Categorie | Annunci, News, Video e Trailer

Sony annuncia Everquest Next, il primo MMORPG con ambienti distruttibili [SOE]

Sony annuncia Everquest Next, il primo MMORPG con ambienti distruttibili [SOE]

… e per distruttibili non ci si riferisce a qualche sparuto elemento dello scenario predisposto per sbriciolarsi in un certo modo, ma è meglio andare per ordine. Everquest Next è il nuovo progetto di una Sony Online Entertainment ormai impegnata 24 ore su 24, dopo i successi di DC Universe Online e Planetside 2: l’intento è quello di dare nuova vita ad un marchio storico ristrutturandolo da cima a fondo, sia sul piano dell’identità visiva che della tecnologia. Insomma, sarà qualcosa di molto diverso dal MMORPG fantasy originale, datato 1999 ed ancora attivo al giorno d’oggi. In sede di presentazione, Sony ha individuato una serie di caratteristiche che dovrebbero porre Everquest Next su un piano ben più alto rispetto alla concorrenza:

  • Multi-classi – Lo stile di gioco individuale sarà tutto in Everquest Next. Per questo il gioco non avrà livelli di esperienza, ma una vasta serie di abilità suddivise per classe che in un certa misura, potranno sovrapporsi le une alle altre. Attingendo a questo enorme set, il giocatore potrà costruire un personaggio davvero unico.
  • Ambienti distruttibili – Quando SOE ha parlato di questa caratteristica, lo ha fatto quasi en passant. In realtà, il fatto che il mondo di Everquest Next sia costituito al 100% da voxel apre possibilità mai viste sinora in un MMORPG, come quella di terraformare gli scenari a suon di magia ed abbattere qualsiasi struttura in modo assolutamente procedurale. Le implicazioni in termini di esplorazione e tattiche di battaglia diventano semplicemente mostruose.
  • Cambiamenti permanenti – La possibilità di modificare la geografia dei territori e di costruire strutture assicura che il mondo di Everquest Next resti vivo e dinamico per anni, assistendo alla nascita ed alla distruzione di intere città per effetto di guerre su larga scala. SOE desidera più che mai che i giocatori possano scrivere la storia di questo mondo, creando eventi unici e memorabili.
  • IA emergente – Questo è un punto su cui addirittura Richard Garriot ha dovuto arrendersi ad un certo punto. In un mondo così dinamico, ci si aspetta che le creature reagiscano ai cambiamenti in maniera realistica. Per questa ragione, i creatori di Everquest Next programmeranno la personalità di ogni razza affinché le azioni degli NPC siano la conseguenza di una necessità contingente, e non solo del verificarsi di certe condizioni (“attacca il giocatore se entra nel raggio d’azione”). Se una massa di orchi vorrà attaccare il vostro avamposto, ad esempio, aspettatevi che distruggano la foresta che vi protegge creando un sentiero per un assalto di opportunità, magari in piena notte.  
  • La storia siamo noi – Non esisteranno percorsi o trame predefinite in Everquest Next, ma il mondo sarà ricchissimo di avventure da affrontare nel modo che più preferite. Ogni scelta che farete sarà registrata dal gioco ed usata per creare proceduralmente delle opportunità che corrispondono al vostro stile di gioco ed a ciò che vi piace di più fare: siete appassionati di crafting? Allora è probabile che nelle vostre quest possiate imbattervi in materiali rari da dare in pasto alla forgia. Vi piace esplorare? Le vostre quest vi porteranno in ogni angolo del mondo. That’s Life!

L’obiettivo che Sony Online Entertainment sta cercando di realizzare in Everquest Next è enorme: non solo si vuol dare agli utenti una libertà unica nel gestire ciò che accade sui server di gioco, ma saranno messi a loro disposizione gli stessi strumenti tecnici usati dai programmatori per strutturare il mondo. Il team assisterà costantemente i giocatori nella creazione dei progetti più ambiziosi, fornendo tutto il supporto tecnico necessario in qualsiasi momento; è uno sforzo collaborativo senza precedenti che a detta di SOE, potrebbe addirittura portare alla luce nuovi talenti nei campi del game design e della programmazione. Che poi Everquest Next abbia anche un aspetto fantastico, beh, è una piacevolissima conseguenza.

Everquest Next è previsto per questo inverno su PC, e prima che l’esperienza di Planetside 2 vi renda guardinghi, Sony informa che il gioco sarà gestibile anche su configurazioni hardware vecchie di 5 anni.

[Altri video sul canale Youtube di Everquest Next]

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

4 Di risposte a “Sony annuncia Everquest Next, il primo MMORPG con ambienti distruttibili [SOE]”

  1. La distruzione degli alberi è un po’ pietosa ma l’idea (se sviluppata bene) può essere molto carina

  2. Fucktotum scrive:

    a me ingrifa parecchio, caso raro per il suo genere… chissà che non mi avvinghi alle caviglie

  3. Gidantribal scrive:

    Davvero un bel progettino :)

  4. bubble shooter scrive:

    thanks you for shared

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi