Categorie | GamingPolitics, Opinioni

Warren Spector si scaglia contro Wolfenstein e un’industria sempre più “sparacchina” [polemica]

Warren Spector si scaglia contro Wolfenstein e un’industria sempre più “sparacchina” [polemica]

Sono arrivate in gran velocità le scuse di Warren Spector alla corte di BethesdaMachineGames tramite la sua pagina Facebook. Scuse legate al pesante attacco che il creatore di Deus Ex ed Epic Mickey ha scagliato sul recentemente annunciato Wolfenstein: The New Order, condito da quell’aspro dissapore che solo una leggenda dell’industria potrebbe permettersi:

Il mondo aveva davvero bisogno di un altro Wolfenstein? Vogliamo ancora uno shooter scuro, monocromatico, basato sulle solite meccaniche di ammazza il robot nazista gigante? No, credo di no e sono veramente stanco di questa roba.

E oltretutto, possiamo accordarci sul fatto di non usare più il solito commentatore dalla voce rauca per i trailer? Infine, smettela di usare Jimi Hendrix per promuovere le vostre fantasie adolescenziali.

Grazie, è tutto.

Per calmare gli animi, il buon Warren ha subito chiarito che nel suo arcigno mirino non vi era il gioco nello specifico, ma l’intero settore, da anni fossilizzato sugli FPS ed elementi votati al riciclo più becero. In sua difesa e per rispondere a coloro i quali hanno legato la sua violenta sterzata al tonfo commerciale di Epic Mickey 2, si è poi detto soddisfatto dalle vendite del sorcetto Disney, considerando che i due capitoli del franchise rappresentano al momento i suoi titoli di maggior successo.

Per aggiungere al piatto qualche considerazione personale, chi mi conosce lo sa, sono il primo ad accusare il peso di una deflagrazione degli sparattutto nell’attuale generazione, ma allo stesso tempo sono convinto che sia altrettanto di moda scagliarsi sul genere con estrema facilità.

Voi Insider come la vedete? Scatenate una pioggia di piombo nei commenti!

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

5 Di risposte a “Warren Spector si scaglia contro Wolfenstein e un’industria sempre più “sparacchina” [polemica]”

  1. Fucktotum scrive:

    secondo me, manco a dirlo, ha ragione. Nello scpecifico di Wolvenstein senz’altro, più in generale magari è troppo estremo ma ampiamente condivisibile ;)

  2. Master of Disguise scrive:

    Stufi di FPS?? Naaaaaaaa, strano XD

  3. BlackSilver scrive:

    Per quanto gli FPS possano essere un genere ampiamente inflazionato resta il fatto che questa uscita è stata abbastanza gratuita e le scuse successive…beh…robetta quasi da forum. Le parole sono vere è l’acidità di fondo che mi turba.

  4. lSoLlAKirA scrive:

    Io sono strano e stupido.

    Sono sicuramente stufo degli FPS…

    … ma il trailer di cui parla mi ha fatto gasare!!! :) Viva Jimi!!!!

  5. Hizaki scrive:

    Wolfenstein allora ha shockato il mondo videoludico. L’effetto che fa ora, essendo io un hater del genere, credo che non sia esattamente lo stesso. Quindi mi trovo d’accordo con Spector…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi