Categorie | News

Da “Bravely Default” a “bravo per default”: Silicon Studio pensa già al sequel! [Nintendo 3DS]

Da “Bravely Default” a “bravo per default”: Silicon Studio pensa già al sequel! [Nintendo 3DS]

A onor del vero, definire “bravo per default” il titolo di cui parliamo non è esattamente corretto. Con oltre 264mila copie vendute in Giappone, Bravely Default: Flying Fairy può essere considerato un successo nel suo genere, trattandosi di una nuova IP. Ed è per questa ragione che Silicon Studio sta già considerando l’idea di un sequel, come dimostra il sondaggio online che trovate a questo indirizzo. Sono circa 100 domande, tutte ispirate da richieste dei fans, mirate a capire in che direzione portare la serie dopo il suo fortunato debutto. Siliconera è stata gentile abbastanza da tradurre per noi alcune tra le inchieste più interessanti, che peraltro fanno un po’ di luce sulla natura (e sui difettucci) dello stesso Bravely Default

  • C’è solo uno slot di salvataggio disponibile: aggiungere ulteriori slot. 
  • Aggiungere una funzione di auto-salvataggio ad ogni cambio di mappa, prima dei boss fight ecc. 
  • Aggiungere un New Game + mode, che consenta di utilizzare i personaggi già sviluppati nella partita precedente. 
  • La storia principale potrebbe sembrare troppo lunga per alcuni; rendere la rtama un po’ più compatta ed aggiungere sottotrame e missioni secondarie. 
  • Implementare un sistema di crafting, che richieda l’uso di materiali per creare armi, armature e potenziamenti. 
  • Il sistema di amici su 3DS è un po’ complicato; renderlo più semplice. 
  • Aggiungere un sistema di achievements specifico per gli utenti Square-Enix Members che elimini la necessità di consultare il sito su PC. 
  • Incrementare il numero di PNG nelle città. 
  • Mostrare una lista di abilità dettagliata durante la selezione dei mestieri. 
  • Alcune abilità sono descritte in modo troppo sintetico; aggiungere più dettagli. 
  • Era tedioso dover reimpostare le abilità di un personaggio dopo che questo aveva lasciato il gruppo; fare in modo che gli eroi mantengano le abilità acquisite. 
  • Durante le battaglie, può risultare difficile individuare le abilità attive; renderle più evidenti senza interrompere il flusso della battaglia. 
  • Può essere un po’ tedioso dover sapere a quali mestieri sono riservate certe armi; aggiungere equipaggiamenti utilizzabili da tutte le classi. 
  • Spostandosi da una classe di alto livello ad una di basso livello, la differenza era troppo elevata; rendere il salto un po’ meno punitivo, così che i giocatori possano cambiar classe senza troppi problemi.
  • Aggiungere il doppiaggio in battaglia. 
  • Più varietà nelle arene di battaglia. 
  • Più animazioni per i personaggi. 
  • Ripetendo alcune battaglie, certi eventi possono durare a lungo; aggiungere una funzione per saltarli premendo un tasto. 
  • Alterazioni di status e handicap possono risultare difficili da verificare; fare in modo da renderli più immediati. 
  • Aggiungere scorciatoie per i comandi e le abilità più spesso usate in battaglia. 
  • Aggiungere una caratteristica che fa rivedere l’ultimo comando usato da ogni personaggio in battaglia. 
  • Aggiungere più nemici e più varianti nei gruppi di nemici. 
  • Rendere i nemici visibili sulla mappa [niente più incontri casuali, ndr]. 
  • Inserire una funzione che permetta al giocatore di scegliere tra incontri casuali (Except for bosses) o nemici visibili. 
  • Aggiungere più contenuti di fine gioco. 
  • Aggiungere una cronologia delle conversazioni in battaglia. 
  • Premere tasti in continuazione per far procedere certi eventi potrebbe essere tedioso; aggiungere una funzione di autoplay nei dialoghi. 
  • Aggiungere una funzione che faccia rivedere eventi passati. 
  • Quando si esamina un pianoforte, il personaggio proverà a suonarlo; aggiungere più caratteristiche del genere. 
  • Esplorando i dungeon, le battaglie fanno ricominciare da capo la musica di sottofondo; fare in modo che riprenda da dove si era interrotta.

(via www.siliconera.com)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi