Prima occhiata all’online in Call of Duty: Ghosts! Tutti i dettagli sulla vostra prossima droga [Activision, Infinity Ward]

Prima occhiata all’online in Call of Duty: Ghosts! Tutti i dettagli sulla vostra prossima droga [Activision, Infinity Ward]

Come per tutti i precedenti episodi, non si può dire che Activision stia lesinando sulle spese di marketing legate a Call of Duty: Ghosts, anzi. Lo intuisci già nel momento in cui senti Eminem snocciolare la sua nuova canzone nel trailer di gioco incluso in alto, magari chiedendoti chi tra Activision ed il ruvido Slim Shady stia traendo più vantaggio dalla cosa, ma quando ti si dice che il multiplayer di Ghosts rappresenta “la più profonda revisione del gioco online in Call of Duty sin dai tempi di Modern Warfare”, l’attenzione torna all’elemento più importante, ossia il gioco in sé. Di novità ce ne son proprio tante, quindi cercheremo di elencarvele per benino ed in maniera succinta, scremando i comunicati ufficiali di Activision dal loro solito strato di pomposità e di noia…

  • Create a Soldier: oltre all’equipaggimento, in Ghosts potrete modificare anche l’aspetto fisico del vostro soldato, sesso incluso. Sono possibili circa 20.000 combinazioni estetiche, ed è possibile creare squadre da 10 elementi che condividono i punti esperienza.
  • Modalità Squads: questa modalità multiplayer è espressamente dedicata alla vostra squadra, che scende in campo comandata da una nuova e sofisticata IA. Potete giocare da soli o fare entrare in qualsiasi momento altri amici in co-op sostituendoli alla CPU: le squadre possono contare al massimo 6 giocatori in campo, e l’IA è in grado di accettare sfide anche quando il giocatore non è collegato.
  • Modalità Search and Rescue: una variazione sul tema Search & Destroy. Ogni giocatore abbattuto durante gli scontri rilascerà una dogtag: se la recupera un alleato avviene il respawn, se la ruba un avversario è Game Over.
  • Modalità Cranked: un tocco di fantasia che sembra divertente già sulla carta. Uccidendo in sequenza si diventa sempre più agili e veloci, ma se la sequenza si interrompe per troppo tempo, il giocatore muore per combustione spontanea.
  • Mappe Dinamiche: i livelli multiplayer sono pieni di eventi dinamici che cambiano la loro struttura. Oltre ad attivare trappole distruttive, i giocatori possono guadagnare speciali Killstreak in grado di modificare lo scenario su vasta scala.
  • Account Trasferibili: tutti i progressi compiuti nelle versioni per console attuali di Ghosts possono essere facilmente trasferiti sulle piattaforme di nuova generazione. La nuova Call of Duty App per smartphone e tablet vi metterà in tasca ogni singolo dato relativo alla vostra vita nel gioco, così come il settaggio remoto della vostra squadra, persino mentre è impegnata in un match. Comunicazione ed attività dei clan possono essere gestiti al 100% tramite l’App, se necessario. I dati possono essere scambiati via Facebook e Twitter.
  • Pass Stagionali: un pass stagionale da 50 dollari darà accesso a 4 Map Pack previsti per Ghosts, e prezzati individualmente a 13 dollari. I pack usciranno nel 2014, ma alcuni contenuti saranno già sbloccabili al lancio. Anche il pass può migrare dalle versioni current gen a quelle next gen, ma avrà un periodo di validità limitato.
  • Collector’s Edition: è prevista una Hardened Edition comprensiva di steelbook, di un pass per DLC ed una cinghia portaoggetti Paracord. La Prestige Edition include una telecamera subacquea indossabile, capace di riprendere in Full HD, e tutti i contenuti della Hardened.
  • eSports: Call of Duty: Ghosts per Xbox One è già la prima scelta competitiva della Major League Gaming per il 2014.
  • Tour Mondiale Call of Duty: Ghosts Multiplayer: a partire da Novembre, il team di sviluppo visiterà 10 capitali mondiali per diffondere il nuovo verbo di CoD. Il tour toccherà Los Angeles, Colonia, Dubai, Londra, Sydney, Mosca, Utrecht, Sao Paulo, la nostra Milano e Parigi.

Call of Duty: Ghosts uscirà in tutto il mondo e su tutte le piattaforme previste (PC, PS3, Xbox 360, Nintendo WiiU, PS4, Xbox One) giorno 5 Novembre.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi