Categorie | News

Yaiba: Ninja Gaiden Z girerà su Unreal Engine 3. Gaudio o guaio? [accordo Epic Games/Tecmo Koei]

Yaiba: Ninja Gaiden Z girerà su Unreal Engine 3. Gaudio o guaio? [accordo Epic Games/Tecmo Koei]

Keiji Inafune, il leggendario designer nipponico che assisterà Spark Unlimited nella creazione di Yaiba: Ninja Gaiden Z, ha rivelato che il gioco sarà realizzato utilizzando il sempiterno motore grafico Unreal Engine 3, per la cui licenza Tecmo-Koei ha stretto un accordo con Epic Games. Come da protocollo, Inafune ha rilasciato una dichiarazione atta a convincere il pubblico della bontà della cosa:

“Non potremmo essere più lieti di realizzare Yaiba: Ninja Gaiden Z su Unreal Engine 3. Nel passato sono stato coinvolto in numerosi progetti basati su Unreal Engine 3, per cui conosco i suoi benefici e la sua affidabilità. Il motore ci permetterà di concentrare i nostri sforzi sul divertimento offerto dal gioco, spingendo ai limiti la resa visuale ed il gameplay nel minor tempo possibile.”

In realtà, sappiamo tutti che adottare l’Unreal Engine 3 nel contesto di un action game multipiattaforma equivale spesso a spiacevoli compromessi, come il limite a 30 Hz e la disparità visuale tra console differenti. La scelta dello sviluppatore, peraltro, non da adito a particolari ottimismi; servirebbe un Lost Planet 3 veramente eccezionale per convincerci a dimenticare gli scempi di Turning Point: Fall of Liberty e Legendary. Se non altro, la premessa di Yaiba è interessante: il protagonista è un ninja mutilato da Ryu Hayabusa, tornato in azione grazie ad innesti cibernetici e determinato a vendicarsi di colui che gli ha rovinato la vita. La data di uscita del gioco è ancora sconosciuta.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi