Categorie | News

Naughty Dog abborderà la next-gen con lo stesso engine della attuale [tecnologia]

Naughty Dog abborderà la next-gen con lo stesso engine della attuale [tecnologia]

Avete presente The Last of Us e tutta quella bavetta che vi provoca ad ogni nuova apparizione? Belle le scenografie, bello il concept, e bello pure l’engine… Talmente bello che Naughty Dog non vuole affatto sprecarlo. Gli autori di Uncharted mirano infatti a riutilizzarlo per il loro primo progetto su PS4, come svela il produttore Bruce Straley ai microfoni di Digital Spy. La scelta , tutt’altro che pigra come potrebbe sembrare in prima battuta, è stata in realtà ben ponderata:

“Abbiamo appreso una grande lezione passando da PS2 a PS3. C’era un bel po’ di hype su ciò che la next-gen sarebbe dovuta essere. Doveva assomigliare ai film e avere la stessa fedeltà dei filmati prerenderizzati. Ovviamente non è andata così. Certo, in questo momento ci siamo molto vicini, ma a Naughty Dog sono serviti quattro giochi per arrivarci.

Ai tempi di Uncharted 1 cancellammo tutto quello che avevamo fatto, nonostante il motore che usavamo per la serie di Jak & Daxter fosse già eccellente. Avremmo potuto ripartire da quest’ultimo e poi costruire sulle sue fondamenta, cambiando solo gli elementi che ci servivano quando ci servivano. Il cambiamento causò un bel po’ di tumulto. Stavamo creando una nuova IP su un nuovo motore, con un sacco di aspettative bizzarre. Nessuno aveva i devkit, e come potete immaginare, provare a capire come programmare su una macchina completamente nuova è stato difficile.

Abbiamo imparato la lezione dicendo che nel transito verso la prossima generazione, ci porteremo dietro la nostra attuale tecnologia, la convertiremo immediatamente e diremo ‘ok, abbiamo un ottimo sistema di Intelligenza artificiale ed un buon renderer già funzionanti. Solo quando incontreremo un muro ci chiederemo se è il caso di cambiare qualcosa.

Quando il gameplay, la storia o il mondo che vorremo creare troveranno degli ostacoli, capiremo in quale parte dell’engine occorre effettuare delle modifiche.”

Un aspetto della programmazione nel quale Naughty Dog eccelle rispetto ad altre software house riguarda proprio l’ottimizzazione del codice, ed aver già lavorato su un processore ad 8 core come il Cell dovrebbe render loro la vita particolarmente facile nel transito ad un AMD Jaguar similmente strutturato. Si tratta di una buona notizia anche per noi giocatori, perché significa che da The Last of Us al prossimo prodotto Naughty Dog potrebbe trascorrere un tempo più breve del previsto.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

2 Di risposte a “Naughty Dog abborderà la next-gen con lo stesso engine della attuale [tecnologia]”

  1. Gidantribal scrive:

    I Naughty dog hanno fatto una scelta inconsapevolmente lungimirante a mio avviso, se avessero tenuto il vecchio motore grafico ora si troverebbero comunque con un programma vecchio di 10 anni, il loro motore attuale essendo più recente e viste le meraviglie che si preannunciano con the last of us preannuncia in qualche modo un suo impiego su PS4 senza apparire “stanco”, chissà che non si possa dare una sbrciatina sui loro nuovi progetti già tra dieci giorni, dopotutto o saranno loro o saranno i santa monica studios.

  2. christian scrive:

    mi sembra giusto così.. i furbacchioni di infinity ward insegnano!

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi