Categorie | Annunci, News

Iwata chiede scusa per il “day-one patch” [Nintendo Network sarà grande!]

Iwata chiede scusa per il “day-one patch” [Nintendo Network sarà grande!]

I tempi sono cambiati, se nel Giappone dell’era feudale uno sbaglio equivaleva a una presa di coscienza che portava al seppuku – harakiri per noiartri -, nell’era Wii, solo domani WiiU con Unboxing Dolliano, l’unico suicidio rimane quello delle scelte di marketing.

Dopo la questione soprannominata, “day-one patch”, Satoru Iwata, chiede mezza scusa al suo pubblico, dicendosi fiducioso nei servizi offerti dal Nintendo Network, sicuramente capaci di farsi perdonare. Quale azzardo, direi io!

La patch, di soli 1GB, ha costretto diversi utenti US a un lungo download e a un’infinita installazione, che, una volta terminata, avrà dato uno spunto per la preghiera di ringraziamento durante il taglio del tacchino! Pecca che ha scontentato tutti, Iwata compreso.

“Personalmente, penso che gli utenti dovrebbero essere in grado di utilizzare tutte le funzioni della console, appena aperta la scatola”, dichiara a IGN tramite email.

“Quindi sono molto dispiaciuto all’idea che molti acquirenti WiiU siano incappati in un lungo aggiornamento del network, e che alcuni servizi non si siano resi disponibili al lancio dell’hardware”.

Nonostante questa sua presa di coscienza, continua a dirsi fiducioso riguardo il Nintendo Network, nonostante la sua unica feature abbia avuto subito qualche difficoltà.

“Rappresenta una sfida il dover parlare di un servizio che è difficile da comprendere finché non lo si è toccato con mano e provato in prima persona. Vale specialmente per WiiU perché ha un potenziale d’intrattenimento senza precedenti”, dichiara Iwata.  

Sprecandosi in tale dichiarazione, si presuppone che il Nintendo Network debba vantare qualcosa d’innovativo, secondo il capoccia.

“Non abbiamo certo pensato che fornire le stesse feature offerte dalle altre comunità online, sarebbe stata la migliore proposta per i giocatori esperti”, ha detto Iwata.

“Nintendo ha dato particolare attenzione all’aspetto dinamico che si può ricavare dal far giocare più giocatori, insieme, nella stessa stanza. Con WiiU, abbiamo pensato di espandere il concetto in stanze separate collegate online. Miiverse, è una community dedicata ai videogames che rappresentano una vera e unica esperienza sociale dedicata al gioco, in uno scenario mai visto prima”.

Rimarranno delusi tutti i Doll del mondo che, da quanto possiamo capire da queste dichiarazioni, non avranno un servizio simile a quello Xbox 360 o PS3.
Da un certo punto di vista, si potrà forse allargare un sorriso. Quante volte, sui forum, abbiamo rimpianto quelle belle sezioni di gameplay multiplayer a Diddy Kong Racing o GoldenEye 64?! Bene, Nintendo ha pensato di ridarcele, sfruttando forse il paddone, come schermo separato, e la rete domestica come collegamento fra i vari controller.
Sarà questa l’interpretazione corretta di Miiverse?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 574 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi