Categorie | Senza categoria

De Blob, una sorpresa colorata [recensione]

Sono rari i casi di giochi di cui non senti minimamente l’arrivo eppure ti stupiscono.

de Blob, di Blue Tongue, pubblicato da THQ, è uno di questi.

A dire la verità ne avevo sentito parlare, avevo letto qualche bella recensione in giro… pensavo ad un buon gioco con molte innovazioni, niente di più. Mi sbagliavo e sono contento di aver toccato con mano il mio errore: de Blob è un assoluto “must buy” per tutti i possessori del Wii che non siano l’ultima ondata di videogiocatori/giocatrici, cioè appassionati solo a WiiFit e a roba simile. Come ho già detto nella puntata di 3 Minutes of Game dedicata al titolo, a mio avviso questo è il miglior prodotto third party per Wii del 2008.

Chiunque abbia comprato la macchina Nintendo, come il sottoscritto, nella speranza di vedere giochi “inediti” con un metodo di controllo innovativo per sfruttarli al meglio, sarà ufficialmente rapito da quella simpatica goccia d’acqua che è Blob, in lotta contro i malvagi INKT.

Parentesi: questo gioco ricorda moltissimo il film Wall-E. Non come trama o senso, ma semplicemente come tipo di opera: dedicata ai più piccoli ma adatta soprattutto agli adulti. E’ un gioco con un PEGI di 3+, cioè per bambini;  le moltissime metafore e il suo significato, però, lo rendono molto più appetibile per chi qualche anno sulle spalle lo ha. Il momento del telegiornale, in cui gli INKT nascondono in malo modo l’operato di Blob e la liberazione, città per città, del mondo conosciuto dal bianco e nero, è ovviamente un modo di criticare il controllo dei media. Molte frasi non sfigurerebbero in bocca a Bakunin o a V e mi piace pensare che gli autori si siano proprio ispirati a loro, o ad altri “teorici” dell’anarchia, mentre le scrivevano. Potere al popolo, almeno secondo Blue Tongue e Alan Moore: nel caso del videogioco potere ai colori… contrapposti ad un monocromatico grigio dei governi.

Tutto vero ;)

Ma non si premia un titolo solo per la sua trama o per il suo significato, altrimenti Killer 7 sarebbe uno stracapolavoro. Si premia un gioco se diverte, se è innovativo e se le sue meccaniche riescono a non stancare.

Nel caso di de Blob due punti su tre sono pienamente rispettati. Il concept è il seguente: siete una “palla” e dovete rimbalzare, rotolare, saltare (alla katamari, per intenderci). Ogni volta che toccata una superficie monocromatica, la dipingerete del colore che avete momentaneamente assorbito. Fin qui, niente di speciale; ecco quindi la genialata.

Ad ogni colore corrisponde uno strumento musicale che, arpeggio dopo arpeggio, si va ad aggiungere alla base funky, blues o rockeggiante ad ognicolorata. Più riuscirete a colorare, quindi, e più sentirete la colonna sonora del gioco vibrare e non fermarsi. Ad ogni area terminata, il ritmo tornerà blando così da ricominciare. Tra l’altro se ricolorate qualcosa che è già stato pennellato, gli strumenti si aggiungeranno uno all’altro.

Da spiegare è difficile, infatti non mi aveva attratto più di tanto nonostante le numerose critiche positive lette in giro. Provarlo è tutta un’altra cosa: sembra assolutamente di “suonare” il gioco. Si prova un senso di libertà e euforia davvero unico; non è poco, per un videogame.

E’ infatti un peccato che per quanto riguarda il terzo aspetto citato poche righe fa, cioè “non stancare”, de Blob pecchi evidentemente di ripetitività. Si è spinti ad andare avanti solo per l’acquisizione di nuove musiche con cui orchestrare le proprie ore di gioco, non tanto per la sfida o per la trama. Da questo punto di vista si vede che il prodotto è un PEGI 3+: troppo facile risolvere gli enigmi da puzzle sparsi tra i livelli e altrettanto facile saltare da una piattaforma all’altra.

A mio avviso, comunque, questo lede di  pochissimo il valore del titolo che è pura improvvisazione.

Creativa, videoludica e colorata!

Nel video un livello del gioco comprensivo di incontri con gli abitanti di Chroma City, così vi fate quattro risate anche col loro parlato.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

7 Di risposte a “De Blob, una sorpresa colorata [recensione]”

  1. s3ccoR scrive:

    Scusa se te lo dico, probabilmente storcerai il naso, ma perchè hai fatto questo articolo dopo averne già parlato in 3mog? :P

  2. AKirA scrive:

    Invece c’è poco da storcere il naso, anche se ormai si sa che sono un rosikone (si è sparsa la voce… :) ). Critica legittima e domanda sacrosanta. Ti rispondo: innanzitutto perchè penso che qualcosa di scritto sia diverso da qualcosa fatto in video. Le due cose non sono assolutamente nè complementari nè uguali. Quindi, siccome in tutti gli altri casi fu il contrario (prima c’era un post su Spider man e su Force Unleashed e poi la puntata…) mi sembrava giusto comunque conservare questa doppia valenza. In fondo c’è chi legge e basta, c’è chi guarda le figure, chi vede solo il video ecc… non tutti sono come te che segui con assidiutà il blog (e non smetterò mai di ringraziarti… te e tutti quelli come te) e magari senti una “ripetizione” in questo post. Io penso agli utenti sporadici che magari clikkano qui tramite google. C’è chi avrà visto il video e, senza il post, non avrei dato la possibilità di leggere cosa pensavo su de Blob. Comunque sia ho provato a non parlare delle stesse cose, nei limiti del possibile. Ad esempio la citazione su Bakunin me l’ero tenuta “in caldo” da quando ho vistoche mancava in 3MoG (e tra l’altro un testo ha gli iperlink, un video no… altra differenza che per me conta). Vabbè mi sembra pure troppo lunga come risposta… Bella Mattè! Ma alle finali ci sei?

  3. s3ccoR scrive:

    Risposta più che esauriente :D
    Alle finali… Boh, come player quasi sicuramente no (a meno che qualche team di css nn mi chieda di fargli da quinto), speravo come cronista ma nn riesco mai a parlare cn smndrl :(

  4. Maverick scrive:

    Ehh devi ungere gli ingranaggi caro mio :K
    A parte tutto, questo è il tipico titolo che non comprerei mai :p

  5. niccobricco scrive:

    io nn ho la wii
    PC forever!

  6. AKirA scrive:

    Mave sei un giocatore coatto!!! Solo megamostroni e megaarmoni gigantesche! :) Questo è un titolone, fidati. Se lo vedi, lo vuoi! (comunque sia, tvb ;) ).

  7. Maverick scrive:

    A dire il vero ultimamente non sono videogiocatore di nulla o quasi :(

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi