Categorie | News, Video e Trailer

PlayStation All-Stars Battle Royale va in gold, svelato il boss finale! [trailer citazionista]

PlayStation All-Stars Battle Royale va in gold, svelato il boss finale! [trailer citazionista]

Manca ormai poco al 20 Novembre, data in cui PlayStation All-Stars Battle Royale debutterà su PS3 e PS Vita, e per gentile concessione di Superbot Entertainment abbiamo modo di ammirare il filmato d’apertura del picchiaduro più controverso degli ultimi mesi. A modesto parere di chi vi scrive, gli autori hanno fatto un lavoro più che buono nel presentare il gioco ed i suoi eroi, ma la sorpresina che vi attende negli istanti finali ha del sorprendente: è stato infatti svelato il boss finale del gioco, sulla cui identità preferiamo non dire nulla – d’altra parte, se davvero siete fini conoscitori della storia PlayStation, lo riconoscerete in un baleno e lo accoglierete con un gran sorriso!

Uhuh, quindi siete stati così curiosi da evidenziare il testo in basso, eh? Il vostro premio è un aneddoto su Polygon Man, il boss finale di PlayStation All-Stars Battle Royale. Si trattava della mascotte che la divisione americana di SCE creò nel 1995 per introdurre al pubblico la mitica PlayStation. Durante l’E3 di quell’anno, Ken Kutaragi si aggirava tra gli stand in compagnia di Phil Harrison, quando vide un grande cartonato raffigurante il personaggio: Harrison ricorda che Kutaragi “impazzì completamente”, vedendolo costruito con poligoni piatti la dove PlayStation supportava morbide ombreggiature Gouraud. Il cartonato fu distrutto sul posto, e nessuno sentì più parlare di Polygon Man… Sino ad oggi!

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

11 Di risposte a “PlayStation All-Stars Battle Royale va in gold, svelato il boss finale! [trailer citazionista]”

  1. Dollmasterz scrive:

    No vabbè, bellissima! Trovo sempre che l’idea di realizzare sto gioco sia abbastanza abominevole, ma non si può negare che sony ogni volta confezioni dei trailer clmaorosi!!!

    E polygon man, per quanto geniale come scelta, temo ricorderà Master Hand di smash bros come mostro finale… questo da aggiungere alla lunga sequenza di scopiazzature dal titolo nintendo

  2. Hizaki scrive:

    Il problema è che, essendo una formula già vista, il gameplay deve necessariamente essere all’altezza di smash bros. Il punto debole secondo me è che molti personaggi non hanno carisma, a differenza di quelli nintendo. Però se il gioco risultasse divertente, perchè no? Ah già, perchè mi si è brasata la console >.<

  3. Alucard scrive:

    Perché mi sento sporco ogni volta che vedo qualcosa attinente a sto gioco?

  4. Gidantribal scrive:

    Schizzinosi, io ci ho giocato per la seconda volta alla gamesweek e mi sono divertito parecchio :) i personaggi non hanno personalità per chi la personalità non ce la vuole vedere, (vedi forrest gump :P) a parte il povero Spike, irriconoscibile rispetto a com’era veramente nel primo ape escape :)

  5. Alucard scrive:

    Capisco il problema di trovare un boss finale che abbia un forte valore simbolico per il marchio Playstation (cosa che non esiste; Nintendo si è giocata Master Hand, ma avrebbe potuto prendere da un gioco a caso e sarebbe andato benissimo lo stesso), ma scegliere un qualcosa che è esistito per pochi mesi, e che se non avessero fatto lo spoilerone world wide nessuno avrebbe capito chi cavolo fosse… insomma, non lo uso spesso, ma LOL.

  6. Fucktotum scrive:

    il mio problema è che sono legato pochissimo alla Playstation. Il gioco sarà pure divertente, ma è orrido vedere coesistere personaggi tanto diversi (uno fumettoso, uno realistico etc…). Questo cast non ha omogeneità: il bello di Smash Bros era la provenienza diversa, ma il marchio di fabbrica comune: in quello GC erano tutti (o quasi, chiaramente) azzeccati. L’immaginario “serio” di Kratos, Big Daddy o Raiden cozza troppo col cesso di Ape Escape o Fat Princess. In tanti casi poi, non c’è una storia ludica dietro: 2 o 3 giochi a serie non fanno leggenda: un gioco del genere funziona solo in casa Nintendo secondo me.

    • Alucard scrive:

      Non penso che il problema saranno le vendite, io sono pronto a scommettere che comunque farà uno sfracello.
      E manco l’ omogeneità, perché non mi sento di dire che Solid Snake, Super Mario, e Samus Aran condividano lo stesso background (per quanto mi senta di condividere le perplessità sul casting. Nathan Drake e l’ Helgast in un picchiaduro? Stanno lì solo perché c’ erano due buchi da tappare).
      Quello che a me irrita è proprio la scopiazzatura svergognata.
      Il gioco è identico a Brawl, hanno cambiato le skins; ergo, se SSB è divertente, questo deve esserlo per forza.

  7. Hanamichi scrive:

    Resto basito da certe affermazioni: “I personaggi non hanno carisma”: Come se Kirby,Fox ,capitan Falco e Pit avessero piu carisma di un Kratos,Nariko, il sackboy di Little Big Planet o Nathan Drake….

    Guardando il trailer e lasciando perdere la spettacolarità di quest’ultimo (mamma sony fa dei trailer davvero meravigliosi per qualsiasi cazzata) ho constatato un bellissimo roster, dove tutti i personaggi hanno un loro perchè. Tutti i personaggi rappresentano il passato,il presente e il futuro di casa sony (Nariko, Raiden, Sly, Ratchet & Clank,Kratos,Radek, Jak, Parappa, sir Daniel…) Non vedo perchè sminuire il roster sony di fronte a quello nintendo…

    Imho ci si sta trincerando dietro il “è una copia,è arrivato dopo” senza considerare il fatto che in realtà sebbene crash team racing sia una copia di mario kart,è un signor gioco e diverte tantissimo…e non si considera che Spyro abbia acquisito un suo ruolo nel mondo platform sony nonostante si sia “ispirato” ai tempi d’oro a Mario 64… ed è tutto tranne un gioco scadente…

    Imho questo titolo sarà molto divertente da giocare, e io in primis mi pento di averlo forse sottovalutato quando fu presentato all’e3…

    • Fucktotum scrive:

      sulle prime righe chiaramente è determinante l’aspetto soggettivo. Sentire ripresi i temi musicali di F Zero o Kirby e rivedere Pit (anche se io mi riferivo solo all’episodio GC) è stato davvero emozionante, così come immagino lo sia per te vedere Parappa o Sir Daniel. Il roster è sminuito anzitutto dai numeri, poi dalla qualità stessa: Samus sarà fuori contesto, ma almeno non picchia un gattino strambo con una motosega, mentre sullo sfondo un Titano lotta per liberarsi.

  8. Hizaki scrive:

    @Hana: ovviamente era un mio giudizio, mica una nuova bibbia :D Quei personaggi per me non hanno un minimo di attrattiva, compresi quelli protagonisti di giochi che mi sono piaciuti, anche molto. Mentre altri sono giochi che proprio non mi appartengono, avendo vissuto tra console Sega e Nintendo. Per me Sony significa devil may cry, silent hill 1 e 2 ma anche decine di survival horror, metal gear, ueda e altri capolavori che non sto qui a citare.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi