Categorie | News

Sorprese da OUYA: supporta i pad PS3 e 360, è un media center splendido! [Puzzl]

Sorprese da OUYA: supporta i pad PS3 e 360, è un media center splendido! [Puzzl]

I primi esemplari di OUYA, quelli destinati agli sviluppatori, sono già stati recapitati a chi ha supportato la relativa campagna Kickstarter. E indovinate un po’ cosa salta fuori? Innanzitutto che la mini-console è compatibile con la maggioranza dei gamepad presenti sul mercato, ivi compresi il DualShock 3 ed il controller Xbox 360, sia in modalità USB che wireless. Anche dispositivi più “esotici” come il volante Logitech G25, il Nintendo Wii Remote, il controller universale di Onlive, gli arcade stick Hori e persino la tastiera bluetooth di Apple funzionano a meraviglia.

È stata la piccola software house Puzzl a scoprirlo lavorando su un titolo con multiplayer locale per 4 giocatori, dichiarando quanto segue: “Abbiamo giocherellato con i sistemi di OUYA in modalità root – perché stiamo esplorando un’interfaccia di controllo personalizzata per i nostri giochi. Siamo rimasti un po’ sorpresi da ciò che abbiamo scovato nel kernel base di OUYA. È una caratteristica molto specifica ma non pubblicizzata, mentre invece dovrebbe esserlo. [...] Comunque i controller standard sono molto buoni. La loro distribuzione del peso è naturale, ed il funzionamento tramite due semplici batterie AA è una buona scelta. Ci sono 11 pulsanti da usare. Nella parte superiore c’è un touchpad che funziona da mouse, ma senza multi-touch.”

Cambiando un attimo versante e dedicandosi alla multimedialità, la stessa Puzzl ha effettuato altre interessanti scoperte che attribuiscono ad OUYA un enorme potenziale come media center: la console supporta video in Full HD nei formati .avi, .mp4 ed .mkv, e li riproduce in totale silenziosità senza il minimo intoppo; grazie alle connessioni Ethernet e Wi-Fi, lo si può fare anche in modalità wireless. È inoltre possibile conservare video nella memoria interna della console ma non riprodurli via USB, un piccolo inghippo che può risolversi tramite un semplice driver ad-hoc. “È un media center fantastico”, afferma Puzzl, “ed è così piccolo da poterlo trasportare ovunque”. Il costruttore della console ha già preso accordi con il team di XBMC per creare un media player su OUYA (XBMC è un potentissimo media player open source in grado di riprodurre qualsiasi formato e di gestire sistemi home theater), quindi ci si aspettano grandi cose.

E tutto questo, signore e signori, su una console che costa si e no quanto un tablet di bassa lega (meno di 75€).

(Molte grazie, pocket-lint!)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3600 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

20 Di risposte a “Sorprese da OUYA: supporta i pad PS3 e 360, è un media center splendido! [Puzzl]”

  1. Gidantribal scrive:

    Dai buono :) scoperte del genere vanno incontro alla filosofia di apertura totale di OUYA stessa o sbaglio? :)

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      Sicuramente si. Non sarà contenta Microsoft, che è sempre stata molto gelosa della tecnologia wireless usata nei suoi controller per Xbox, ed ora se la vede “rubata” da una consolina piccola piccola. Davide 1, Golia 0.

      • Dollmasterz scrive:

        Non sarà contenta nemmeno sony, che ha completamente eliminato la compatibilità di controller non sony dalla ps3….. Davide 1, Golia 0, Godzilla 0

  2. Lorenzo-nMe scrive:

    EVVAI ! Stavo mordendomi le mani perchè ho preso la console con 1 solo pad e ora scopro che potrò usarci i miei pad della ps3 per giocare in multi… olè

    Mi domando però se convenga ai creatori di ouya, dopotutto i pad supplementari sarebbero una buone fonte di utili che non considererei affatto “immorali” come quelli che fa la apple cambiando tutti gli anni i connettori dell’iphone ;)

  3. Lorenzo-nMe scrive:

    Ah una cosa, come sarebbe che non si possono leggere i film da usb ?? e come ce li mette uno i film da vedere nella console ? Solo tramite rete ? Mi sembra quantomeno strano, sicuri di questa cosa ?

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      Eh si, dai un’occhiata alla fonte. Ma considera che si parla dei modelli preliminari inviati ai supporter della campagna Kickstarter. Quelli che giungeranno effettivamente in commercio avranno una versione di Android appositamente customizzata dal team OUYA, più driver e funzionalità. Nulla impedisce a qualsiasi programmatore, ovviamente, di distribuire modifiche al sistema per abilitare funzioni come appunto la riproduzione diretta da USB (perchè il problema riguarda la riproduzione, non il trasferimento).

  4. Giku scrive:

    Ma per fare una cosa del genere credo che Microsoft e Sony abbiano approvato il tutto. Perchè si andrebbe incontro a citazioni in giudizio belle grosse, dato che non è qualcosa di Homebrew questa compatibilità, ma è insita nel kernel base! Però c’è un doppio guadagno, perchè se una persona è abituata a giocare su PS3 o Xbox360 verrà attratto una volta venuta a sapere questa cosa. Pensateci. “Non dovrò comperare ulteriori controller perchè già li ho! Fichissimo!” Dall’altro lato la cosa può esser vista da Sony e Microsoft come: “I nostri controller sono sempre stati i migliori, dunque OUYA ci porterà via certamente una fetta minore di mercato, poichè i nostri controller potrebbero essere preferiti a quello di OUYA.” Io la vedo così. Certo non saranno i controller a salvare il mercato di Sony e Microsoft, ma più che perderci il 10%, perder l’8,5% scomodo non gli fa, mica scemi.

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      Il nodo della questione è tutto nei protocolli di comunicazione. Se il kernel di OUYA riesce a far funzionare le periferiche in questione senza bisogno di driver, i casi sono 2: (a) o il kernel è programmato appositamente per supportarli, oppure (b) le periferiche utilizzano protocolli di comunicazione standard. Sono propenso a credere che la (b) sia la risposta giusta.

      Tra l’altro chi produce OUYA è in una posizione legalmente piuttosto sicura, perché l’aggiunta di una funzionalità del genere non le procura alcun lucro – anzi, potenzialmente ostacola la possibilità di vendere separatamente il pad ufficiale. In realtà si tratta solo di dare al cliente una scelta.

      • Giku scrive:

        Si effettivamente fila la b) Bisognerà vedere il COME sono implementati, intendo se alla buona o proprio per Dualshock3 e Controller360. (Sono curiosissimo)
        In realtà però un lucro virtuale c’è perchè come ho detto la lama è a doppio taglio. Da un lato è uno specchietto per le allodole (cosumatori, se questo dovesse essere pubblicizzato, ma cedo non ce ne sia nemmeno bisogno dato il pubblico a cui è rivolto OUYA) dall’altra tiene buone le case produttrici dei controller compatibili. Alla fine da quello che vedo il controller OUYA è parecchio pezzotto. Ne ho avuto uno tra le mani e ho avuto l’impressione (secondo me giusta) che non fosse quello su cui avevano puntato. Credo che la pianificazione economica per OUYA non abbia assegnato una percentuale considerevole alla vendita di componentistica esterna e di accessori complementaru, ma alla vendita del prodotto stesso. Mettendo i consumatori in una condizione facile di acquisto (In questo caso “i controller che ho vanno già bene”), il guadagno sarà sulla vendita stessa che sul complemeto di essa. (Io l’ho visto anche come una scelta controcorrente e di qualcuno che era stanco, di tutti quegli accessori, di tutti quegli abbonamenti, schede wireless ecc., di qualcuno che vuole semplicemente creare qualcosa per giocare punto e basta. Correggimi se mi sbaglio.)

        • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

          Beh, considera che nel prezzo della console è compreso anche il gamepad, quindi si, sicuramente c’è la volontà di massimizzare il richiamo all’acquisto. Penso comunque che nessuno la prenderà a male, in fondo l’idea di OUYA interferisce poco con i business monumentali di Sony o Microsoft.

  5. lumaca scrive:

    è praticamente un sogno ad occhi aperti!

    invece della forza bruta si sa qualcosa? sarebbe un peccato avere questo ben di dio e poi scoprire che fa girare i giochi a livello wii:D

  6. Lorenzo-nMe scrive:

    Sony e Microsoft saranno presumo contente di questa compatibilità, touchpad escluso ovviamente, perchè comunque se uno si può comprare il loro pad anche per un altra console a loro porterà solo più potenziali guadagni. L’unica a rimetterci è ouya, a meno che non abbiano contato che possono attirare più clienti facendo così…

    Per la potenza, siamo al livello degli ultimi tablet credo, perchè il chip è il tegra3 un po’ spinto grazie al fatto che essendo la console sempre connessa alla rete elettrica non c’è alcun bisogno di pensare al risparmio energetico

    • Giku scrive:

      Beh per OUYA c’è che la gente se lo compra abboccando alla storia del gamepad!
      E comunque un Tegra 3 Quad Core ad alimentazione elettrica è un processore di tutto rispetto per la finalità che ha OUYA.

  7. lumaca scrive:

    ok ma quindi non stiam parlando nulla del livello ipotetico ps4/xbox 720 giusto?

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      No, dai, non compete nemmeno alla lontana. Guarda un po’ le specifiche ufficiali:

      Tegra3 quad-core processor
      1GB RAM
      8GB of internal flash storage
      HDMI connection to the TV, with support for up to 1080p HD
      WiFi 802.11 b/g/n
      Bluetooth LE 4.0
      USB 2.0 (one)
      Wireless controller with standard controls (two analog sticks, d-pad, eight action buttons, a system button), a touchpad
      Android Jelly Bean
      Ethernet

      Praticamente le stesse specifiche di un ottimo tablet o smartphone che può far girare alla grande l’Unreal Engine 3.

      • Giku scrive:

        Buttalo via. Per casual gamer (veri) e sviluppatori sarà manna dal cielo.

        • lumaca scrive:

          nono figurati! è solo che non ho mai veramente seguito il mondo console/smartphones(ne mi son mai preso la briga di guardare le caratteristiche della ouya), quindi non avevo idea delle sue capacità tecniche.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi