Categorie | News

Precursor cancella il Kickstarter di Shadow of the Eternals, parla di “nuove opportunità” emerse

Precursor cancella il Kickstarter di Shadow of the Eternals, parla di “nuove opportunità” emerse

Proprio in questi istanti apprendiamo tramite un comunicato stampa di Precursor Games che la campagna di raccolta fondi su Kickstarter per Shadow of the Eternals è stata ufficialmente interrotta. Il motivo non risiede nella lentezza delle donazioni, che ormai da giorni procedevano a ritmi incompatibili con il raggiungimento della quota richiesta, quanto nell’emergere di “una serie di eccitanti opportunità che renderanno il gioco migliore di quel che speravamo” (cit. Paul Caporicci). In definitiva, Shadow of the Eternals tornerà su Kickstarter nel giro di qualche settimana con una campagna completamente ristrutturata, dove Precursor svelerà al pubblico tutti gli sviluppi di questi ultimi giorni. Sul sito ufficiale Order of the Unseen, ove è stata parimenti sospesa la raccolta fondi, resterà possibile seguire i progressi del gioco.

Per quanto alluda a qualcosa di meglio ponderato, il già annunciato ritorno su Kickstarter lascia intendere che non c’è stato alcun intervento da parte di grandi publisher, in particolare quello opportuno ed auspicato di Nintendo. Nelle scorse ore, Michael Pachter ha affermato che se il momento negativo di WiiU continuerà, la macchina potrebbe finire per ospitare esclusivamente i giochi della casa madre e degli studios a lei più vicini: ecco, questo sarebbe potuto essere potenzialmente un buon investimento da cui invece, l’azienda giapponese bada bene di stare lontana… Peccato.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

8 Di risposte a “Precursor cancella il Kickstarter di Shadow of the Eternals, parla di “nuove opportunità” emerse”

  1. BlackSilver scrive:

    Mah…contando i casini che hanno combinato questi soggetti in passato la cosa non mi piace per nulla.

  2. Chuck Schuldiner scrive:

    Onestamente rimango basito, non tanto per quello che ho letto, ma per le informazioni contrastanti che ho trovato su questo argomento. Su spazio, ad esempio, scrivono “E’ probabile che lo scarso successo della raccolta fondi (dal 13 maggio sono stati ottenuti solo 127.067 $ sul 1.350.000 $ richiesto inizialmente) possa aver contribuito in maniera decisa al cambio di programma da parte dello sviluppatore” e nel pezzo non si parla di “opportunità per rendere il gioco più eccitante”, quindi maggiori chiusure..poi boh, spero sia come dite..

    • Dollmasterz scrive:

      Sono finanziatore del progetto su Kickstarter, e la lettera che gli sviluppatori hanno mandato ai backer dice esattamente quanto riportato da strider in questo articolo!

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      È quello che hanno detto loro nel comunicato stampa. Non un centesimo è stato prelevato dagli account dei donatori, per cui immagino che qualche sviluppo ci sia stato. Bisogna vedere adesso cosa significa per il gioco.

  3. Chuck Schuldiner scrive:

    La mia era una semplice speranza; mi auguravo infatti fosse così come Strider aveva scritto, ma quando ti trovo simili articoli su altri lidi, diciamo che qualche domanda te la poni: chi ha ragione? dal momento in cui hai fugato ogni mio dubbio non posso che tranquillizzarmi. :)

  4. Gidantribal scrive:

    Secondo me qualche “generoso” finanziatore lo hanno trovato o hanno cambiato il loro piano di sviluppo altrimenti allo stato attuale il gioco non si riusciva a fare.

    • Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

      Il fatto è, se hanno trovato un finanziatore, che bisogno hanno ancora di Kickstarter? Lo scopriremo presto, a quanto pare.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi