Categorie | Annunci, COPERTINA, News

Dragon Quest X sarà un MMORPG per Wii e Wii U: l’annuncio di Square Enix!

Dragon Quest X sarà un MMORPG per Wii e Wii U: l’annuncio di Square Enix!

Dragon Quest come Final Fantasy!

Annunciato nel 2008 come esclusiva per Wii, Dragon Quest X ha fatto da tempo perdere le sue tracce, ma non si è mai realmente smesso di chiacchierare in rete del gioco di ruolo Square Enix. Dopo il successo del nono capitolo ed una serie di riusciti remake su DS, il tempo per ossigenare l’umore dei fan con aria fresca e nuova è arrivato, ed è un annuncio molto diverso dalle aspettative, ma non per questo meno gradito.

Dragon Quest X Online: Rise of the Five Tribes sterza verso l’online, senza però dimenticare le sue origini da classico JRPG, reinventandosi MMORPG come a suo tempo fece Final Fantasy con l’undicesimo capitolo. Secondo gli sviluppatori sarà comunque possibile affrontare l’avventura anche in single player, sia su Wii che su Wii U. Quest’ultima versione vanterà una grafica aggiornata è potrà condividere il mondo di gioco con gli utenti della quasi pensionata console Nintendo ed interfacciarsi con il 3DS (in qualche modo verrà sfruttato lo StreetPass del portatile). Molto azzeccata anche la possibilità di iniziare il gioco su Wii per poi importare i salvataggi sulla nuova piattaforma. Non a caso, durante la presentazione, Square Enix ha più volte ribadito che obiettivo del progetto è “la gioia di giocare per sempre”, senza limitazioni temporali o di piattaforma.

DQX, come già detto, manterrà la sua ossatura tradizionale, con un sistema di gioco molto simile a quello del nono capitolo e una trama comunque molto importante, almeno secondo il creatore della serie Yuji Horii, che ancora una volta affiderà la direzione artistica del progetto all’immancabile Akira Toriyama. Il titolo, sviluppato internamente, vanterà la produzione di Yosuke Saito e la direzione di Jin Fujisawa, già al lavoro sull’ottavo capitolo della serie, mentre i filmati in CG verranno curati da  Square Visual Works.

Il mondo di gioco, mostrato in demo durante la conferenza stampa, appare molto simile a quello visto su DS e PS2, ma, come logico aspettarsi, molto più ampio e particolareggiato. Nemici visibili a schermo, battaglie a turni fino ad un massimo di 4 giocatori online, editing completo del personaggio, un sistema di crescita basato sulle classi e un mondo vivo e pulsante sono solo alcuni degli elementi che troveremo in questo atipico episodio. Sarà possibile reclutare compagni nella locanda del gioco, costruire una propria casa in pieno stile Animal Crossing e aumentare la propria reputazione grazie alla costruzione di armi ed accessori e al loro ”impatto” sullo stile di combattimento degli altri giocatori. Sistema di combattimento gestibile grazie a tutte le configurazioni possibili: Wiimote+Nunchuck, Classic Controller, Classic Controller Pro, o addirittura tastiera USB.

La versione per Nintendo Wii arriverà in Giappone in un non specificato mese del 2012, mentre è ancora avvolta nel mistero la data di uscita della controparte Wii U, presentata proprio dal presidentissimo Satou Iwata.  Mesi prima della release ufficiale, potremo comunque mettere le nostre già bramose manine su una versione beta, mentre già da ora è stato aperto il sito ufficiale, in attesa che l’imminente Tokyo Game Show ”vomiti” informazioni come se non ci fosse un domani.

Che dire, miei cari Insider, questa settimana videoludica non poteva iniziare in modo più “colorato”! ;)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

9 Di risposte a “Dragon Quest X sarà un MMORPG per Wii e Wii U: l’annuncio di Square Enix!”

  1. Gidantribal scrive:

    UAO! Square ENIX ha decisamente sganciato una bomba! :) Ora visti i risultati non eclatanti di ff14 c’è giá da tremare, però credo che ne vedremo cmq delle belle

  2. Narayan scrive:

    gl a fare un mmorpg fuori dall’ambiente pc

  3. Fucktotum scrive:

    io ho molta paura per le modalità di gestione dell’online da parte di Nintendo. Codici amico e roba simile cozzano terribilmente con la libertà del gioco online ;)

  4. Dexter scrive:

    Beh non sarebbe il primo, ed i risultati sono fatti di alti (il primo Phantasy Star Online) e bassi (FFXI per certi versi)..

    ..Io non partirei così sfiduciato come molti stanno facendo (i commenti su Kotaku sono per la maggior parte dei ”fuck off” a SE :D)

  5. Fucktotum scrive:

    l’unica cosa che cambierei di corsa è… (oddio non oso dirlo)… è… (oddio mi ammazzano)… vabbè: Akira Toriyama!

  6. Dexter scrive:

    Ma che ammazzà, qui ci sta il quotone. :D

    • Fucktotum scrive:

      meno male! A me ha proprio stufato, inoltre ritengo il suo stile simpatico ma poco adatto per un universo narrativo fantsy non ridanciano. Robot, mostri, creature assortite: ha la capacità di omogeneizzare tutto in un pappone che alla fine mi distrurba. Basta! :D

  7. Narayan scrive:

    Io voto Tite Kubo: meno colori, più minimalismo.

  8. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Io direi di stare a vedere. Che Nintendo inizi la propria avventura online con un titolo pesantissimo come Dragon Quest X può essere un modo per sdoganare una nuova politica interna.

    Confesso che come tanti lettori di Kotaku, avrei preferito non numerare il titolo e tenere l’ambito online separato da quello per giocatore singolo. Square-Enix ha fatto questo con Final Fantasy e la reputazione della saga non ci ha affatto guadagnato, anzi.

    Sul fatto che sia un titolo “inter-generazionale”, quindi capace di girare su Wii e WiiU, beh, tanto di guadagnato. Si aprono diverse possibilità di gioco.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi