Categorie | News

Wii U “messa a nudo” da AnandTech [specifiche hardware]

Wii U “messa a nudo” da AnandTech [specifiche hardware]

Ok, Wii U è sbarcata negli Stati Uniti da poche ore, circondata da polemiche su presunti hack del sistema Miiverse (subito smentiti da Nintendo, che parla di un semplice menù mock-up), da recensioni pazzerelle per ZombiU, da infinite ore di installazione del firmware e, fortunatamente per la casa di Kyoto, anche da assonate file di nerd pronte e saccheggiare i negozi.

Mentre i videogiocatori a stelle e strisce scoprono e si godono quindi la nuova piattaforma, il sito specializzato AnandTech ha ben pensato di smontare un Wii U per analizzarne nel dettaglio le ancora fumose specifiche tecniche, mai ufficialmente rilasciate dalla mamma di Mario. A stupire maggiormente pare essere il lettore, che può vantare una velocità di 22 megabyte al secondo ed è in grado di leggere dischi con una capacità simile ai BluRay. Subito alle sue spalle sono posizionate due antenne wireless, la prima per la connessione WiFi 802.11 b/g/n mentre l’altra per il GamePad.

Spostandoci sulla scheda madre, questa monta un dual-die eMMC di Samsung e una memoria NAND riservata al sistema, con un processore IBM a 45 nm e una GPU ricavata dal RV7xx utilizzato da AMD sulle Radeon HD 4000.  Sono molto lontano dall’essere un esperto in materia, ma da quello che ho letto in giro, seppur la GPU non sia esattamente un mostro di potenza, dovrebbe garantire prestazioni sensibilmente più elevate di quelle offerte allo stato attuale da PS3 e Xbox 360. Come già noto, infine, sono presenti quattro banchi di RAM DD3-1600 da 512, per un totale di 2 gigabyte.

AnandTech pone poi l’accento sul consumo della console, che tocca picchi di 33 Watt con un gioco in esecuzione, ma che durante la visione di un video su Netflix o la navigazione nei menù, non scende poi di molto, oscillando tra i 28,5 e i 31,2 Watt, e garantendo il minimo stress all’alimentatore da 75 Watt.

Pessime invece le prestazioni del browser integrato, che vanno a confermare una politica online di Nintendo piuttosto frettolosa e acerba.

Sotto con i commenti,Insider! ;)

Fonte: AnandTech

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

19 Di risposte a “Wii U “messa a nudo” da AnandTech [specifiche hardware]”

  1. Master of Disguise scrive:

    Per me i dati sono geroglifici =D. Mi fa ridere però in giro chi dice che Nintendo spaccia il WiiU per nuova console, quando è vecchia…io la comprerò comunque. L’esperienza si valuterá pad alla mano per me.

  2. Xenorik scrive:

    Non è un mostro di potenza, ma io compro un sistema per i giochi, non per la potenza in sé.

    Per esempio, se il gioco che stanno facendo su Lupo Solitario per tablet si rivelasse minimamente bello, potrei davvero comprarmi un tablet.
    Sul WiiU uscirà Pikmin 3, e già sono tentato, anzi, se ci fosse uno Zelda all’uscita sarei meno tentato.

  3. brema82 scrive:

    Minimo sindacale quindi?

    Nel caso, sarebbe un’ulteriore conferma della ” solita ” linea di pensiero Nintendo: a Kyoto producono l’hardware più adatto alle produzioni first party, produzioni che, pur dotate di comparti grafici all’avanguardia, puntano più su stile e ricercatezza che su altre doti.

    Questo non vuol dire che sia sufficiente una….” carriola ” per far girare le avventure di Mario, Link, e co., ma che, tuttavvia, una tecnologia over the edge non si rivela strettamente necessaria.

    Una macchina poco superiore a PS360, in ottica Nintendo, anche considerando il gap grafico rifilato al Wii( e i dubbi inerenti alle prestazioni di Orbis/Durango….), basterà per i prossimi cinque o sei anni.

    Le terze parti?
    Si attaccheranno, nella speranza che ad attaccarsi non siano Iwata e compagnia danzante. :D

    Anche perchè, onestamente, visti i rapporti tra le stesse e la grande N, non avremmo avuto certezze riguardo ad un supporto forte nemmeno se dagli studi di ricerca e sviluppo del Mushroom Kingdom fosse spuntato un super-computer della NASA. ;)

    • Sono d’accordo con tutti e 3, ma quello che mi fa paura è “basterà per i prossimi 5-6 anni”. Che per carità, può essere vero ma non lo sappiamo: se l’asticella tecnologica venisse estremizzata anche da uno solo dei rivali ci potremmo trovare con un’hardware “vecchio” abbastanza in fretta. Una cosa che poi non capisco in Nintendo in generale è: ok lo stile e la ricercatezza, ma perchè non farli ANCHE con una super graficona? Più potenza e stessa capacità magica di creare mondi di gioco= trionfo no?

      • brema82 scrive:

        Hai ragione.

        Il punto è che Nintendo tende sempre a proporre lo stretto necessario, a livello tecnologico.

        Anche in occasioni nelle quali si sono spinti oltre a ciò che la concorrenza aveva proposto( Nintendo 64 ), si sono dimenticati di fare il buco nella ciambella( cartucce ), rimanendo per certo ersi ” indietro “. :D

        Questo atteggiamento, complici alcuni fattori( last but not least l’impennata dei costi di sviluppo….), è risultato ancora più marcato dal 2006 in poi.

        Poi, che la stessa quantità stile risulti maggiormente d’impatto se applicato su macchine più performanti, è innegabile.

        • Fucktotum scrive:

          l’N64 si automangiò (pur facendo capolavori che ci sogniamo in questa gen) per colpa della decisione della cartuccia. Nello scontro con PSX, oltre ai giochissimi che questa poteva vantare, ci fu la pietra miliare dei filmati in CG che il samurai Nintendo non reggeva bene come la bestiolina Sony. Se ci penso ancora mi incazzo: schiacciato perchè non si copiavano i giochi e dal “contorno” agli stessi. Argh.

  4. Hizaki scrive:

    Però è comunque un passo avanti enorme rispetto al Wii, dato che le differenze tra Wii-U e prossime console Sony ed Ms saranno molto meno marcate…probabilmente eh

  5. Hizaki scrive:

    Ma quando ha avuto console più potenti della concorrenza, vedi cube e n64, le cose non sono andate bene, almeno dal punto di vista delle vendite…

  6. Pinuzzo85 scrive:

    se solo costasse meno……. appena ho letto donkey kong mi è venuta la bava :D

  7. Master of Disguise scrive:

    In effetti…anche se a dire il vero a costare tanto è il pad in veritá :D

  8. startawell scrive:

    bah, Nintendo e price drop fanno a cazzotti. Non son perché, ma continuo a volerla. Spero che l’opzione fu continuare a giocare sul pad sia per molti giochi, perché a quel punto la prenderei al voli. Sarebbe per me la console definitiva. Come avere un ipad Nintendo con tasti fisici. Mi tocco.

  9. Hizaki scrive:

    Io aggiungo almeno 4 caratteri in più a parola :D

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi