I 20 brand più venduti in questa generazione di console [dati Ubisoft]

I 20 brand più venduti in questa generazione di console [dati Ubisoft]

Giorni di calcoli complessi per Ubisoft, impegnata a rilasciare i dati relativi ai propri introiti e a mostrare quanto abbiano ben fruttato le scelte della software house.
Eccoli quindi pubblicare sul proprio sito una classifica interessante, che mostra i 20 brand videoludici che hanno piazzato più copie in questa generazione, per l’esattezza dal 2005 al 2012. Non possiamo considerarla affidabile al 100% solo perchè non comprende alcun titolo portatile, quindi alcune posizioni potrebbero avere oscillazioni anche evidenti, ma ci permette comunque qualche riflessione:

Top20ofGen7

Anzitutto, molte posizioni rispecchiano con una certa fedeltà il successo ottenuto, che sembra inossidabile: le posizioni raggiunte (e in molti casi, ben consolidate) da CoD, Mario, MaddenFIFA, GTA, World of Warcraft, Halo e The Sims testimoniano di successi milionari, di marchi conosciuti più o meno da chiunque e destinati a confermarsi in futuro.

Situazione del tutto diversa da quella di chi ha sperperato le proprie qualità e che difficilmente rivedremo nel breve periodo: sì, abbiamo nel mirino Guitar Hero, Rock Band e Wii Fit.
Tutto da vedere quello che succedere al povero e vilipeso Sonic e ai titoli di wrestling, che potrebbero subire un piccolo ridimensionamento a seconda delle scelte dei rispettivi sviluppatori.

Un paio di note di merito vanno ascritte certamente a Nintendo (ribadiamo: nonostante i portatili non siano elencati) che grazie al potere delle proprie esclusive (entra in classifica persino Mario Kart con una sola uscita non portatile) piazza ben tre titoli, ma anche a Traveller’s Tale (indicata nel grafico erroneamente come Tell Tale) che grazie al binomio tra grandi saghe cinematografiche e mattoncini Lego sopravanza pesi massimi come The Elder Scrolls o WoW. Facile, con minimo due uscite all’anno :)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 884 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

11 Di risposte a “I 20 brand più venduti in questa generazione di console [dati Ubisoft]”

  1. lSoLlAKirA scrive:

    Zero commenti? Ma è impossibile!!! :)

    Allora, scontato ovviamente che ci fossero brand “odiosi” ai più ma vendutissimi (wiifit).

    Meno scontato vedere Elder Scrolls con praticamente un gioco solo (Skyrim, anche se pure Oblivion è uscito su questa generazione di console).

    Fa incazzare invece vedere Guitar Hero e Rock Band così in alto: ma ci rendiamo conto i soldi che hanno fatto con due titoli praticamente sempre uguali a se stessi e di cui sono uscite n iterazioni?

    No comment su posizione numero 18… e Bioshock non c’è. Bah

  2. Xenorik scrive:

    A me fan paura i key learnings e i key farctos of success.

  3. Gidantribal scrive:

    Dopo le mirabolanti prestazioni su ps2, Pes è svanito nel nulla…

  4. DP scrive:

    Interessante pure notare come, Mario a parte, l’Occidente surclassa l’Oriente.

  5. Tankorr scrive:

    io non ci vedo niente di male in questa classifica, se non che il vg ormai è aperto a mille e + tipologie di utenza diversa e quindi i titoli + venduti sono quelli “di cassetta”. è un po’ come dire che è normale che tra i film oggi vadano quelle stronzate di ballo e nessuno sappia chi è Kubrick.

    Insomma, è la mediocrità della media. Ci sta, è forse l’elemento dominante del mondo in cui viviamo.

    un plauso a quelle SH che riescono ad avere titoli mainstream per far monetizzare ed al contempo ad investire almeno una parte degli introiti sulla qualità.

    o quelle che riescono a far coincidere mainstream e qualità, in questo caso Nintendo con Mario (che stando all’esempio dei film, è un po’ come Nolan, che vende ed è al contempo un regista con i controkatsee)

    • Xenorik scrive:

      Condivido quello che hai scritto, perchè in fondo è vero. L’unica cosa che vorrei puntualizzare è che questa classifica può creare una certa amarezza a quelli che ricordano quali erano i titoli di punta dell’industria del videgame qualche anno fa. E’ un pò come chi, abituato negli anni ’70 a vedere al vertice delle classifiche gente come i Led Zeppelin, si è trovato negli anni ’80 Madonna e negli anni ’90 le boyband.

  6. Tankorr scrive:

    su questo hai ragionissima.

    sempre stando ai film, negli anni 60 Hitchcock riempiva i cinema. Hitchcock.

    ora c’è Imparo a ballare 57 o simili…e i cinefumetti.

    ma, appunto, è una deriva al ribasso di tutta la nostra società. ci stiamo/stanno rincoglionendo.

  7. ryohazuki84 scrive:

    mi riferivo alla spammer visibile solo sul forum :)

  8. ryohazuki84 scrive:

    vorrei tanto risponderti senza correre il rischio di essere bannato e/o denunziato

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi