Categorie | Annunci, News, Video e Trailer

Moebius: la nuova avventura di Jane Jensen sbarca su Kickstarter [trailer di annuncio]

Moebius: la nuova avventura di Jane Jensen sbarca su Kickstarter [trailer di annuncio]

Non mi sembra affatto di esagerare affermando che il genere delle avventure grafiche sta vivendo una seconda età dell’oro. Certo, siamo ben  lontani dai fasti dei primi anni 90, ma esperienze come Heavy Rain, il recente (e premiatissimo) The Walking Dead, l’annuncio di un terzo capitolo per Syberia e per The Longest Journey, o ancora il ritorno di Broken Sword, compongono un seducente mosaico per tutti i videogiocatori amanti dell’universo punta e clicca.

A consacrare con la sua pennellata questo dipinto, arriva anche la mano di Jane Jensen, celebre scrittrice già dietro la serie Gabriel Knight, che con i ragazzi di Pinkerton Road ha presentato al mondo Moebius.

Come avrete intuito dalla nostalgica apertura, il titolo, che ha debuttato sulle spiagge di Kickstarter in cerca di fondi, è una tradizionalissima avventura grafica, palesemente ispirata per atmosfere e personaggi al franchise di Broken Sword, e in uscita su PC, Mac, Linux e iPad.

Troveremo infatti anche nel progetto della Jensen un gameplay concentrato su esplorazione ed enigmi, contornati da archeologia, una buona dose di cospirazioni e misteri e da un protagonista, Malachia, esperto di antichità.

Vi lascio al filmato di debutto, segnalandovi l’arrivo di una demo durante il mese di giugno!

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

4 Di risposte a “Moebius: la nuova avventura di Jane Jensen sbarca su Kickstarter [trailer di annuncio]”

  1. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Sembra grazioso, ma a pelle somiglia molto a Cognition, che ancora deve “esplodere”. Entusiasta con riserva, diciamo.

  2. Killy77 scrive:

    Sempre più dubbioso su kickstarter.

    • Dexter scrive:

      Dubbioso? Perché?
      E’ un metodo assolutamente democratico per finanziare un progetto: il gioco stuzzica il pubblico? Bene, lo finanzia in prima persona.
      E un modo “intelligente” e, se ci pensi, anche rischioso di fare giochi, ma sicuramente affascinante. Almeno per come la vedo io. ;)

  3. Hizaki scrive:

    A me sembra una delle poche cose positive di questi ultimi tempi…Poi ok, alcuni progetti in questione possono non piacerci in partenza…Ma questo vale anche per i giochi finanziati in modi più ordinari :)

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi