Categorie | Annunci, News

Blizzard e i ban massicci: 320000 schiantati!

Blizzard e i ban massicci: 320000 schiantati!

Più che un’ampia campagna di ban, un bagno di sangue.
Pochi giorni fa Blizzard ha annunciato di aver bannato 320000 utenti da Diablo 2 e World of Warcraft rei di aver commesso svariate violazioni, contravvenendo ai termini e condizioni di utilizzo di Battle.net.

Fondamentalmente hanno seguito per quest’operazione due linee guida diverse: in caso di prima violazione, l’account è stato sospeso per 30 giorni, mentre per reiterazioni  il ban delle key è permanente.
In pieno delirio di onnipotenza, Blizzard ha inoltre dichiarato che tali misure sono inappellabili:
” vogliamo ricordare a tutti  i giocatori che l’abuso di meccaniche non previste intenzionalmente [NdF: da Blizzard stessa] o di programmi di produttori esterni è una violazione dell’accordo sottoscritto al momento dell’iscrizione a Battle.net, e possono esporli a sanzioni disciplinari che includono il ban permanente. Questo tipo di comportamenti può compromette la stabilità dei nostri server, per questo continueremo a monitorare Battle.net per proteggere il servizio e i suoi utenti dalle conseguenze di condotte scorrette”.

Sotto moltissimi punti di vista non si può che acconsentire con una presa di posizione così ferma, considerando l’applicazione della regola “una volta passi, alla seconda perdi ogni privilegio” come infallibile: ma se nella rete (o meglio, sotto i colpi del ban hammer) rimanessero coinvolti degli “innocenti”?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 884 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

3 Di risposte a “Blizzard e i ban massicci: 320000 schiantati!”

  1. rjT scrive:

    A morte i cheater!!

  2. Lorenzo-nMe scrive:

    Non ci ho mai creduto alla gente bannata per sbaglio… la blizzard fa più che bene a bannare, ricordo le incazzature che mi prendevo quando giocando a bw ed era chiaro che il mio avversario stava usando il maphack, non so se riusciranno mai a evitare che si usino i cheat, ma fino ad allora ben vengano i ban

  3. Killy77 scrive:

    Ma fanno benissimo per quel che mi riguarda, Blizzard si e’ sempre vantata tantissimo e giustamente della qualita’ e completezza dei suoi servizi online e questi passano giustamente da una certa rigorosita’ per quanto riguarda la correttezza nei game.

    Ammiro Blizzard oltre che per la qualita’ dei suoi titoli, anche per la sua serieta’.

    Blizzard separati da Activision, non ti merita per niente.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi