Categorie | Annunci, News

Nvidia Shield ha una data di uscita e un (alto) prezzo di lancio! [nuovi titoli in sviluppo]

Nvidia Shield ha una data di uscita e un (alto) prezzo di lancio! [nuovi titoli in sviluppo]

Conosciuta precedentemente come Project Shield, la nuova console di Nvidia (ora ribattezzata ufficialmente come Nvidia Shield) è pronta al suo debutto, almeno negli Stati Uniti.

La macchina sbarcherà infatti nella terra degli Yankee il prossimo giugno, con possibilità di preordinarla a partire dal 20 maggio, ponendosi così nella stessa fascia temporale di lancio delle piccole Ouya e GameStick.

Quello che stupisce è sicuramente il prezzo, fissato a 350 dollari, evidentemente piuttosto alto e potenziale barriera d’accesso per molti utenti, nonostante le appetitose caratteristiche tecniche della console. Nvidia Shield, lo ricorderete, è progettata attorno a Tegra 4 e Android 4.2.1, è dotata di uno schermo da 5 pollici ad alta definizione, di 16 GB di memoria interna espandibile con SD, microfono, GPS e uscita mini-HDMI.

Contemporaneamente la casa di Santa Clara ha confermato alcuni nuovi titoli in sviluppo per la sua creatura, tra cui Broken Age e Costume Quest di Double Fine, Flyhunter: Origins di Steel Wool Games, Skiing Fred di Dedalord Games e Chuck’s Challenge da parte di Chuck Sommerville.

Sparateci due commenti, va’!

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

8 Di risposte a “Nvidia Shield ha una data di uscita e un (alto) prezzo di lancio! [nuovi titoli in sviluppo]”

  1. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Se già a 200 dollari PS Vita fatica, figurarsi questo affare, potente quanto vuoi ma antiestetico ed antiergonomico ai massimi livelli.

  2. Gidantribal scrive:

    Vincerà a occhi chiusi il titolo di console portatile più costosa di sempre, sarebbe anche bello capire quanto è vasto il parco di giochi in grado di sfruttare realmente il chip tegra4… mica penseranno di sfondare vendendo un pad Wiiu dedicato all’ambito PC?

  3. Killy77 scrive:

    Altro bidone a prezzo pieno in arrivo.

  4. Xenorik scrive:

    Con 350 dollari uno si compra una gtx 670 se trova una buona offerta. Ok che sono due cose completamente diverse, però…

  5. Killy77 scrive:

    Vabbè dai con alcune decine d’anni alle spalle d’esperienza videludica, dovremmo aver imparato che il prezzo di lancio è sempre piuttosto alto per quelle persone che si lasciano prendere dall’hype e non sanno come spendere i propri soldi.

  6. La verità? Quest’oggetto è fatto SOLAMENTE per chi non vuole perdersi alcun gadget tecnologico. Quindi per i “collezionisti” di tecnologia, quelli che cambiano un telefono al mese, o che comprano al day one qualunque cosa.

    Nvidia Shield nasce morta come console portatile: un qualunque smartphone con Android è migliore come scelta per chi vuole videogiocare vista la quantità di titoli disponibili sullo store per Android “generico”. Soprattutto anche visto il sistema di controllo… che Nvidia sogna che sia convertito dagli sviluppatori dei giochi dal touch al loro.

    Per avere titoli targettizzati per questa Shield si dovranno avere sviluppatori che hanno voglia di investire sul loro gioco talmente tanto da “convertirlo” per shield. Rimappare i comandi, ottimizzare la grafica ecc e perché dovrebbero farlo? Solo ed esclusivamente per guadagnare di più, o sbaglio? E come fanno a guadagnare di più se Nvidia vende st’affare a 350€? Uno sviluppatore si fa due conti: quanti shield sono stati venduti? X0000? Quanti Samsung Galaxy? x00000? Perché dovrei spendere un euro per la prima? :)

    • Kamina scrive:

      Quoto e aggiungo dicendo:Ormai il concetto di portatilità delle console è stato ridimensionato ai cellulari per i seguenti motivi:
      A:Il cellulare devi portartelo sempre dietro…

      B:Anche se ci giochi, per la gente quello che tieni in mano rimane un cellulare.Dal punto di vista sociale i timidi(non io, a me frega poco di quello che pensa la gente)sono maggiormente propensi a giocare sul proprio smarthphone, mentre magari aspettano dal dentista, piuttosto che con una console portatile vera e propria.

      C:Portatilità dovrebbe essere sinonimo anche di comodità.. un cellulare lo infili in una tasca qualsiasi dei pantaloni.. ma quella mostruosità targata invidia dove lo infili?
      Per essere un portatile, lo Shield(ma i diritti alla Marvel li hanno pagati?^^)è estremamente scomodo.Sono scomodi 3ds xl e Psvita, figuriamoci quell’aborto di Shield.

      D:Prezzo, ma qui sfondiamo un portone già aperto da molti.

      E:I GIOCHI, DOVE SONO I GIOCHI?!

  7. Così a naso direi che AKirA ha ragione da vendere.
    Ammetto però, non senza uncerto imbarazzo, di aver seguito poco-niente il progetto, un po’ perchè prevedevo un prezzo inarrivabile viste le caratteristiche, un po’ per un discreto disinteresse verso le piattaforme portatili, tanto che non ho neanche ben chiaro che giochi abbiano intenzione di farci girare (giochi Android ultra-pompati? giochi PC riadattati?)…
    L’unica cosa a cui avevo fatto caso era alla funzione di remote play da PC, che poteva anche essere una potenzialità interessante se non fosse che sicuramente riguarderà pochissimi giochi, visti gli insuperabili scogli del sistema di controllo e la necessità di avere anche la scheda grafica che loro dicono che devi avere.
    E poi il design mi ricorda le console fake che vendono prima delle casse all’Eurospin…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi