Categorie | News

Ex membri RARE sognano un seguito spirituale per Banjo-Kazooie [le vie di Twitter sono infinite]

Ex membri RARE sognano un seguito spirituale per Banjo-Kazooie [le vie di Twitter sono infinite]

Se non conoscete Banjo-Kazooie e relativo seguito probabilmente siete delle bruttissime persone. I due platform targati RARE hanno fatto storia e segnato uno scintillante capitolo nella storia della console a 64-bit di Nintendo, presentandosi come degnissime alternative al pluriacclamato Mario 64.

Magari al tempo eravate troppo giovani, oppure tutti presi dalla vostra PSX, ma oggi i due titoli in questione sono rigiocabili su Xbox Live e non farlo sarebbe un peccato, tanto grande da far deprimere una quintalata di pixel.

Nonostante il più recente episodio visto su Xbox 360 (Nuts & Bolts) non sia affatto un brutto titolo, è innegabile che lo spirito originale della serie sia andato un po’ scemando, così come la creatività dell’ormai irriconoscibile team di sviluppo inglese. Non stupisce quindi che molti vorrebbero assistere ad una vera e propria rinascita della RARE di un tempo, quella stessa sensazione di riscatto che vorrebbero vivere ex dipendenti della compagnia in prima persona, intenzionati a riportare sui nostri schermi la scanzonata qualità dell’orso coraggioso e della sua compagna dal becco lungo.

Alcuni ex dipendenti di RARE (tra cui il compositore Grant Kirkhope e l’artista Steven Hurst), quindi, hanno lanciato segnali su Twitter, aprendo l’account Mingy Jongo, proprio con l’idea di avviare lo sviluppo di un successore spirituale di Banjo Kazooie, un platform 3D che possa rinverdirne lo spirito.
Che il motore grafico Unity e una raccolta fondi su Kickstarter siano la strada giusta?

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi