Categorie | Curiosità, News

Svelati i segreti di Metacritic? “No, è del tutto impreciso” [il rapporto della discordia]

Svelati i segreti di Metacritic? “No, è del tutto impreciso” [il rapporto della discordia]

La polemica è il sale della vita e noi italiani sappiamo benissimo come funziona. Certo i nostri casini sono un po’ più complessi delle diatribe accademiche su un sistema di ranking online, ma non possiamo sempre focalizzarci sulla politica. Comunque la discussione è nata a causa di un rapporto universitario stilato da Adams Greenwood-Ericksen della Full Sail University, presentato durante la GDC di San Francisco. In tale documento, dal titolo “A Scientific Assessment of the Validity and Value of Metacritic“, si cerca di mettere in luce come Metacritic dia un peso differenziato (su uno schema a sei livelli) all’influenza dei vari game media, ovvero le testate specializzate in videogiochi. Dai dati presentati da Adams si ricava appunto un elenco che classifica l’influenza assegnata da Metacritic alle varie testate, ecco alcuni esempi:

Highest (1.5) — Game Informer
Highest (1.5) — GamePro
Highest (1.5) — GameTrailers
Highest (1.5) — IGN (US/AU/UK)
Highest (1.5) — Machinima
Highest (1.5) — Planet Xbox 360
Highest (1.5) — PlayStation Official Magazine (UK/US)
Highest (1.5) — The New York Times
Highest (1.5) — Wired

High (1.25) — Computer & Video Games
High (1.25) — Edge Magazine
High (1.25) — EGM
High (1.25) — EuroGamer (Italy/Spain)
High (1.25) — G4 TV
High (1.25) — Gamespot
High (1.25) — GameSpy
High (1.25) — PlayStation Universe
High (1.25) — PlayStation Official AU

Medium (1.0) — 1Up
Medium (1.0) — Destructoid
Medium (1.0) — Eurogamer
Medium (1.0) — Everyeye.it
Medium (1.0) — The Guardian
Medium (1.0) — Joystiq
Medium (1.0) — Multiplayer.it
Medium (1.0) — Nintendo Life
Medium (1.0) — Nintendo Power
Medium (1.0) — Official Nintendo Magazine UK
Medium (1.0) — Official Xbox 360 Magazine UK
Medium (1.0) — Official Xbox Magazine (US/UK)
Medium (1.0) — PC Gamer (US/Germany/UK)
Medium (1.0) — SpazioGames
Medium (1.0) — Xbox360 Achievements

Low (0.75) — Eurogamer Portugal
Low (0.75) — Gameplanet
Low (0.75) — Games Radar (in-house)
Low (0.75) — MS Xbox World
Low (0.75) — PSW Magazine UK
Low (0.75) — VideoGamer

Lower (0.5) — Gamereactor Sweden
Lower (0.5) — Giant Bomb
Lower (0.5) — RPGamer

Lowest (0.25) — Official PlayStation 2 Magazine UK
Lowest (0.25) — Play UK

SimCity su Metacritic

Per l’elenco completo vi rimando al pezzo di Gamasutra che ha poi scatenato la risposta ufficiale di Metacritic su Facebook: “Ed ecco la cosa più importante: le loro ipotesi sono selvaggiamente e del tutto imprecise. Tra le altre cose: usiamo molti meno livelli di quanto elencato in questo articolo; […] i nostri pesi sono molto più vicini tra loro e hanno molto meno impatto sul calcolo del punteggio; ultimo ma sicuramente non meno importante: l’articolo sopravvaluta alcune pubblicazioni e ne sottovaluta altre (ignorando del tutto gli altri), a volte comicamente. (Inoltre, i pesi sono periodicamente aggiustati come necessario se, nel tempo, una pubblicazione dimostra un aumento o una diminuzione della qualità complessiva.)“. Insomma, sembra che Metacritic non abbia assolutamente gradito, tanto da smentire in toto la pubblicazione. Resta comunque interessante vedere come sempre più Metacritic sia preso in considerazione a livello accademico, e non solo, per l’incredibile autorevolezza che ha conquistato nel tempo. In fondo sono gli stessi publisher molte volte a farsi grandi del loro rating su Metacritic…tanto che viene considerato come la soluzione all’umanità dei redattori. Persino Steam ha deciso da tempo di integrare tali valutazioni nelle schede dello store per aiutare i propri clienti/utenti negli acquisti. La cosa non mi piace molto perché non sempre la media di varie idee diviene automaticamente la “vera idea”…ma questa è tutta un’altra discussione.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 325 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi