Categorie | Annunci, News

Un dominio digitale che si estende [Digital Domain e i videogames]


Un dominio digitale che si estende [Digital Domain e i videogames]

Cos’hanno in comune blockbuster del calibro di Titanic, The Day After Tomorrow, Transformers e artisti come Michael Jackson, Rolling Stones e Bjork?
Beh, tutti questi (e molti altri) hanno beneficiato dell’abilità, competenza e tecnologia di Digital Domain, compagnia che si occupa di effetti visivi e animazione.
La notizia è che DD ha deciso di aprire una nuova sezione in Florida, che si occuperà ancora di animazione, simulazioni grafiche militari e…videogames!

Il video mostra la perizia della compagnia nel suo campo, dove ha ottenuto risultati eccellenti creando un buon numero di software essenziali per le meraviglie appena mostrate.
Ora, pensatele incluse in un videogame: e se fosse l’alba di una nuova era?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 884 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “Un dominio digitale che si estende [Digital Domain e i videogames]”

  1. Dont scrive:

    Appena ho visto la durate del video ho detto: "Non guarderò mai 9 minuti di video". Ma quando ho iniziato a guardarlo non ne ho perso nemmeno un secondo.

    Senza parole. E’ incredibile quello che riescono a fare…

    Spero solo che il troppo realismo non riduca la giocabilità.

  2. Fucktotum scrive:

    Sono d’accordo sull’ultima frase, aggiungo solo che chi cera vg non deve mai dimenticare che oltre agli aspetti più tecnici era, è e sarà sempre necessario che questi siano di appoggio a delle grandi idee di gameplay.
    Il recentissimo Scribblenauts per Ds ad esempio, pur avendo un comparto tecnico per nulla rilevante vive su una grande idea di base ed è riuscito ad avere ottimi giudizi quasi ovunque, anche se tutti sottolineano che abbia gravissimi problemi coi controlli.
    Quindi è vero che la sola tecnica fa vendere (Crysis ha fatto notizia più per il mega computer necessario a supportarlo che per le meccaniche in sè), ma quelle che restano nella memoria, alla fin fine, sono le idee! :D :D

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi