Categorie | News

Platinum Games: “lavorare con NIntendo è tanto prezioso quanto snervante” [Bayonetta 2]

Platinum Games: “lavorare con NIntendo è tanto prezioso quanto snervante” [Bayonetta 2]

Scambiando due chiacchiere con Gamasutra, Atsushi Inaba ha descritto in maniera piuttosto eloquente il rapporto tra Platinum Games e Nintendo in seno alla realizzazione di Bayonetta 2. Il titolo arriverà in esclusiva WiiU nel 2014, e promette di surclassare in spettacolarità il primo episodio girando alla bellezza di 60 frames per secondo; il team giapponese ha inoltre dichiarato che la lavorazione di questo gioco darà una bella sterzata al suo modus operandi ed al suo futuro in generale, senza però specificare in che modo. Ma bando alle ciance, ecco cosa ha da dire Inaba sul suo attuale progetto:

“Lavorando con Nintendo, una delle cose che capisci è che non puoi coprire le debolezze del gameplay di base migliorando la grafica, aggiungendo scene di intermezzo, o cose del genere.

La loro prima ed assoluta preoccupazione sta nel cuore del gioco e nella qualità delle meccaniche. Ci stanno davvero col fiato al collo in questo senso. E ad essere sinceri è un po’ snervante lavorare con gente così perfezionista.

Le caratteristiche del gioco, in ogni caso, non sono mai cambiate. In effetti, Nintendo ha agito più da osservatrice lasciandoci fare il nostro lavoro, e segnalando alcuni piccoli dettagli nel corso della lavorazione.”

Yusuke Hashimoto, responsabile del gioco, ha supportato i commenti di Inaba aggiungendo: “Ci sono state occasioni in cui Nintendo ha dato il suo feedback sul gioco, noi sottoponevamo loro delle idee e loro le testavano dandoci suggerimenti che abbiamo poi usato. Quando lavori ad un progetto tendi a soffrire di visione a tunnel, per cui quando dall’esterno ti arrivano dei consigli, onestamente è liberatorio”.

Qui in Inside the Game non vediamo l’ora di ammirare cosa uscirà dal lavoro congiunto di partner così importanti: da un lato abbiamo i maestri indiscussi dell’action game moderno, dall’altro una vera e propria leggenda dello sviluppo giapponese. Sin dall’annuncio di Bayonetta 2, Internet pullula di commenti al vetriolo basati unicamente sulla scelta della piattaforma, dimentichi del fatto che senza il supporto di Nintendo, questo sequel non avrebbe mai visto la luce. Poco male se occorrerà acquistare un esemplare di WiiU per giocarlo, se davvero ci si tiene così tanto.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3349 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi