Categorie | News

InXile sta producendo il sequel di Planescape Torment, conferma Brian Fargo! [Numenera]

InXile sta producendo il sequel di Planescape Torment, conferma Brian Fargo! [Numenera]

Dopo tante ipotesi, speranze e traversie legali, gli arcani ingranaggi del mondo di Torment hanno iniziato a muoversi sul serio! Brian Fargo, il presidente di InXile, ha confermato che il secondo titolo della saga (il primo è ovviamente il leggendario Planescape Torment) è in fase di realizzazione presso i suoi studi, con il guru dei giochi di ruolo Monte Cook a dirigere i lavori. Anziché utilizzare l’ambientazione originale, di cui Wizard of the Coast è particolarmente gelosa, si è deciso di spostare il gioco nell’universo fantascientifico di Numenéra, già creato da Cook per un progetto personale di incredibile successo. Attualmente sono stati definiti i concetti tematici, gli eventi chiave della trama ed esistono bozze concettuali degli eroi principali. 

“Non avremo fate o demoni, ma ci saranno creature diaboliche provenienti da altre dimensioni che ordiscono piani aldilà dell’umana comprensione. Non avremo dei, ma creature che vivono da millenni e possiedono poteri di creazione e distruzione, maturati nel corso di innumerevoli vite”, spiega Brian Fargo ai microfoni di RockPaperShotgun. “Non avremo altri piani distinti, ma sentieri verso mondi ostili, orizzonti bizzarri e macchine antiche che catapulteranno i giocatori in posti dove le leggi della natura non regnano più.”

Quanto all’ambientazione di Numenéra, il presidente di InXile afferma che più la si guarda, e più ci si rende conto che è perfetta per ospitare un nuovo Torment“non ci sorprende che l’estetica di Numenera si adatti così bene al progetto, dato che Monte è stato uno tra i designer chiave dell’universo di Planescape. Numenera è molto esotico e ricco, ma è anche un universo flessibile che incoraggia e supporta i game master. Poiché Torment richiede determinate caratteristiche ed ambientazioni, saremo in grado di fare ciò che dobbiamo nel pieno rispetto dell’universo. Non si tratta di un semplice contratto di licenza, perché Monte gestirà direttamente la cosa e sceneggerà di suo pugno certe aree di gioco. Sono assolutamente entusiasta di averlo a bordo”.

Sapere che un nuovo Torment sta arrivando ha reso euforici anche noi, peccato che al progetto non partecipino due titani come Chris Avellone e Colin McComb, che riguardo all’operazione avevano già delle idee ben precise. Non resta che sperare in un gran gioco, e magari prepararci a sostenere un più che probabile passaggio su Kickstarter.

EDIT: Buone notizie! Colin McComb e James Sunders lavoreranno al nuovo Torment nelle rispettive vesti di direttore creativo e responsabile del progetto. Ci saranno anche il concept artist Dana Knutson e gli sceneggiatori Adam Heine e Ray Vallese… Insomma, a parte Avellone (che è diviso tra Project Eternity e Wasteland 2) c’è il fior fiore di Black Isle Studios qui!

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi