Jessica “MissHatred” Armanetti biografia e presentazione

Jessica “MissHatred” Armanetti biografia e presentazione

Sono Jessica “MissHatred” Armanetti, ho 20 anni e vivo a Torino. Amo i videogames, l’astronomia, le automobili, i tatuaggi, Star Wars, Il Signore degli anelli, Big Bang Theory, la nutella e… anche troppe cose. Non voglio annoiare troppo con le solite presentazioni da “tema in classe”, indi per cui racconterò subito come mi sono innamorata del videogaming e di come sia diventato una parte fondamentale della mia vita. Il mio primissimo gioco è stato Doom. Avevo 5 anni,  seduta in braccio a mio padre che mi insegnava a giocare e a sparare per la prima volta nella mia vita. “at doom’s gate“. Demoni. Mostri. Le sfere blu che ti ridavano energia, l’acido verde che ti uccideva lentamente. Le urla di quei dannatissimi maiali rosa con le zanne che mi  facevano sobbalzare dalla sedia. Non me lo dimenticherò mai. Doom non era solo un gioco, ero io. E attraverso il tempo era diventato il “no” quando mia madre mi chiedeva di andare a letto, l’invitare amici a casa mia per giocare insieme quando ero alle elementari, i pomeriggi trascorsi di fronte ad un computer e le nottate passate a fare incubi. (mi faceva pur sempre paura!).

Certo, Doom è stato il primo videogioco che mi ha segnato, ma da lì sono poi cresciuta e mi sono imbattuta in altri terreni fertili. Sono stata a Monkey Island col mio temibile pirata (e marito, dato che lo amavo) Guybrush Threepwood, ho visitato buona parte del mondo grazie ad Indiana Jones e alla sua immancabilmente immancabile frusta, mi sono fatta un soggiorno nel regno dei morti insieme a Manny e Glottis all’interno di Grim Fandango e così via.
Diciamo che la Lucas è stata la mia seconda famiglia.
Ma non è finita qui! Un pomeriggio d’estate ero nella casa in montagna, avevo 12 anni e vedo avvicinarsi mia madre con aria soddisfatta. Mi aveva comprato “Gothic“. Ero “giù di testa” come si dice dalle mie parti, ovvero impazzita per la felicità! Il mio fratellastro ci giocava sempre, a casa di mio padre, e ora finalmente potevo esplorare il regno di Myrtana anch’ io. Lo avrò finito almeno 10 volte e ogni anno lo ricominciavo…anzi a dirla tutta mi sta tornando la voglia di giocarci, vado ad installarlo.

Grazie a Gothic è nato in me un amore incondizionato per gli RPG, da li in poi mi sono innamorata di Morrowind, Oblivion (no, non l’ho mai finito), Dragon Age (del quale porto il tatuaggio insieme a Gears of War, Borderlands e presto Monkey Island ), Fable e altri titoli del genere.

Sempre all’età di 12-13 anni ho iniziato a giocare a Dead or Alive, The Sims, Commando, Age of Empires, GTA (ovviamente senza fare missioni ma soltanto investendo i poveri passanti e derubandoli dei loro averi), Crash Bandicot, God of War e via dicendo passando di genere in genere; tra picchiaduro, simulazione, strategia e azione.

Mi sono sempre piaciute quasi tutte le tipologie di gioco, a parte gli sportivi. Odio i giochi di calcio, ma in compenso amo Forza Motorsport e alcuni videogames di corse!

A 15 anni il mio fidanzato mi regalò l’Xbox 360. I miei primi due giochi furono Gears of War e Halo 3. Per loro provo un grande “affetto” se così si può dire, perchè questi due titoli sono collegati ad uno dei periodi più belli della mia vita. Mi sono diplomata al liceo artistico con indirizzo discipline dello spettacolo, e quindi oltre a materie come teatro, cinema, musica avevo anche scultura, disegno e così via, e mi ricordo che quando i miei compagni realizzavano un ritratto di qualche personaggio famoso o di qualche statua, io ritraevo Kratos o Master Chief e mannaggia alla scimmia a tre teste… mi venivano anche benissimo!
Da quel periodo in poi ho scoperto il multiplayer. Tuuutti i giorni a nerdare su Halo 3. E poi su Gears, Crysis, Halo Odst, Halo Reach e ora è appena startata la partita su Halo 4, devo andare!
A parte gli scherzi, mi diverto tantissimo in multy e ci giocherò finchè campo. Adoro lo scontro diretto player VS player e adoro distruggere coloro che mi sottovalutano solo perchè sono una “femminuccia”.

Dal 2009, circa, fino al 2011 ho partecipato a varie LAN di Halo 3 e Halo Reach guadagnandomi un paio di posti sul podio. Per l’uscita di Halo Reach ho formato un team femminile, grazie agli Inferno Esports, che ci ha preso sotto la sua ala per un pò di tempo. Per problemi lavorativi di alcune e universitari di altre il team si è sfaldato, ma ringrazierò sempre gli Inferno e le mie compagne Peggy, Lisa ed Elisa per quell’esperienza indimenticabile.
Ultimamente non trovo più tanto tempo per giocare come una volta (e qui mi scende la lacrimuccia) a causa di altri impegni lavorativi che stanno andando a gonfie vele, per fortuna! Ma grazie ad Akirache si è fidato di me e mi ha cresciuta tantissimo sotto il punto di vista “creativo” ( e ortografico ahaha!), mi sto impegnando nel miglior modo possibile nella scrittura , e così continuerò a fare.

Mi piacerebbe parlare ancora ma…basta! Qui Jessica, passo e chiudo.

Ahh!! Adoro anche collezionare le edizioni più “belle” dei videogames, sia di quelli più vecchiotti sia di quelli nuovi.
Ok, ehm ehm… ora ho finito sul serio.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 16 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

34 Di risposte a “Jessica “MissHatred” Armanetti biografia e presentazione”

  1. Benvenuta ufficialmente nella meravigliosa famiglia di Inside The Game Jess e… come per tutti gli altri, Daje forte!!!

  2. Bistecky scrive:

    In bocca al lupo Jessica!
    Se non sbaglio ho adminato qualche torneo VGP a cui hai partecipato…

    Piccoli gamers crescono!

  3. Kamina scrive:

    Benvenuta Jess!!

  4. Cosa dire all’ultima burba se non, daje?

    Daje al quadrato?

    Bah, d’incoraggiamenti sembra averne poco bisogno. La nostra MissHatred pare lanciata come un razzo missile dai circuti di mille valvole. Azzardo paragoni che, nella mia psiche, rimbombano attraverso mille angoli e potrebbero suonare strambi, ma mi sembra una Zelda Fitzgerald videoludica. Superiore a qualsiasi considerazione che possa essere banalmente legata al suo sesso. Semplicemente una nerd con le palle!

  5. Kiory scrive:

    E brava Jessica!

  6. Hanamichi scrive:

    WWWWWHHHHELCOME Stranger!

  7. bell'omo scrive:

    che spettacolo, ce ne fossero ragazze così :-D

  8. Chuck Schuldiner scrive:

    Uhm..inizialmente pensavo (non per offenderti) ma che Lady Gaga si fosse prestata per una qualche campagna videoludica (dannazione quella donna è davvero una fabbrica di soldi). Successivamente però, leggendo meglio, ho notato che di Lady Gaga non v’era alcuna traccia, un pò deluso e sconsolato ho continuato nella lettura e mi sono accorto che è un topic di presentazione di un nuovo membro di questo sito..uhm, che dire..spero tu non sia, come ti suggeriscono, una Zelda Fitzgerald, videoludica, che non ho idea di cosa sia esattamente, ma essendoci Zelda di mezzo non la prenderi come un complimento. Nonostante però il colore dei tuoi capelli vi accomuna, io starei lontano da quell’esserino con le orecchie a punta e la calzamaglia verde e mi dedicherei a passatempi un po meno colorati e più adulti, come ad esempio smembrare locuste in un buon Gears.
    Nella tua biografia ho letto, tuttavia, un tantinello troppi fps e pochi survival, come mai?? gli fps oramai sono divenuti prodotti orientati alla massa, snobbando la nicchia, chiamali scemi dieri appena hanno visto 2 lire/euro sfornano titoli a gogo facendo, in molti casi, dei semplici copia&incolla.

    Vabbeh dai cosa dire per conludere..(suggerimento) ah, si..in bocca al lupo? vai con dios? hasta la vista? nahh, sarei poco originale..
    scelgo la citazione: “Che tu possa avere il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle”

    ps: complimenti per i tatuaggi non male!
    pps: spero non non mi bollerai come un tizio antipatico perchè semplicemento non ho filtro tra cervello e bocca e tutto quello che penso alla fine lo scrivo. Spero di poter fare due chiacchierate istruttive perchè, femminuccia o maschietto tu sia, poco importa, se hai qualità il sesso non importa. Le discriminazione sono una cosa barbara, tutti devono avere gli stessi diritti, tranne i neri, gli asiatici, gli ispanici, gli ebrei, i cinesi, le donne somale. Tutti quelli che non sono bianchi, e per bianchi intendo bianchi bianchi, quindi niente italani o polacchi, solo gente dell’irlanda Inghilterra o Scozia, ma solo certe zone della Scozia e dell’Irlanda, quindi solo bianchi puri..no sai che ti dico? neanche i bianchi! nessuno avrà i suoi diritti.

  9. Zelda esserino con le orecchie a punta e la tunica verde..Vabbeh. :D

    Jes, sei beddabeddabedda e bravabravabrava!

  10. Hizaki scrive:

    Lady Gaga??? Ma sembra una vocalist metal…E in questo caso il complimento è chiaro eh :D
    Comunque, lasciando perdere l’aspetto fisico, in bocca al lupo per la tua carriera Jessica :sisi:
    Appena ho visto il tatuaggio di Gears ho creduto di essere morto…e la mia vita non ha i save automatici :D

  11. Hizaki scrive:

    Non so quale figura retorica sia, ma si prende il titolo di qualcosa e lo si riporta al personaggio principale. Un pò come chiamare Nightmare Freddy Krueger :D

    • Dexter scrive:

      Yep, avevo capito. Stavo solo prendendo in giro il nostro Chuck per la vecchia storia di Zelda-Link, so bene che sa che Link c’ha il pipino. ;)

      • Hizaki scrive:

        No, lo so che avevi capito figurati. E’ che era divertente la cosa :D Ho sentito gente che si riferisce a Goku chiamandolo Dragonball :D

      • Chuck Schuldiner scrive:

        Beh dai Dex fino al nome c’ero arrivato. Vorrei ricordarti che c’ho provato a giocarci a Zelda, mi comprai quello che uscì per gamecube “The Legend of Zelda: Ocarina of Time”, non fu per me un grande acquisto. Quindi so perfettamente che Zelda non è il suo nome..tsk, miscredente, solo che dai, un tizio buffo con le orecchie a punta che veste attillato verde cos’altro può essere se non..ROBIN HOOD!!

        ps: magari però si chiama Link di nome e Zelda di cognome, solo non gli piaceva, magari consapevole del fatto che i suoi compagni di classe se l’avesse tenuto l’avrebbero preso in giro, l’ha fatto cambiare, tu che ne sai..

        • Alucard scrive:

          “mi comprai quello che uscì per gamecube “The Legend of Zelda: Ocarina of Time””

          XD

        • Dexter scrive:

          :D

          Ti svelo un segreto. Zelda era Link prima del dungeon a Casablanca. xD

          • Chuck Schuldiner scrive:

            scusate rettifico..è un videogioco per la console Nintendo 64. È il quinto capitolo della serie Zelda e il primo ad essere pubblicato per Nintendo 64. Ocarina Of Time fu premiato come miglior gioco dell’anno 1999 dall’Academy of Interactive Arts & Sciences.[2] Sempre per Nintendo 64, venne messo in commercio un seguito, Majora’s Mask.
            messo in commercio un seguito, Majora’s Mask.

            Link riceve una missione dall’Albero Deku. L’obiettivo di Link è fermare Ganondorf che vuole ottenere la leggendaria Triforza..e bla bla bla, ho lanciato il disco dalla finestra.

          • Dexter scrive:

            Ohi, ma stavo a scherzà via. ;)

          • Chuck Schuldiner scrive:

            ma ovviamente, tranquillo Dex, mica me la so presa (il falso)

  12. Master of Disguise scrive:

    Sí e su Wii A Link to the past XD…si scherza eh.

  13. Gidantribal scrive:

    Io da sta presentazione ne riassumo che alla prima aggiunta femminile dello staff, la community di ITG ha perso la testa all’istante e ha decisamente dato di matto uscendosene con le frasi più stupide XDD

    Meglio che mi aggrego :P

    Welcome to the jungle Jessica!

  14. startawell scrive:

    Stima vera per il logo di Borderlands. Non so se mi tatuerei mai un logo di un videogioco, ma se un giorno mi venisse voglia, farei quello! :-P

  15. C.Vladdone scrive:

    All’inizio mi sembravi lei ^^

  16. C.Vladdone scrive:

    All’inizio mi sembravi lei ^^

    [url]http://lyricskeeper.it/it/guano-apes/photos/[/url]

  17. brema82 scrive:

    Per quanto possa oramai suonare scontato e banale, visti i millemila commenti scritti nelle scorse ore, benvenuta! =)

  18. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Vai e spacca tutto, Jess, è un piacere averti a bordo :D

  19. fuckusan scrive:

    anche se nn faccio parte della compagnia benvenuta! cmq paragonarla fisicamente a Lady Gaga è un insulto per la signorina Jessica, cioè Lady Gaga è un cesso addobbato a soggiorno tanto per farle un complimento!

  20. grazie a tutti per il benvenuto e per i commenti!mi sono divertita tantissio a leggerli :) PS: Chuck invece apprezzo la tua semplicità e ironia, purtroppo nella biografia non ho scritto tutti i giochi in cui mi sono imbatutta (azzo, tra l’altro ho dimenticato di scrivere syberia…non so come abbia potuto)tra cui alcuni survival.
    Sono d’accordo sulla commercialità degli sparatutto, purtroppo..ma alcuni titoli , parere mio, come halo e crysis ad esempio si salvano!
    é un discorso un pò lungo :P

  21. Xenorik scrive:

    Lasciate ogni speranza voi ch’entrate XD

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi