Categorie | News

SimCity: EA è già costretta a scusarsi per il “crash” dei server americani [PC/Mac]

SimCity: EA è già costretta a scusarsi per il “crash” dei server americani [PC/Mac]

Se SimCity rappresenta l’ultima frontiera del divertimento per tutti i sindaci virtuali dotati di un PC, è anche vero che non tutte le perle si presentano perfettamente lucide.

Spazzando via ogni fiducia nella necessità di una connessione costante alla rete per giocare, Electronic Arts si ritrova infatti già costretta a scusarsi per il sovraccarico dei server dedicati al suo gestionale. Molti giocatori americani hanno riscontrato pesanti difficoltà nel loggarsi, tanto che il colosso di Redwood City ha prontamente pubblicato un tweet per calmare le acque, specificando che il problema verrà risolto tempestivamente.

A questo punto ci si chiede se le fasi di “stress test” vengano gestite da scimmie ben poco ammaestrate, nella speranza di non inciampare negli stessi problemi domani, giorno di lancio di SimCity in Italia.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

3 Di risposte a “SimCity: EA è già costretta a scusarsi per il “crash” dei server americani [PC/Mac]”

  1. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Alla faccia del single player sempre connesso…

    • Gidantribal scrive:

      Per la serie ” è solo un single player che richiede l’online, perchè mai dovremmo allestire un’infrastruttura dei server efficiente e perdipiù testarla?” XD

      Tempo un mese o anche meno che esce un crack per giocare anche offline e l’acquisto del titolo comincerà ad avere senso, non per me, il mio PC non è assolutamente in grado di gestire il glassbox engine :(

  2. Fucktotum scrive:

    questa è l’ennesima assurdità, prevedo faville nel videoblog. Scandalo, fosse anche solo per 6 ore. COmpro, installo, gioco. Sennò patch pirata e ciao. Pazzesco

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi