Nintendo 3DS batte PS Vita 47 a 1 [dati di vendita mercato giapponese]

Nintendo 3DS batte PS Vita 47 a 1 [dati di vendita mercato giapponese]

Probabilmente, per un articolo del genere, basterebbe il titolo. Cosa serve dire di più? Vabbè, in fondo, vi ho promesso dei dati di vendita quindi, è giusto darvi qualche numero. L’ultima settimana, in Giappone, si è svolta una nuova battaglia della famosa “console war” e i carriarmatini di Nintendo sono usciti vincitori dallo scontro con un risultato non esistente in nessun tabellone di Risiko: 47 a 1. PS Vita ha piazzato 4021 unità sul mercato mentre sono stati venduti 187077 Nintendo 3DS.

Che aggiungere, appunto, ad un numero del genere? Sony, di chi è la colpa? L’hardware fa schifo (assolutamente no) o non escono giochi che motivino i giocatori ad acquistare una PS Vita (assolutamente più probabile)? Oppure, guardiamo l’altro lato della medaglia. Nintendo, di chi è il merito di un simile successo? L’hardware è favoloso (direi proprio di no… anzi, a me viene il mal di testa col 3D)? Oppure è uscito Animal Crossing New Leaf che ha debuttato al primo posto delle classifiche di vendita con 721,786 copie vendute (wow!!!)?.

Direbbe Marzullo: fatevi una domanda e datevi una risposta!

E se proprio volete approfondire le vostre conoscenze sul mercato giapponese:

Neogaf

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

6 Di risposte a “Nintendo 3DS batte PS Vita 47 a 1 [dati di vendita mercato giapponese]”

  1. Gidantribal scrive:

    sticazzi XD

  2. Master of Disguise scrive:

    La veritá sta nel mezzo, il 3DS non ha bisogno di un Hardware da paura se il parco giochi è vasto, variegato e soprattutto PORTATILE, d’altro canto Vita è un centro multimediale, costoso, ma validissimo per un uso simil tablet, solo che il software di qualità è troppo ridotto. Mi spiace, perché io in PsVita puntavo piú che sul 3DS, ma di tempo ce n’è…:)

  3. Xenorik scrive:

    Io continuo a pensare che avere una homeconsole tra le mani non abbia molto senso.

    I giochi per le console portatili devono essere pensati pensati in modo diverso, meno tecnologia e più sperimentazione e immediatezza.

    Cioè, con che logica la stessa persona che sta a valutare millemila TV superHD per giocare God of War in UberHD (senza sapere che andrà comunque a 720p) poi a un certo punto se ne esce con “mi compro la PS Vita per giocare a God of War su uno schermino, bello, ma pur sempre uno schermino”. Per giocarci quando è in giro? Naaaaaa, preferisce giocare ad un gioco da home sulla poltrona a casa, sul treno gioca col 3DS, con giochi molto più “da viaggio”.

    Sony, 2 console, una home e una portatile, stesso tipo di esperienza di gioco? Secondo me è qui che sta il fail.
    E’ come andare a fare un picnic in montagna e mangiare antipasto, primo, secondo, contorno, dolce, caffè e ammazzacaffè. Sulla carta è una figata, all’atto pratico preferisci panini, cioccolato e acqua gelida di fonte.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi