Categorie | Annunci, News

Gabe Newell: Valve porta il PC e Steam in salotto [competerà con la next-gen]

Gabe Newell: Valve porta il PC e Steam in salotto [competerà con la next-gen]

Gabe Newell, quella vecchia sagoma di Valve, è convinto che l’anno prossimo, il mondo PC, suonerà la carica rilasciando un bel pacchetto – salotto friendly – il cui contenuto celerà qualcosa capace di competere con le console di prossima generazione.

Che sia la risposta a molte preghiere??? Scopriamolo!

Durate i VGA, il Gabone, ha fatto due parole con Kotaku, affermando che Valve starebbe dando un’occhiata alle soluzioni che consentirebbero al PC di introdursi nei nostri salotti, considerando quel grande panorama offerto da Steam, ora “più forte delle aspettative”.

Queste soluzioni PC da salotto, nascerebbero con l’idea di portare Steam alla corte dell’utenza televisiva, quella consolara insomma.

“In generale, penso che molti consumatori e sviluppatori troveranno come [il PC] sia un ambiente migliore per loro,” ha detto. “Perché non vogliono dividere il mondo tra quelli che pensano ‘perché sono in salotto i miei amici, perché le mie fonti video in salotto sono differenti da qualsiasi altra?’ Dunque, in un certo senso, vorremmo unificare questi ambienti.”

“[Valve lo vuole] ma pensiamo che anche gli altri vogliano. Il nostro hardware sarà certamente un ambiente molto controllato. Se vuoi più flessibilità, puoi sempre comprare un prodotto PC più generico. Per le persone che desiderano una soluzione più repentina, questo è quello che la gente vuole per il proprio salotto.”

“Il bello del PC è la possibilità che viene data alla gente di trovare differenti soluzioni, dando ai consumatori l’occasione di trovare quella migliore per loro.”

Newell ha terminato dicendo che Valve è attualmente al lavoro sul motore di prossima generazione, che provvederà a consolidare “interessanti opportunità” sia per PC sia per le console di prossima generazione.

Insomma, Valve sta portando il suo progetto utopico videoludico a un livello successivo. Che stia arrivando finalmente la liberazione, la resa dei conti e una nuova era videoludica? Il PC che, in un campo controllato Steam, potrà offrire potenza e quel meraviglioso sogno digital delivery aperto a opportunità videoludiche infinite? OUYA è già storia?!

NERD! Cosa ne pensate?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 562 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

18 Di risposte a “Gabe Newell: Valve porta il PC e Steam in salotto [competerà con la next-gen]”

  1. Hizaki scrive:

    In pratica vuole inventare xbox360 e ps3? O meglio: i loro successori…

    • Redwind scrive:

      In pratica il ciccione vuole fare il culo a sony microsoft e pure nintendo…:D

      • Kamina scrive:

        Prima di esaltarmi mi piacerebbe capire se questa Steam box sarà una console con tanto di giochi appositamente sviluppati su di essa, oppure se sarà semplicemente un Pc in scatola.. perché nel secondo caso non vedo che vantaggi possano esserci nell’investire soldi in Steam box piuttosto che su un normale Pc che può essere potenziato come e quando si vuole.

      • Hizaki scrive:

        Allora tanti auguri al ciccione :D

  2. Xenorik scrive:

    Credo che il piano sia fare una sorta di pc chiuso (una console) che fa girare il catalogo Steam. In questo modo vogliono attirare quella gente che è interessata al gaming pc, ma che considera uno scoglio l’interfaccia meno “automatizzata” dei sistemi operativi per pc. Un pc plug&play, insomma, coi prezzi software di Steam.

    • Diciamo che questo è l’intento. La volontà non è poi quella di sviluppare giochi solo per questo sistema, ma semplicemente di prenderli TUTTI. POrtare a un nuovo lilevvo STEAM. L’idea nasce dal successo del servizio digital delivery.
      Potrebbe essere buono da un punto di vista economico: prezzi dei videogame più bassi!

      Da un punto di vista performante: stop ai problemi di porting. Hai in salottu un ibrido fra pc e console, si può forse arrivare a tirare di più le corde delle pinzilacchere grafiche e avere un risultato finale migliore.

      Diventerebbe anche la console per TUTTI: probabilmente vorrebbero tutti i titoli del mercato. Basta esclusive. Distribuisci anche su steam e avendo quella giochi a TUTTO e senza dover comprare 9vordici console. FORSE!!!! è una possibilità.

      Indie game? Cavolo, hai una console sviluppata da steam e, per come la mette giù Gabone, con tanto di motore valve dedicato … non hai che da metterci le idee, la produzione e la vetrina sono garantite.

      Tutto troppo utopico, è questo che fa paura. Ho paura che o tirano fuori un flop o non la realizzeranno mai!

      • Xenorik scrive:

        Stai tirando in ballo l’innominabile utopia della fantasmagorica “console unica”, un mito leggendario che attanaglia le contorte menti dei giocatori dai tempi del NES-Master System. Attento che diventi un bersaglio delle multinazionali XD

        • Quello della console unica è una discussione MMOOOOOOLTO pericolosa! Però non penso sia possibile ed è anche un ipotesi che Gabbone non ha palesato.

          Penso semplicemente che Valve voglia prendere tutti i prodotti multipiatta, farli rendere al meglio e portarli a casa in digital delivery e alimentando ancora più il mercato steam!

          • Hizaki scrive:

            Sempre stato contrario alla console unica, almeno fino alla scorsa generazione. Tutte le macchine presenti sul mercato sono sempre state molto diverse, e la 128 bit generation è stata l’esaltazione di queste diversità. Ora come ora, facessero una console unica sony e ms sarebbe solo un bene…Sono sostanzialmente uguali…

    • Hizaki scrive:

      I consolari la guarderanno con indifferenza, i puristi del pc con odio. Non è detto che sia un fallimento in partenza ma non ho chiaro quanto sia grande la percentuale di pc gamer che vogliano un sistema più chiuso…

      • Oddio! Se mi dai una console che funziona in digital delivery, quindi cancellando il mio pessimo rapporto con le catene e facendomi risparmiare e non spendere 70euro a titolo; mi da gli stessi titoli multipiatta di Sony e Microsoft; a livello hardware è altrettanto potente o qualcosina in più; mi permette di giocare agli indie game in salotto … io la piglio! E’ proprio la console che ti apre il cuore, per come la sto immaginando io!

        • Hizaki scrive:

          Beh, non è mica una brutta idea eh…Ma da quello che ho visto il DD ha prezzi assurdi…E poi la battaglia che io combatto da tempo: hard disk esterni compatibili senza alimentazione gratis o a prezzi stracciati, altrimenti non andiamo da nessuna parte con giochi da 25 giga :nono:

        • Kamina scrive:

          Scusa Kal, ma nell’era di Amazon e i siti Uk tu compri ancora nelle catene?

          • Onestamente spesso compro da Amazon per risparmiare, il problema è che non sempre è possibile. Il corriere passa durante i canonici orari lavorativi e, se non c’è nessuno in casa … chi firma e ritira il pacco?! Molti si fanno consegnare la roba addirittura in ufficio, ma moltissimi non gradiscono certo questo modo di fare.
            Alcuni siti si affidano alla posta e allora, con qualche sacrificio, si riesce a ritirarlo in posta, ma capita raramente.
            Inoltre, spesso, per una questione di pura comodità, sei di passaggio da un centro commerciale o inciampi in un gamestop…se devi prenderti un giochino, è molto meno sbattimento.

            Per me non conviene stare in ballo fra spese di spedizione, consegne del pacco, tempistiche varie per comprare un videogame che non ho giocato al lancio e che con 30 euro trovo usato al gamestop. Sono Drugo dentro, quindi me ne fotto e spendo sti 30 euro quando ci passo dentro e finita così!

            Inoltre, facendo un discorso più generale e portandomi ad un età più pischellosa … a 12, 15 o 16 anni facevo affidamento sui rivenditori e non certo su internet. Non penso che un 14enne arrivi ad acquistare tramite amazon o siti uk.

  3. Più che altro per come la vedo io è un qualcosa che potrebbe seriamente ammazzare il mercato. E non in senso positivo.

  4. templar scrive:

    ora si spiega il perché dell’apertura a linux.

  5. Riddick scrive:

    Secondo me il problema principale di una Steam Box non è la diffusione del software, ma bensì l’hardware. Ricordiamo che il PC è una piattaforma aperta alle modifiche hardware interne, che per noi gamer sono indispensabili per giocare decentemente. Se Valve mettesse a disposizione una macchina PC-Console con un hardware standard, il problema sarebbe che quell’hardware dovrà mantenere un’autonomia di almeno 5 anni, dandoci la sicurezza di poter giocare qualsiasi gioco con dettagli alti senza metterci le mani sopra. Quindi le cose sono due: o si mette a disposizione un hardware iniziale con possibilità di espansioni per rimanere al passo con i tempi, oppure si vende una SteamBox con hardware fisso, ma tutti i giochi che usciranno dovranno essere scalati a palla per renderli perfettamente compatibili e garantire una qualità superiore alla console.
    Il tutto va però venduto a un prezzo da console, quindi massimo 500€ al lancio per poi calare. Ricordiamoci che questa cosa è già realtà grazie all’Alienware X51, un PC ad alte prestazioni a dimensione di console. Il problema di questa macchina però è il prezzo. Parte da 700€ per un hardware a dir poco pietoso, arriva a 1100€ per un hardware medio-alto, fino a 1700€ per una macchina che ti permetterà di giocare per i prossimi 10 anni.
    Ergo (minchia che parolone) Valve dovrebbe creare una SteamBox con un hardware alto, con possibilità di espansione, a un costo inferiore ai 600€.
    Mi sa tanto che è quasi impossibile XD

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi