Categorie | Annunci, News

Electronic Arts, no al modding per Battlefield 3 [mod tools]

Electronic Arts, no al modding per Battlefield 3 [mod tools]

Sembra proprio che il venturo Battlefield 3, lo sparatutto in prima persona che a fine anno si scontrerà con la corazzata Modern Warfare, sia destinato a non offrire tools per il modding. Motivo? L’engine Frostbite 2 sarebbe troppo complesso per l’utenza comune, secondo quanto afferma il vicepresidente di EA Patrick Soderlund:

“Al momento, non abbiamo in programma di realizzare mod tools […]

Guardando al motore Frostbite ed al suo grado di complessità, sarebbe sin troppo difficile per gli utenti modificare il gioco a causa del modo in cui vengono strutturati i livelli, la distruttibilità ed altri elementi. È piuttosto complicato […]

Quindi pensiamo che realizzare un mod sia una sfida troppo ardua per l’utenza.”

Senza dubbio, le parole di Soderlund avranno titillato la curiosità dei modder più abili, ma è pur vero che contrariamente a quanto accade per l’Unreal Engine 3 ed il CryEngine 3, probabilmente le interfacce di Frostbite 2 non sono state progettate in funzione dell’ utilizzo da parte di non professionisti. Guardando Battlefield 3, l’impressione è che sia servita una certa dose di programmazione a basso livello per tirare fuori risultati del genere.

Ciò non esclude a priori la possibilità che DICE finisca per realizzare dei mod tools, in un secondo momento. Tutto dipenderà chiaramente dalle performance commerciali di Battlefield 3 e dalla conseguente richiesta del pubblico.

[via GameStar]

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi