Categorie | News

God of War: Ascension sul banco di prova, ecco le recensioni internazionali [PS3]

God of War: Ascension sul banco di prova, ecco le recensioni internazionali [PS3]

Se è vero che il ritorno del cazzutissimo Kratos è fissato qui in Europa per il prossimo 13 marzo, allora è tempo per God of War: Ascension di affrontare il suo personalissimo esame finale.

Aule infuocate, demoni a fare chiasso nei corridoi e una commissione di severe testate videoludiche internazionali interrogheranno infatti il nostro spartano sulla sua materia preferita: l’azione.

L’attesa esclusiva per PlayStation 3 porta a casa una promozione piena, confermando le iniziali impressioni positive trasmesse dai numerosi video in game rilasciati negli ultimi mesi, ed aprendo a questo punto il dibattito tra chi vede nell’introduzione del multiplayer una gradita aggiunta e chi invece proprio non ha digerito la scelta dei talentuosi Santa Monica Studios.

Prima di lasciarvi al listone, vogliamo sapere se voi Insider sgancerete “il soldo” anche per questo ennesimo patto di sangue!

Gamespot – 8/10
OPM – 8/10
Polygon – 7/10
CVG – 7.5/10
ShopTo – No Score
EGM – 7/10
GodisaGeek – 8/10
GamesRadar – 3.5/5
Videogamer – 7/10
Edge – 7/10
Destructoid – 9/10
Machinima – 8.5/10
GameTrailers – 8.3/10
Metro – 8/10
Vandal Online – 9.2/10
TheSixthAxis – 8/10
PushSquare – 8/10
Zoomin.TV – 3/5
Multiplayer – 9.3/10
The Telegraph – 4/5
Gameblog – 4/5
Meristation – 8.7/10
CheatCode Central – 4.5/5

 

Via|VG247

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “God of War: Ascension sul banco di prova, ecco le recensioni internazionali [PS3]”

  1. BlackSilver scrive:

    I miei amici che lo hanno provato dicono che è ottimo…ma resta un more of the same pauroso.

  2. Hizaki scrive:

    Ma alla fine meglio così…Se un gioco funziona è giusto fare dei more of the same, magari migliorando lì dove si può ma senza mai snaturare. Quando invece stanca o ha detto davvero tutto, allora è meglio chiudere la saga…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi