Categorie | Annunci, COPERTINA, News

Titanfall: Respawn Entertainment tra rumor e GameInformer [il nuovo gioco dai creatori di CoD]

Titanfall: Respawn Entertainment tra rumor e GameInformer [il nuovo gioco dai creatori di CoD]

Che i ragazzacci di Respawn Entertainment fossero segregati nelle loro caldissime fucine per dedicarsi di buona leva all’assemblaggio di un imponente Titano è cosa piuttosto nota. Conosciuto proprio come Titan, il nuovo titolo degli sviluppatori marchiati dal sacro fuoco di Call of Duty è finalmente uscito allo scoperto, almeno in via ufficiosa, grazie ad un leak della prossima copertina di GameInformer.

Titanfall (questo il nome definitivo) verrà infatti presentato tra le scintillanti luci dell’E3, ma la foga pre-losangelina ha lasciato fluire una serie di dettagli misti alla solita faciloneria da rumor. Le stesse voci di corridoio sbattute qui su Inside The Game arancio su bianco per la gioia (o il dispiacere) dei nostri nerdici lettori.

Secondo il vociare del Web, Titanfall dovrebbe rappresentare uno dei colpacci di casa Microsoft, un’esclusiva per PC, Xbox 360 e Xbox One in arrivo sui nostri schermi durante la primavera del 2014. Come comunicato dagli stessi sviluppatori, la versione per l’attuale generazione rappresenterà solo un antipasto alla vera esperienza offerta dal titolo, talmente ambizioso da presentarsi su 360 in versione depotenziata, e probabilmente curata da un altro team. Il Titano di Respawn sfrutterà infatti le potenzialità della recentemente svelata One, prima fra tutte il supporto ad un Cloud solido e flessibile, permettendo la creazione di un mondo persistente ed in costante evoluzione, “alleggerito” dal calcolo dell’IA e della fisica di gioco, libero così di poter ruggire a 60fps e di poter esibire tutta la massa muscolare del Source Engine.

Non ci si può presentare sulla piazza parlando di Titani senza proporre in-game una visione imponente. Titanfall rappresenta infatti un coraggioso sparatutto online a bordo di enormi mech, che di certo non dimenticherà la componente per singolo giocatore. I “robottoni ammerrigani” vengono descritti come creature sinuose e scattanti, privi della tradizionale sensazione di pesantezza di un Mazingone qualsiasi, ma comportandosi come veri e propri soldati sul campo di battaglia. Sarà inoltre possibile uscire dal nostro mezzo, ordinargli di seguirci o di sorvegliare una zona specifica della mappa. E se i mech andranno controtendenza con la loro fisica accelerata, capirete che anche i piloti saranno dotati di un’agilità e abilità fuori dal comune, sfruttando ampi salti, schivate e boost, senza poi dimenticare la possibilità di hackerare i mezzi nemici attraverso l’arma di dotazione Data Knife. Naturalmente non mancherà un non ancora dettagliato sistema di crescita e classificazione del nostro personaggio, per migliorarne poteri e skill.

Il tutto in un universo che, secondo le prime indiscrezioni, dovrebbe rifarsi ai familiari elementi delle pellicole sci-fi, tra decadenza, polvere e scale di grigi. Un’ambientazione che punta alla seduzione degli appassionati di piccole gemme quali Blade Runner o District 9, senza scomodare poi sua maestosità Star Wars.

La scommessa di Respawn Entertainment è audace. Non solo per l’evidente guanto di sfida lanciato alla corte Bungie e al suo Destiny, ma anche nel tentativo di creare un simil-MMO facilmente abbordabile dall’utenza. L’obiettivo è infatti quello di realizzare un titolo estremamente bilanciato e dalla facile fruizione, esponente di quella tendenza tipicamente next-gen di amalgamare in un unico piatto esperienze in rete e offline, senza insormontabili barriere d’ingresso.

Insomma, al momento viaggiamo ancora nel nebuloso mondo della speculazione, ma se la caduta dei Titani vi ha un minimo incuriosito, non vi resta che attendere la conferenza di Electronic Arts tra gli sfarzi e le boot babes di Los Angeles. Siamo sicuri che ne vedremo delle belle!

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1691 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi