Annunciato Shadow of the Eternals, il successore ufficiale di Eternal Darkness! [Silicon Knights su WiiU]

Annunciato Shadow of the Eternals, il successore ufficiale di Eternal Darkness! [Silicon Knights su WiiU]

Che notizia, ragazzi, che notizia! Proprio quando nessuno più dava credito a Denis Dyack ed a quel poco che resta di Silicon Knights, il vituperato designer mette a segno uno tra i colpi più importanti della sua carriera: Shadow of the Eternals, vero e proprio sequel del leggendario Eternal Darkness, è stato infatti ufficializzato con Nintendo WiiU e PC quali piattaforme di destinazione. Lo sviluppo sarà condotto a quattro mani da Precursor Games e dai Silicon, finanziato tramite una campagna di crowdfunding che inizierà giorno 6 Maggio; in quell’occasione, Dyack introdurrà il progetto e mostrerà addirittura il titolo in movimento – mossa essenziale per cementare la serietà delle intenzioni. Shadow of the Eternals sarà strutturato in episodi, almeno 12 a quanto pare, con un tempo di gioco compreso tra due e quattro ore a puntata. I fondi richiesti ammontano ad appena 1.1 milioni di dollari, con un’uscita prevista per il terzo quadrimestre 2014. E c’è persino un accenno di trama che potete leggere più in basso:

Quando il detective Paul Becker è chiamato ad investigare su uno tra i più sanguinosi massacri tra bande nella storia della Louisiana, solo due individui sopravvivono ad un brutale conflitto tra culti rivali. Nel corso degli interrogatori tenuti da Becker, l’intrecciarsi delle loro testimonianze ricostruirà la verità sui misteriosi ‘Antichi’.

Shadow of the Eternals è il sequel dell’apprezzato Eternal Darkness: Sanity’s Reqiuem. Caratterizzato da un ricco cast di eroi e nemici, il gioco coprirà 2500 anni di storia sparpagliati tra Egitto, Inghilterra, Ungheria e stati Uniti. I giocatori metteranno in discussione la loro percezione della realtà provando a bilanciare le meccaniche di combattimento, magia e sanità mentale per progredire lungo l’avventura.

Shadow of the Eternals accompagnerà i giocatori in un viaggio memorabile attraverso il tempo, intrecciando fatti storici e disturbante finzione per creare un’esperienza diversa da qualunque altra.

Di considerazioni sul crowdfunding ne abbiamo fatte in abbondanza. Senz’altro è un buon modo di portare avanti progetti considerati troppo rischiosi per la pubblicazione tradizionale, ma è singolare che il sequel di una serie così amata non sia riuscito ad accasarsi presso nessun editore di punta. Lasciando da parte i discorsi sulla reputazione compromessa di Dyack, tutto questo da la misura del clima in cui versa una gaming industry sempre più terrorizzata dall’idea di investire a fondo perduto, indipendentemente da quanto buoni o attraenti siano i progetti. Strano inoltre che Nintendo non si sia mossa in prima persona per supportare Shadow of the Eternals, vista la situazione di WiiU. Paradossalmente, è Dyack a tenderle una mano la dove si sarebbe auspicato un supporto reciproco, ecco.

Ad ogni modo, abbiamo l’annuncio. E pure un teaser trailer che certamente non mancherà di indurre ad aprire il portafogli allorquando sarà richiesto. Abbiamo solo un appunto a riguardo: un pizzico di cura in più sul lettering no, eh?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

5 Di risposte a “Annunciato Shadow of the Eternals, il successore ufficiale di Eternal Darkness! [Silicon Knights su WiiU]”

  1. Hizaki scrive:

    Mastercard pronta <3

  2. BlackSilver scrive:

    Ormai la mia fiducia se la sono bruciata alla grande, dovranno fare un grandissimo lavoro per poterla ricostruire.

  3. Fucktotum scrive:

    io mi sa che sbarco su kickstarter, stavolta mi sa che caccio i soldi :)

  4. @NtonIo scrive:

    Volevamo «qualcosa»? Ecco «qualcosa». Ma niente di più, perché (attenzione!) vale quel che lo stesso Marco riporta nell’articolo: perché Nintendo non ha fatto la prima mossa (ma anche la seconda)?

    Persino il sottoscritto, per la prima volta, valuterà se offrire il proprio contributo alla causa o meno. Però… il punto è che ci sono troppi «però». Uno l’ho già menzionato. L’altro potrebbe riguardare Kickstarter, che ancora una volta si dimostra specchio per le allodole. O meglio, si dimostrerà tale alla scadenza di questa ennesima “riscossione”.

    C’entra poco, o forse no, ma se tutti questi canali di crowdfunding continueranno a venire intasati da tutti questi ‘big’, magari anche immeritatamente “accantonati”, temo possa profilarsi uno scenario oltremodo triste.

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      No, ma il discorso è un altro. Magari avessero fatto ricorso a Kickstarter! Loro stanno facendo crowdfunding sulla loro piattaforma personale, senza dare garanzie né sul completamento del titolo, né su eventuali rimborsi in caso di fallimento del progetto.

      Prendono e basta. È veramente scorretto.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi