Categorie | Annunci, News

Sempre più notizie riguardanti Xbox One!

Sempre più notizie riguardanti Xbox One!

Non solo nuove politiche sui giochi indie e self-publishing [Finalmente l’han capita: Microsoft ritratta la politica indie di Xbox One], nelle ultime ore sono molte le notizie che si stanno avvicendando sulla nuova console della casa di Redmond. Partiamo da quella che probabilmente deluderà alcuni gamer che ancora sono indecisi su cosa scegliere: un rappresentante di Microsoft ha dichiarato al sito Gamespot che la società non ha alcuna intenzione di rilasciare una versione di Xbox One senza Kinect. La società si dichiara fiduciosa del valore aggiunto che il nuovo Kinect, 10 volte più potente del precedente, potrà dare al gaming e all’intrattenimento in generale. Tutto questo in netto contrasto con le dichiarazioni di una fonte anonima, e per tanto da prendere con le pinze, secondo la quale Microsoft avrebbe lanciato una versione Kinect-free durante l’estate 2014.

Passando alle “buone notizie”, secondo le parole di Major Nelson, noto membro del Team Xbox, Xbox One avrà il supporto per le mod. Tutto ovviamente sarà in mano agli sviluppatori, che dovranno fornire gli strumenti per poter creare le suddette mod. Sembrerebbe anche che ogni console, previa approvazione di Microsoft, sarà “convertibile” in una postazione debug, permettendo di testare i propri prodotti homebrew. Se tutto ciò dovesse rivelarsi vero, sarebbe l’ennesimo passo avanti delle console, che si avvicinerebbero sempre più a veri a propri PC.

Dulcis in fundo, meno rilevante ma che sicuramente interesserà molti gamer, a notizia del cap agli achievements, ovvero l’aggiunta da parte di Microsoft di un limite alla frequenza e alla quantità di obiettivi che gli sviluppatori potranno aggiungere dopo il lancio. Microsoft giustifica la scelta dicendo che vuole evitare che i giocatori si sentano sopraffatti dal costante aumento del Gamerscore da raggiungere per avere un punteggio perfetto sui vari titoli.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 10 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

9 Di risposte a “Sempre più notizie riguardanti Xbox One!”

  1. Marco "Strider Hiryu" Tinè scrive:

    Beh, il discorso Kinect è giustificato dal fatto che Microsoft crede nella periferica e vuole che gli sviluppatori la usino. Non sarebbe per nulla strano se tra le linee guida fornite ai vari studios ci fosse l’obbligo di inserire funzionalità Kinect nei loro titoli. Tra i tanti elementi su cui Microsoft ha cercato di calcare la mano, coi risultati che abbiamo visto, Kinect è di gran lunga il meno scandaloso.

    Quanto al discorso “ogni console è un devkit”, questa è cosa buona e giusta. Però si stanno facendo dei discorsi un po’ fuorvianti sull’argomento, ed è bene chiarire: nessun utente potrà comprare un esemplare di Xbox One e premendo un interruttore, diventare sviluppatore. Microsoft ha chiaramente parlato di un prezzo di ammissione per fare questo, ed è ancora avvolto nel mistero.

    Tra l’altro, c’è un motivo per cui i devkit normalmente costano molto: di solito hanno specifiche che sono da 1.5 a 2 volte più potenti di quelle della console finale. Per le macchine next gen, ad esempio, si parla di devkit con 12 GB di RAM, ed è chiaro che sul prodotto consumer non si ha questo tipo di vantaggio. Al cliente finale, dunque, toccherà sicuramente sostenere i costi delle versioni debug dei sistemi operativi e delle librerie.

    Insomma, chi fa confronti tra i 500 euro di Xbox One ed i 2500 di uno per PS4 e PS Vita dovrebbe prima informarsi.

  2. Hizaki scrive:

    Ma funzionerá solo nel castello di Peach come il primo?

  3. Hizaki scrive:

    Beh io ho una camera piena di roba e non ho neanche quel 1.4 di cui parla Dollo.
    L’unica cosa sensata da fare sarebbe rendere il kinect facoltativo perchè,diciamocelo chiaramente, sará un floppone anche questo…

    • BlackSilver scrive:

      Quella sarebbe una mossa per farlo essere veramente un “floppone”. Finché i programmatori non si dovranno confrontare veramente con la periferica e le sue potenzialità sarà ovvio che le uniche feature in esclusiva saranno cazzatelle senza particolare qualità, per questo Microsoft fa bene a imporlo per una visione sul lungo periodo.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi