Categorie | Curiosità, Tempo Libero

Red Vs Blue: un machinima di successo

Red Vs Blue: un machinima di successo

Oggi è venerdì e bisogna impegnarsi a tirare fuori qualche segnalazione “corposa” per mettere in sincronia videogiochi e arte. Dopo Crayon e Passage, però, nulla poteva essere all’altezza della situazione. Ma soprattutto siamo in clima vacanziero e anche il vostro AKirA ha le meningi fratturate dal troppo lavoro e non riesce a tirare fuori la solita verve bloggeristica.

Questo non vuol dire che non stupirò molti di voi :)

Però ciò che oggi vi sto presentando non è una “chicca” scovata in qualche angolo sperduto di internet: oggi vi segnalo la punta di diamante del fenomeno Machinima per condividere con voi qualche altro pensiero relativo a questa nuova forma di fare cinema/tv.

Il video che state osservando e sentendo è la decima puntata di Red vs Blue sottotitolato in italiano da DeveDeve90 (fate un giro sul suo canale Youtube per altri episodi e ringraziatelo). Cosa è Red vs Blue? E’ la più famosa serie televisiva completamente girata usufruendo solo del motore di un videogioco (cioè quello di vari Halo) e tanta fantasia.

C’erano una volta due ragazzi, due appassionati di Halo. Non due semplici giocatori comunque, due persone esperte di cinema, anzi addirittura cineasti indipendenti. Burnie Burns e Matt Hullum, questi i loro nomi, collaborarono ai tempi del college al film “The Schedule“. Successivamente il primo creò una trasmissione televisiva via web nella quale recensiva giochi da ubriaco (o da presunto tale) insieme ad altre persone. DrunkGamers, questo il titolo dell’idea fu un sito dove downloadare le varie recensioni. Poco dopo, sempre Burns, mentre recensiva Halo ed aveva quindi accesso a filmati mandati da Bungie, cominciò a doppiarli, aggiungendo dialoghi ironici e satirici a filmati di presentazione opportunamente montati. Li mise sul sito del progetto drunkgamers anche perchè, come i recensori di prima, anche questi spartan erano ubriachi. Chiamò il filmato redvsblue, era praticamente solo un trailer. Una rivista del settore notò il tutto e decise di pubblicare il progetto che per la prima volta esulava dalla rete finendo sulla carta stampata. Dopo varie vicissitudini Burns si accorse della potenza dell’idea ricontattattò gli amici di un tempo Hullum e Joel Heyman, attore di The Schedule, e i tre si misero a lavorare sulla prima stagione di Red Vs Blue: la serie sotto il nome di Rooster Teeth Production.

Sin da subito la potenza di un serial comico sui videogiochi catturò l’attenzione di migliaia di persone sulla rete. Data la lingua inglese utilizzata la diffusione virale di Red Vs Blue su Internet fu un successo. In poco tempo tutti parlavano del Machinima e gli autori continuavano a sfornare episodi. Parodia, anche fanta scientifica e militare, la serie arrivò a toccare 20.000 download in un singolo giorno: quello di messa in onda della nuova puntata. Per la cronaca, Youtube ancora non esisteva.

Con la loro simpatia e una profonda originalità i tre autori si sono ricavati una “nicchia”, solo internettiana, fino alla messa in onda di alcuni episodi di Red Vs Blue anche in TV. Si potrebbe tranquillamente dire che i loro nomi sono famosi nell’ambiente cinematografico indipendente, sebbene abbiano “girato” ben poco con una vera telecamera. Anzi nulla. Addirittura il New York times ha definito la serie il primo Machinima ad essere uscito dall’underground. La distribuzioni delle puntate avvenne anche tramite DVD: Rooster Teeth Production aveva raggiunto l’obiettivo, creare qualcosa che non verrà mai dimenticato.

Non so dire se le produzioni del genere sono addirittura pronte anche per il grande salto di diventare veri e propri film; quello che mi sembra chiaro però è che per ottenere un Machinima di successo bisogna essere bravi. Molto bravi. I videogiochi però danno degli strumenti impossibili da reperire altrimenti: un set, una schiera di attori e uno strumento versatile per riprendere (nel caso dei motori 3D). Tutto a costo zero, al limite quello del videogioco. Per concludere penso che magari in futuro produzioni simili rimarranno nella nicchia (anche se non sono così sicuro): ma chi le crea probabilmente è destinato ad essere notato e ad uscire allo scoperto.

Burnie Burns è addirittura nell‘internet movie database…

A quando il primo Machinima italiano, magari open source e quindi pensato e realizzato da tutti noi appassionati?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

17 Di risposte a “Red Vs Blue: un machinima di successo”

  1. Maverick scrive:

    beh oddio, carino ma i sottotitoli non è che siano molto attinenti al parlato :D

  2. Marioooooooo scrive:

    piu che altro, invece di tradurre letteralmente esprimono il concetto principale della frase.. comunque è davvero molto ben fatto, ci credo che abbia avuto tanto successo

  3. s3cco scrive:

    Per essere un sottotitolo non retribuito va benissimo.
    Comunque segnalo quest’altra serie strepitosa: http://www.theleetworld.com/videos/

    Qui però si tratta di una serie tv dedicata a chi conosce counter-strike, cioè, molte situazioni risultano poco divertenti se nn si ha mai avuto contatto col videogame.
    Rimane comunque divertentissima :D

  4. AKirA scrive:

    Lo sai s3cco che ne avrei parlato (dicendo chiaramente che me l’avevi passata tu) :) Mi bruci la segnalazione così !!! :) Vabbè tanto non tutti leggono i commenti!
    Per tornare ai sottotitoli è vero che non sono “ben fatti” però, sono gratis! Li facciamo noi di insidethegame quelli per theleetworld? :)

  5. s3cco scrive:

    Azz Simo, scusa! :D
    Per sta storia dei sottotitoli… Ci sto! Pensa che seguo un corso di traduzione all’uni XD

  6. Corona10 scrive:

    Si potrebbe fare sta storia dei sottotitoli XD

  7. Salve a tutti.

    Mi permetto di segnalare che in Italia, da qualche tempo, il machinima esiste ed è in gran forma!

    BNV Entertainment, infatti, è una casa di produzione machinima italiana e sono ormai più di tre anni che esiste nel panorama nostrano.

    Chiunque fosse interessato, visiti il seguente sito web. Guardare per credere!

    http://www.bnventertainment.org

  8. AKirA scrive:

    Sono contentissimo della segnalazione. Continuate così e in bocca al lupo! Ho visto alcuni vostri machinima. Non male! Ne farò sicuramente un post per farvi pubblicità!

  9. ovviamentelucio scrive:

    Ciao Akira,

    ma pensi che ci siano davvero dei Machinima in grado di sostituirsi ad un film o fruibili con lo stesso interesse?
    Li ho trovati confusionari e spesso rumorosi oltre che mal sceneggiati…Che dici?
    Ciao
    ovviamentelucio

Trackbacks / Pingbacks

  1. […] molti più video di The Blog TV e questa non può che essere una notizia positiva. E se cercate un bel machinima come Red Vs Blue, ora avete tutta internet a disposizione! tag:blib.tv, dailymotion, google, motore di ricerca, […]

  2. […] centra il bersaglio, si trascendono i limiti degli appassionati di videogiochi, come è successo a Red vs Blue, una serie creata con la tecnica dei Machinima e poi diventata spettacolo televisivo. Non è la […]

  3. […] centra il bersaglio, si trascendono i limiti degli appassionati di videogiochi, come è successo a Red vs Blue, una serie creata con la tecnica dei Machinima e poi diventata spettacolo televisivo. Non è la […]


Rispondi