Categorie | News

Assassin’s Creed III, a cena con Washington [nuovi dettagli]

Assassin’s Creed III, a cena con Washington [nuovi dettagli]

All’armi, giovani generali! Se vi è rimasto ancora qualche brivido residuo in seguito all’annuncio di Assassin’s Creed III e della sua nuova ambientazione, vi avventerete senz’altro sulle informazioni inedite che Game Informer ha svelato a proposito dell’ambizioso titolo Ubisoft. Apprendiamo che la città di Boston avrà un ruolo molto importante, trattandosi della prima tra le due entro cui si svolgerà la vicenda di Ratohnhaké:thon (potete anche chiamarlo Connor per semplicità, ma questo è il suo nome e con questo vi torturerò sino al termine della news… Trabocco di simpaticità, nevvero?) e soprattutto, quella in cui avvenne il Ricevimento del Tè che innescò la Rivoluzione Americana. La sua ricchezza di chiese e luoghi elevati rende Boston particolarmente adatta alle imprese aeree tipiche degli Assassini.

L’altra grande città sarà presumibilmente New York, che in uno tra gli artwork svelati da Ubi vediamo avvolta nel Grande Incendio della borsa valori del 1835. Che questo evento sia avvenuto a ben 62 anni di distanza dallo scoppio della Rivoluzione Americana è un dato interessante, in quanto conferma il fatto che la vicenda di Assassin’s Creed III coprirà un arco temporale molto vasto. Tra le capacità del motore grafico AnvilNext, capace di gestire vastissimi scenari naturali, c’è guardacaso quella di simulare il ciclo delle stagioni ed i relativi mutamenti ambientali, che andranno ad influire direttamente sulle tattiche di battaglia di Ratohnhaké:thon (rieccolo là) e sull’IA dei suoi avversari.

Per finire, Assassin’s Creed III narrerà episodi dell’adolescenza di Ratohnhaké:thon prima del suo ingresso tra gli Assassini, e vedrà lo stesso costantemente alle prese con personalità altissime della storia americana, come George Washington, il geniale Benjamin Franklin e Charles Lee.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi