Battlefield 4: HABEMUS GAMEPLAY! [primo video per lo shooter EA dalla GDC 2013]

Battlefield 4: HABEMUS GAMEPLAY! [primo video per lo shooter EA dalla GDC 2013]

L’incipit è quella Total Eclipse of the Heart, ballad capolavoro del 1983, cantata dalle inconfondibili ottave di Bonnie Tyler. Le immagini invece fanno da apripista al debutto ufficiale della serie Battlefield nel suo nuovo corso, quello della generazione entrante.

Dopo aver infatti visionato i primi screens del titolo targato DICE, possiamo finalmente posare gli occhi su un lunghissimo video di gameplay, direttamente dallo scintillante e prolifico palco della GDC 2013, in corso nella “città più libera del mondo”.

Electronic Arts si è concessa ben 17 minuti per snocciolare il suo prossimo shooter, in arrivo in autunno su PC, Xbox 360, PS3, PS4 e, probabilmente, sulla nuova console di casa Microsoft, con l’obiettivo, questa volta, di creare un’esperienza in grado di stabilire una forte connessione emotiva col giocatore e mettere in scena uno scontro virtuale che possa toccare le corde di ogni appassionato.

Insomma, un post brevissimo, ma tanto caldo (e accompagnato da fumante caffè!) da meritarsi la copertina della vostra/nostra Inside The Game!

[N.B.: Battlefield 4 è stato annunciato unicamente per le piattaforme attuali, PC, PS3 ed Xbox 360. Un’uscita next gen, per quanto probabile, non è ancora ufficializzata, ndStrider]

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “Battlefield 4: HABEMUS GAMEPLAY! [primo video per lo shooter EA dalla GDC 2013]”

  1. Gidantribal scrive:

    Yaaaaawn! Ok per il comparto tecnico che è qualcosa di mostruoso sottolineato dalle esplosioni e qualche soluzione di gameplay carina ma per il resto siccome non amo gli fps si spara e si rispara come sempre XD

  2. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Quando ho sentito Bonnie Tyler in sottofondo mi sono detto “ok, qualcuno ha fumato”. Scopro invece che sta diventando una tecnica narrativa. Per il resto, il setup delle scene è veramente impressionante. Forse, come qualcuno ha fatto giustamente notare, il recupero dell’energia è troppo veloce, ed è seccante che certe scorciatoie buone per il multiplayer ci siano anche nel gioco in singolo (come il giocatore che spawna immediatamente fuori dal veicolo in corsa senza alcuna animazione di uscita). Ci sono ancora 8 mesi di sviluppo, vediamo cosa ne verrà fuori.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi