Categorie | Annunci, News

Ancora polemiche su Medal of Honor: Warfighter – sulle tracce di Bin Laden

Ancora polemiche su Medal of Honor: Warfighter – sulle tracce di Bin Laden

Medal Of Honor… beh, Medal of Honor ci ha sempre abituati alle polemiche. Guerra in Afghanistan, talebani, ambientazioni realistiche. Insomma, la serie Electronic Arts non le manda certo a dire e per gli appassionati di guerra, quella vera, è il top rivivere certe operazioni con quel sapore di realismo in più. Peccato, ma veramente, che questa gente la guerra, quella vera col grassetto, non l’abbiano mai vissuta ed evidentemente non si pongono il problema che forse i videogiochi dovrebbero rimanere fiction.

Non fraintendetemi. Non sono mica un bacchettone. Anzi. Se i videogiochi insegnassero qualcosa su quanto la guerra sia la peggiore invenzione dell’uomo sarei il primo a caldeggiare che venissero insegnati a scuola. Purtroppo però non è così e certi eventi della storia recente, su cui esistono ancora polemiche reali, forse non dovrebbero essere raccontate in un videogioco senza l’aiuto, nella ricostruzione dei fatti, dell’altra campana.

Per raccontare la guerra vera, a mio avviso, ci vorrebbero entrambe le facce della famosa medaglia. Un videogioco di produzione americana, finanziato con soldi americani, difficilmente racconterà del fosforo bianco su Falluja (non aprite questo link se siete troppo sensibili), o sbaglio? E infatti il primo DLC del prossimo Medal of Honor: Warfighter (la quattordicesima volta della serie nei negozi) non racconta assolutamente Falluja. E’ un map pack e si chiamerà Hunt (consiglio l’omonima canzone dei Pantera, in proposito, anche se è una cover) si racconta e alcune mappe sono basate sulle location raccontate in Hurt Locker (di Kathryn Bigelow), il film che racconta la caccia decennale dell’America a Bin Laden.

Pensate però, il DLC costerà 7.99€ per chi non ha pre-ordinato il gioco (per coloro i quali l’hanno fatto, invece, sarà gratuito) e EA verserà un dollaro ogni DLC scaricato al “EA Project Honor” per i veterani…

Ci sarebbe tanto da dire… tanto. Ma meglio che ognuno faccia le sue riflessioni a bocca chiusa.

In apertura il trailer del DLC. Zero Dark Thirty, per la cronaca, è il nome della prima mappa del DLC e del prossimo film della Bigelow.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Una risposta a “Ancora polemiche su Medal of Honor: Warfighter – sulle tracce di Bin Laden”

  1. rastasoul86 scrive:

    Proprio per questo ho apprezzato ancora di più spec ops: the line, gioco che racconta le varie facce della guerra e non solo quella che fa più comodo!

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi