Matsuyama lascia la direzione di Metal Gear Solid: Rising [Kojima Productions]

Matsuyama lascia la direzione di Metal Gear Solid: Rising [Kojima Productions]

Quando in pieno E3, il presidente di Konami Shinji Hirano sostenne che la fine dell’anno avrebbe riservato “qualcosa di grosso” ai fan di Metal Gear Solid: Rising, ci aspettavamo tutto aldilà di questo. Shigenobu Matsuyama, produttore dell’action game ambientato nell’universo di Metal Gear, ha infatti abbandonato la sua carica cedendo il posto a Yuji Korekado, programmatore in Konami dai tempi di Policenauts.

La segretezza che contraddistingue le dinamiche interne degli sviluppatori giapponesi, specialmente quando c’è in ballo un titolo così importante, impedisce di capire cosa sia effettivamente successo, ma il fatto che la notizia sia trapelata potrebbe implicare dei cambiamenti nel gioco stesso (ricordate il caso eclatante di Final Fantasy XII?). Peraltro, il primo rumor sul passaggio di consegne scappò proprio a Hideo Kojima su Twitter, e fu necessario ricorrere al vecchio andazzo della traduzione inesatta per far calmare le acque.

Ricordiamo inoltre che resta pendente, se così vogliamo dire, la voce secondo cui a fare il “lavoro sporco” su Rising (ci riferiamo alla programmazione vera e propria) non sia Kojima Productions bensì Grasshopper Manifacture, un rumor rafforzato dai frequenti contatti tra Goichi “51” Suda e lo stesso Kojima, i quali hanno più volte manifestato la volontà di lavorare insieme. Restiamo quindi in trepidante attesa degli Spike VGA, dove la comparsa di Rising è stata ufficialmente confermata dall’ente organizzatore – magari, qualcuna tra queste voci di corridoio troverà conferme o smentite definitive.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Una risposta a “Matsuyama lascia la direzione di Metal Gear Solid: Rising [Kojima Productions]”

  1. metal gear e suda51… tremo al pensiero ma mi sento anche incredibilmente eccitato…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi