Vendite 3DS ferme al palo, le ipotesi di Iwata [Nintendo 3DS]

Vendite 3DS ferme al palo, le ipotesi di Iwata [Nintendo 3DS]

Nel presentare i risultati dell’ anno fiscale 2010, conclusosi il mese scorso, Nintendo ha evidenziato un trend negativo nelle vendite del suo nuovo handheld: a quanto pare, 3DS ha venduto bene nelle prime due settimane di commercializzazione in Giappone per poi scendere al di sotto dei livelli di PSP. Andamenti simili si sono registrati negli Stati Uniti ed in Europa, inducendo una certa preoccupazione presso la casa madre.

Le ragioni del fenomeno, secondo Satoru Iwata, risiedono nel fatto che non è semplice comunicare i benefici del 3D senza occhiali usando i media tradizionali: niente è in grado di sostituire l’ esperienza diretta in questo caso, ed anche in tale condizione, è necessario far capire alla gente che bisogna regolare adeguatamente l’ intensità dell’ effetto 3D attraverso lo slider perchè la visione risulti confortevole. Un altro passo importante, sostiene il presidente, consiste nel proporre al pubblico contenuti che veicolino facilmente tali informazioni, come ad esempio film e trailer da diffondere attraverso un apposito canale di download video.

Al momento, Nintendo ritiene che i giocatori siano molto attratti da 3DS ma non procedano all’ acquisto perchè incerti sul tipo di giochi che potranno trovare nella sua softeca. A tal proposito, tutti i grandi nomi già annunciati (Resident Evil, Dead or Alive, Zelda: Ocarina of Time, Starfox 64, Tales of the Abyss, Super Mario ecc.) saranno oggetto di campagne pubblicitarie più aggressive ed i rapporti con le terze parti verranno rafforzati.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

12 Di risposte a “Vendite 3DS ferme al palo, le ipotesi di Iwata [Nintendo 3DS]”

  1. Dollmasterz scrive:

    ecco, muovessero il sedere con sti giochi!

  2. BlackSilver scrive:

    Io sono purtroppo in quella percentuale di giocatori che non possono giocare al 3DS senza provocarsi mal di testa o nausea. L’ho provato a Parigi in un paio di negozi (giusto per provare giochi diversi) e l’effetto non è stato piacevole, anche se è molto “bellino” (e nulla più).

    Ergo 250€ per avere una modalità disattivata non fa per me.

  3. Xenorik scrive:

    Io tutte le volte che ho beccato i 3DS in prova, avevano sempre settato il 3D al massimo (e quindi inutile) o off.

    Ho idea che la stragrande maggioranza delle persone che lo provano, soprattutto i bambini, non riescano a settare bene la funzione 3D, nonostante basti stare di fronte allo schermo e muovere una levettina su e giù per regolare la funzione.

    Operazioni semplici per una persona appena avvezza ai videogiochi o alla tecnologia in generale, ma a quanto pare non sono abbastanza immediate per la clientela più “ooohhh, che figata il treddì senza occhialini!”, che in questo modo non rimane impressionato.

    Per gli altri più smanettoni, invece, non ci sono ancora abbastanza titoli interessanti per giustificare la spesa. Io, per esempio, lo comprerò più in là, quando ci sarà veramente un gioco che mi farà pensare “A questo ci devo assolutamente giocare”.

  4. Sheik scrive:

    forse perché nessuno sente la necessità del 3D? Nintendo non ha imparato nulla dall’esperienza con il Virtual Boy.
    le aziende insistono a ficcarlo ovunque possono, ma il pubblico (a parte l’hype iniziale) non ne è così interessato.
    Personalmente trovo fastidioso quello con gli occhiali, questo senza è ancora peggio.
    Poi è troppo limitante doverlo tenere alla giusta distanza e giusta angolazione.
    Tra le console domestiche che ti vogliono far muovere e questo che bisogna stare tutti perfettini… videogiocare è diventato impegnativo. No grazie, preferisco stare comodamente spaparanzato sul letto e guardare lo schermo di sbieco.

    Considerando che Nintendo da 4 anni non abbia sfornato un titolo di mio interesse (e a giudicare dai titoli di lancio per questa console sembra essere ancora quella), che trovo il 3D fastidioso e che il design della console lo trovo semplicemente inguardabile… capisco perfettamente perché in pochi la stiano comprando, io non ho nessuna intenzione di farlo.
    Rimpiango i bei tempi quando c’era Yamauchi.

  5. Lorenzo-nMe scrive:

    mai più roba nintendo, lo giuro.

    Ho preso il nintendo ds sull’impulso del momento, ero in un negozio e stava in promozione, l’ho preso con mario kart e layton e oltre quelli non è che abbia preso poi tanti altri giochi… delusione

    Il wii l’ho comprato al dayone con tante speranze, speravo che con quel sistema di controllo avrei messo le mani su qualche sparatutto che potesse rivaleggiare con quelli del pc, speravo in qualche strategico da giocare online ecc ecc
    invece di sparatutto neanche l’ombra, qualche timido tentativo l’hanno fatto ma l’unico degno di nota (metroid) non era giocabile online e una volta finito l’ho messo sullo scaffale a prendere polvere, di strategici non ce n’è uno che sia uno, non mi aspettavo di certo starcraft ma diavolo qualche cosa al livello di halo wars potevano tranquillamente farlo (non parlo di grafica eh…) e invece nisba, risultato, mia cognata ora si dimena sul wiifit e il wii è sparito da casa mia..

    Mai più nintendo, lo giuro.

  6. Ma se vi lasciate scappare Galaxy, Muramasa, Red Steel 2, Mad World, deBlob, New Super Mario Bros, Brawl, Sin & Punishment 2, Fragile è colpa di Nintendo? O dei nostri pregiudizi?

  7. Narayan scrive:

    Meh tutti titoli mediocri quelli da te citati, a parte Red Steel 2

  8. Pinuzzo85 scrive:

    [QUOTE=Narayan;60605]Meh tutti titoli mediocri quelli da te citati, a parte Red Steel 2[/QUOTE]

    lol

  9. Hizaki scrive:

    Se andate a leggere le recensioni dei giochi 3DS sulla rivista ufficiale (onesta ma leggermente buonista) non c’è un solo gioco in cui non è consigliato caldamente di eliminare del tutto il 3d, sia per evidenti fastidi che per problemi che potrebbe creare in alcuni giochi (tipo splinter cell). E secondo me il problema sta tutto lì: o si riesce a sfruttare davvero il 3d a dovere consigliando la percentuale giusta per ogni singolo gioco oppure forse lo schermo 3d è stata una scelta sbagliata e allora il 3ds andrebbe venduto come un ds potenziato e quindi a prezzo inferiore. Poi è anche vero che i giochi usciti fino ad ora sono o poco interessanti o dei remake.
    Ci tengo a precisare che la mia opinione si basa su ciò che leggo perchè non ho avuto la possibilità di provare la console: grazie tante mediaworld!

    • Sheik scrive:

      non te la fanno provare? da me non è in esposizione, ma c’è il cartello che invita a chiedere al banco informazioni e, se chiedi, te la fanno provare. (bisogna avere un po’ di faccia di bronzo)

      … imo la rivista ufficiale è tutto tranne che onesta, ricordo che la mal celata apologia mi dava l’urticaria anche quando ero un fervente sostenitore Nintendo.
      … -.- se persino loro sono freddini la qualità dei giochi deve essere veramente penosa…

  10. Hizaki scrive:

    “Meh tutti titoli mediocri quelli da te citati, a parte Red Steel 2″
    :(

    Tranne Mad World che proprio non mi piace e per questo chiedo scusa a Platinum, secondo me ha citato titoli di altissimo livello.

  11. Hizaki scrive:

    No purtroppo non c’è proprio la console da provare. Ti mettono solo le 3 home console, tra l’altro coi giochi di 6 mesi fa.
    Beh loro sono abbastanza critici sul 3d e sui giochi credo alla loro onestà, ricordando però che tendono ad esaltare piuttosto che a criticare, ma senza vendersi. Comunque i giochi buoni e ottimi usciranno nei prossimi mesi, su questo non c’è dubbio. L’unico problema è se verrà sfruttato bene il 3d perchè altrimenti il prezzo della console non è assolutamente onesto. Aspettiamo…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi