Dagli archivi segreti di Kojima [documenti di design per Metal Gear e Snatcher]

Dagli archivi segreti di Kojima [documenti di design per Metal Gear e Snatcher]

Di recente, il maestro Hideo Kojima ha utilizzato il proprio canale Twitter per diffondere alcune chicche legate ai titoli dell’ era MSX: quelle che vedete nella galleria in basso sono immagini tratte dai documenti di design originali di Metal Gear, Metal Gear 2: Solid Snake e Snatcher. Le pagine in cui vedete dei grossi timbri in rosso rappresentano implementazioni scartate, e quindi non presenti nei giochi finali. Vogliamo scendere nei dettagli?

Metal Gear (1987, immagini 1-4): Le immagini ritraggono due studi sul logo del gioco, il primo dei quali riporta il famigerato timbro in rosso. C’è anche una mappa del primo livello di gioco che riporta le traiettorie di pattugliamento dei soldati, e diversi estratti dalle comunicazioni via codec che non riportano caratteri in Kanji, in quanto non supportati dal codice.

Metal Gear 2: Solid Snake (1991, immagini 5-7): Quelle che vedete sono alcune tra le prime pagine del documento di sviluppo, in cui Kojima illustra a parole i concetti alla base del gioco e ne esplicita il flusso attraverso un diagramma. L’ immagine 07 riassume graficamente gran parte delle meccaniche di base.

Snatcher (1988, immagini 8-11): Il titolo originale dell’ avventura grafica era Junker, come riportato nella primissima pagina del documento, e la sceneggiatura fu redatta per intero da Kojima dopo una settimana di vacanza concessasi al termine dello sviluppo di Metal Gear. Lo stesso Kojima programmò un linguaggio di scripting apposito per assemblare il gioco, realizzandolo sostanzialmente in solitaria aldilà degli assets grafici. La terza immagine ritrae l’ archivio personale di Kojima sul progetto, con una vera chicca: vedete il secondo box da destra? C’è scritto in caratteri giapponesi “Snatcher 2“, e Kojima ha confermato che in effetti si tratta di bozze per un sequel.
Nell’ ultima foto, vedete la struttura di un labirinto in 3D che sarebbe dovuto comparire in Snatcher (più precisamente, durante uno scontro tra Gillian Seed ed un cyborg nel sottosuolo del Queen’s Hospital), ma fu scartato per ragioni tecniche.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi