Categorie | COPERTINA, Events, Opinioni

[Reportage] Torneo ufficiale di Killzone 3: un bel passo in avanti! Grazie Sony

[Reportage] Torneo ufficiale di Killzone 3: un bel passo in avanti! Grazie Sony

Lo sapete, quando parlo di netgaming e eSport, non bado a complimenti. Soprattutto quando vedo qualcosa che si muove nella giusta direzione. Quindi mi spiace se qualcuno interpreterà questo articolo di Inside The Game come una “leccata” a Sony ma, quando ci vuole ci vuole, o sbaglio? Perché in negativo va sempre bene e in positivo no? Ovviamente l’azienda giapponese, che esce dallo “scandalo” del down del PSN molto danneggiata agli occhi di tutti (fan o detrattori), ha fame di rivalsa e rivincita e il Torneo Ufficiale di Killzone 3 è stato un modo per far parlare gli addetti ai lavori in maniera positiva. Almeno ad avviso del sottoscritto.

Nonostante la relativamente scarsa presenza di team (i tabelloni erano stati creati per 32 squadre mentre invece ne sono intervenute solo 8 ) l’evento tenutosi il 25 Giugno negli studios di Cinecittà a Roma è stato davvero una ventata di freschezza nel mondo dei videogiochi competitivi in Italia. Come sapete infatti è un periodo un po’ “povero” di eventi, nonostante l’UGC di Stermy, di cui aspettiamo tutti notizie per un’eventuale seconda edizione: è qualche anno che il netgaming in Italia sembra morto e gli eventi sono sempre più commerciali e sempre meno competitivi.

Entrando nella location del torneo ufficiale di Killzone 3, invece, si respirava una vera e propria aria di professionalità! Tutti i player avevano la maglietta ufficiale del torneo, stampata appositamente, c’era il catering, GRATUITO, per tutti (cioè, avete letto bene, abbiamo mangiato tutti gratis), c’erano le telecronache mie e di Simone “smndrl” Sfolcini e l’evento è stato anche arricchito con un momento di “cultura” videoludica in cui Sony ha voluto dare spazio anche a titoli di prossima pubblicazione come Resistance 3 oppure Ratchet and Clank All 4 one (e tanti altri). Ho presentato io stesso questi titoli dal palco ma, la novità, sono state le 12 PS3 debug presenti in sala per far provare con mano a tutti i partecipanti all’evento i titoli sovracitati! Chiunque, quindi, si è potuto sentire giornalista di videogiochi e ha potuto riferire ai propri amici di aver provato giochi in anteprima.

Parlando genericamente dell’evento la location era stratosferica (uno dei teatri di Cinecittà), le promoter erano stratosferiche ma, soprattutto, il montepremi era stratosferico. Il primo team classificato si è portato a casa ben 4.000€. Essendo team da quattro persone si tratta di circa mille euro a testa: non male per dei giocatori di Killzone 3, o sbaglio?

Ma la cosa inedita non è in questi dettagli che, in altri eventi sparsi sul territorio italiano, più o meno si sono visti. La novità è che Sony in persona si è mossa per creare e sponsorizzare l’evento (organizzato dai ragazzi di Progaming Italia). Nessuno prima d’ora (né Nintendo, né Microsoft e né publisher puri come “Activision“) avevano in precedenza voluto organizzare un torneo SERIO ad un videogioco di loro pubblicazione. Chiaro che Sony ha da spingere un gioco, quello sviluppato da Guerrilla Games, e una console su cui lo stesso gira in esclusiva, la PS3. L’esempio però potrebbe davvero essere rilevante per il futuro dei videogiochi competitivi in Italia. Se si svegliassero altri che, come Sony, puntassero sui tornei come metodo per promuovere il proprio marchio e i propri prodotti, sono convinto che si raggiungerebbero le “vette” dell’estero in pochissimo tempo.

Che altro dire? Complimenti agli Italian Gamers Elite che hanno centrato il bersaglio grosso e… speriamo di vederci tutti insieme l’anno prossimo con il torneo di Killzone 4 o Resistance 3 o… altro :)

Per il riepilogo su ESL del torneo ufficiale (con foto) cliccate qui.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

3 Di risposte a “[Reportage] Torneo ufficiale di Killzone 3: un bel passo in avanti! Grazie Sony”

  1. Pinuzzo85 scrive:

    ce ne vorrebbero pià iniziative di questo genere in italia.

  2. Pinuzzo85 scrive:

    *più

  3. raz3r scrive:

    Quando entrano in gioco i Publisher vengono fuori sempre cose grosse, ma davvero, Activision sta organizzando un torneo da 1 milione di dollari per Black Ops a Los Angeles, faranno un evento stile Blizzcon ma dedicato solo alla serie di CoD, da panico O_O

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi