I gotta a feeling… [reportage WCG – final day]

I gotta a feeling… [reportage WCG – final day]

Esce con qualche (argh) giorno di ritardo l’ultima puntata del mio reportage WCG sul blog. Purtroppo un “black out” di connessione e soprattutto la mia partenza intercontinentale e il mio rientro a Roma un giorno dopo non mi hanno permesso di tenermi in contatto con i miei lettori preferiti, voi, raccontandovi cosa è successo l’ultimo giorno a Chengdu, quello delle finali.

Ma un video vale più di mille parole e quindi gustiamoci la vittoria mondiale di Enrico “HauntSpy” Aurora a Wise Star 2!

Ebbene si, abbiamo vinto una medaglia d’oro. Peccato che non sia un vero e proprio oro olimpico. Qui sul blog si può dire la verità e sono convinto che Haunt non si offenderà: Wise Star 2 e Asphalt 4 sono solamente “marchette” per i WCG, leggasi “giochi promozionali”. Facevano parte, ovviamente, di un torneodiverso: il Samsung Mobile Challenge. Ma, siccome Samsung deve vendere cellulari, allora è stata fatta la finale sul palco e ad Enrico è stata consegnata una medaglia d’oro. Questo perchè ovviamente costruire una medaglia non costa molto ma, per gli organizzatori del WCG, equiparare Wise Star 2 e Asphalt agli altri giochi sarebbe stato uno scandalo di dimensioni epiche!

Già così in verità lo è. HauntSpy torna a casa con ben 6000$ che sono lo stesso premio del secondo classificato di Starcraft che è un Coreano (Stork) che ha fatto del videogioco la sua professione. Ma ci rendiamo conto? Enrico si è allenato circa 3 ore in tutto a Wise Star, lì a Chengdu, mentre Stork 8 ore al giorno per anni!!! Insomma ragazzi, io voi e Haunt stendiamo un velo pietoso sulla cosa. Bulliamoci di aver vinto una medaglie e soprattutto stringiamoci ad Enrico e alla sua felicità per aver portato a casa un po’ di soldini. Di quello sicuramente siamo tutti contenti!

Detto questo, qualcuno si starà già chiedendo: perchè un titolo simile ad un post del genere?

“I gotta a feeling, that tonight’s gonna be a good night” è la frase di una canzone, una canzone dance dei Black Eyed Peas che, in un modo o nell’altro, è rimasta nel cuore di tutto il team azzurro e rimbomba nelle mie orecchie.

Si perchè l’esperienza cinese è stata davvero un’emozione, un “feeling” ed ogni sera è stata una bella serata. Nonostante qualche screzio, qualche punto basso, qualche scivolone, ci siamo davvero divertiti e soprattutto emozionati.

Divertiti a ridere, ballare e scherzare all’italiana ed emozionati a vedere il World Cyber Games in Cina, la prima nazione che ha saputo veramente accoglierlo come si deve, come un evento.

Ma se per il divertimento certe cose sono accadute a Chengdu e a Chengdu dovranno rimanere per sempre, per quanto riguarda l’emozione non sarà mai abbastanza parlare del fatto che in Cina gli Sport Elettronici sono una realtà consolidata, che ha coinvolto 80.000 spettatori nei cinque giorni di evento, un numero assurdo ma comunque piccolo se paragonato agli 8 milioni di spettatori che in televisione hanno seguito la finale di Counter Strike.

Quindi il mio invito e il mio esempio è solo uno: se vogliamo far crescere qualcosa di lontanamente simile anche in Italia, bisogna parlarne e non rimanere zitti. Scrivere blog, rendere pubblici i video (come farò io appena riesco a lavorarli un minimo), coinvolgere gli amici e i parenti.

Perchè il sogno non si infranga mai contro la dura realtà bisogna solo continuare a sognarlo.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

12 Di risposte a “I gotta a feeling… [reportage WCG – final day]”

  1. hauntspy scrive:

    condivido in tutto con akira.
    Avendo giocato anni a ben piu difficili RTS, mi crea un certo disagio essere accostato a questi mobile games, che di strategico hanno poco, magari serve un buon colpo d occhio e una buona velocita testa\braccio…ma sono sicuro che ogni persona che ha giocato ad uno starcraft, broodwar o cnc con un minimo di pratica sul touch screen possa essere superiore ad una medaglia d oro.
    Fosse stata una medaglia anche solo di bronzo ad un rts qlasiasi vi asiscuro che avrei fatto le capriole sul palco :)

    concludo ringraziando akira per il lavoro svolto in questi giorni e per le serate passate insieme

    that tonight’s gonna be a good night 8)

  2. Fucktotum scrive:

    Beh, in ogni caso complimenti, sopratutto per il malloppo :D :D

  3. AKirA scrive:

    Non malloppo… bensì “Maltolto”. Haunt sa perchè ;)

  4. Dont scrive:

    Sono veramente felice di aver partecipato a questo evento. Complimenti alla Cina per aver organizzato una finale veramente coi fiocchi. E ringrazio gli organizzatori per aver messo la finale di Trackmania sul main stage (Akira guardato la finale e dimmi se non è bella da seguire xD).

    Ma quello che veramente importa è che è stata un’esperienza indimenticabile, arricchita da delle grandi serate!

  5. Daunt scrive:

    In effetti mi chiedevo come mai haunt non esultasse come un dannato. Da una parte c’è la tendenza a considerarlo comunque un oro, perchè l’ha vinto un italiano e sopratutto un amico. Ma dall’altro c’è la tristezza di vedere giochi del genere al WCG, e SOPRATTUTTO di vederli nella lista dei (già pochi) slot che l’Italia concede ai suoi giocatori. E’ vero che i giochi dove non esistono delle élite sono appetibili perchè ce la si può giocare con chiunque ad armi pari (come ha dimostrato l’esperienza di WiC, che con un anno intero di allenamenti durissimi ha fruttato singolarmente quanto la vittoria su Wise Star 2), ma non per questo bisogna rinunciare a prescindere a mandarci dei giocatori.

  6. Loseven scrive:

    Sottoscrivo!

    Un’esperienza fantastica, tra le più belle della mia vita. Complimenti a Spy per l’oro, e complimenti a tutta la nazionale italiana per l’incredibile settimana passata assieme, con particolare riferimento all’ultima serata! :)

  7. niccobricco scrive:

    ma complimenti per cosa…haunt è un culattone raccomandato :D
    apparte questo devo dire che tutte le finali che ho visto in diretta ( cs,tft e bw ) sono state davvero bellissime. Questo è lo spettacolo che mi aspettavo da questi wcg e sono stato ripagato.Poi su bw ha vinto Jaedong quindi sono doppiamente felice

  8. aNGeL scrive:

    Grande haunt sempre il migliore! :D Mi sarebbe piaciuto essere lì a vedere questi WCG…

  9. AKirA scrive:

    La finale di WC3 è stata na schifezza nicco ;)

  10. niccobricco scrive:

    ma no dai…io son rimasto sorpreso da infi. Non mi aspettavo vincesse dopo il primo game. Cmq il secondo game jaedong vs stork è stato uno dei game + belli mai giocati ad un WCG.

  11. Mariooooooo scrive:

    Complimenti a Haunt, anche per l’onestà che mostra nel parlare della sua vittoria.

    Comunque deve essere stata davvero un’esperienza incredibile, vi invidio! :D

  12. AKirA scrive:

    Il secondo game Stork vs Jaedong, confermo, è stato davvero strabiliante!!!

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi