Categorie | News

Microsoft ridimensiona il lancio di Xbox One a soli 13 paesi nel mondo, l’Italia si salva [industria]

Microsoft ridimensiona il lancio di Xbox One a soli 13 paesi nel mondo, l’Italia si salva [industria]

Lo so, ragazzi, il titolo si presta ad interpretazioni ambigue, ma il bello dell’essere reporter in questo settore è che ci si può permettere di giocare con le parole senza causare troppi drammi… O forse no? Anche il mondo dei videogiochi, forse, sta diventando più serio di ciò che la sua natura ed il suo oggetto ammetterebbero. Ad ogni modo, siam qui per darvi un’informazione tutt’altro che ambigua: in origine, Microsoft pensava di riuscire a far debuttare Xbox One in 21 mercati intorno al mondo. La triste realtà è che in base ai ritmi produttivi, solo 13 nazioni saranno servite dalla nuova console nel mese di Novembre; fortunatamente c’è dentro anche l’Italia. Altre nazioni dovranno invece attendere sino ai primi del 2014, in particolare Belgio, Danimarca, Olanda, Norvegia, Russia, Svezia e Svizzera. Da Redmond è giunto un comunicato di scuse ufficiali:

“Per quanto volessimo fortemente lanciare Xbox One simultaneamente in questi mercati, ci sono diversi fattori che determinano le tempistiche per ogni paese. Tra questi figurano il lavoro di localizzazione della dash, il supporto vocale ai relativi idiomi, e lo stabilimento di accordi con i produttori locali per portare ad ogni territorio le applicazioni più appropriate.

Comprendiamo quanto questo possa essere deludente per i fan delle nazioni interessate, e stiamo davvero facendo tutto il possibile per offrirvi Xbox One quanto prima nel prossimo anno.

Se vi trovate in queste nazioni ed avete domande relative ai preordini, contattate i vostri rivenditori locali. Per ricompensare la vostra pazienza, chiunque abbia preordinato un sistema Xbox One con la formula Day One troverà un gioco preinstallato nella console al momento della distribuzione.”

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi