Categorie | News

R.I.P. Team Ninja (1995-2013), Tecmo-Koei lo spacca in due [industria]

R.I.P. Team Ninja (1995-2013), Tecmo-Koei lo spacca in due [industria]

E così, le necessità aziendali finiscono per colpire un altro gruppo storico nella scena del game development. Il Team Ninja, noto ai più per le serie di Ninja Gaiden e Dead or Alive, è stato spaccato in due da una Tecmo-Koei in vena di ristrutturazioni interne. Dal suo organico sono stati ricavati due team separati, l’Ichigaya Development Group 1 diretto da Yusuke Hayashi, e l’Ichigaya Development Group 2 guidato da Keisuke Kikuchi (il papà di Project Zero); in che modo questa mossa influirà sullo sviluppo dei progetti in corso è ancora da vedere. Quel che è certo è che allocando meno personale, le pratiche produttive dovranno essere riviste in termini di maggiore efficienza ed economicità, il che non è in sé un male. Se poi dall’IDG2 dovesse arrivare anche un nuovo Project Zero, saremmo sicuramente più contenti.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “R.I.P. Team Ninja (1995-2013), Tecmo-Koei lo spacca in due [industria]”

  1. Master of Disguise scrive:

    Magari ci risparmieranno la distruzione totale del brand di Ninja Gaiden x cominciare :D

    Poi un nuovo PZ si DEVE fare..

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      Su quest’ultimo sono d’accordo a prescindere da tutto. Assurdo che per un’intera generazione, si sia visto un solo PZ e per giunta su una macchina con caratteristiche da 128 bit.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi