Misteri next-gen: trapela un accordo di esclusività a porte chiuse tra Microsoft ed EA [industria]

Misteri next-gen: trapela un accordo di esclusività a porte chiuse tra Microsoft ed EA [industria]

Come sapete, nel mese di Aprile dovremmo assistere al disvelamento ufficiale di Microsoft Xbox 720 alias Durango, in base alle vostre preferenze cinematografiche. Tra le conferme più attese, aldilà di quelle legate alle specifiche ed allo chassis della console (Microsoft scherza ormai da giorni su questa cosa riferendosi alla recente presentazione vedo-non vedo di PS4), fa capolino quella di un misterioso accordo tra l’azienda di Redmond ed Electronic Arts, apparentemente riferito ad un qualche tipo di esclusività. Questo è tutto ciò che si sa, di conseguenza le speculazioni viaggiano in Rete ad un ritmo forsennato: giochi e DLC in esclusiva temporale Xbox per tutta la generazione a venire? Contenuti specifici per la console in ogni release mutipiattaforma? Politiche di prezzo particolari per l’utenza Microsoft? Chissà. È interessante lo scenario che potrebbe aprirsi: avremmo da un lato una Sony impegnata a garantire agli sviluppatori tutti gli strumenti necessari ad esprimere il loro potenziale creativo, e dall’altro una Microsoft determinata a strappare i frutti di questo potenziale alla concorrenza nel modo più semplice, ossia staccando assegni. In ballo ci sono pezzi grossissimi come Battlefield 4 o il nuovo sparatutto di Respawn Entertainment… Com’è che cambia il fronte della console war, ma alla fine si parla sempre e solo di FPS?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “Misteri next-gen: trapela un accordo di esclusività a porte chiuse tra Microsoft ed EA [industria]”

  1. Mmmm, mi da da pensare l’assenza dell’onnipresente EA alla conferenza Sony. Chissà cosa bolle in pentola..

    • Gidantribal scrive:

      Effettivamente… però EA che è multipiatta per eccellenza stupisce davvero che possa tirare fuori esclusive o esclusive temporanee… Ahimè i rumor ultimamente sembrano avere tutti dei fondi di verità (chip antiusato su ps4 a parte per fortuna :P) e tra un paio di mesi probabilmente avremo novità…

      Dal lato Microsoft se tale ipotesi fosse vera ne rimarrei… posso dire disgustato? Insomma, accetterei più di buon grado se investisse come sony in studi interni da cui faccia uscire titoloni invece della loro “solita” politica di accordini e accorducci però qui sono ottuso io, dopotutto per M$ cercare di ingolosirsi le terze parti a suon di quattrini è una politica ben rodata e funzionante.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi