Categorie | News

Parla Capcom: ecco perchè Resident Evil 7 sarà un ritorno alle origini [Michael Pattison]

Parla Capcom: ecco perchè Resident Evil 7 sarà un ritorno alle origini [Michael Pattison]

Michael Pattison, ex dirigente presso Capcom, ha dichiarato ai microfoni di MCV che la compagnia giapponese è ben consapevole dei motivi per cui Resident Evil 6 non ha ricevuto l’accoglienza sperata. Troppi contenuti in un colpo solo avrebbero diluito la qualità generale e dato al pubblico l’impressione di un prodotto privo di identità, preoccupato soltanto di abbracciare il più vasto pubblico possibile: questa constatazione, unita alla buona accoglienza tributata a Resident Evil Revelations, riporterà senz’altro il settimo capitolo verso le sue origini, afferma Pattison. Sarà quindi un gioco più propriamente horror, dedicato a quell’utenza di base che nel corso degli anni ha decretato il successo della saga in era pre-Resident Evil 4… Il che non significa certo che di colpo si abbandonino gli spunti originati da quel titolo:

“La missione di Leon è stata molto gradita, ed avendo realizzato Resident Evil Revelations su 3DS, ci è stato richiesto di dirigere nuovamente la nostra attenzione al survival horror, piuttosto che provare ad offrire tante cose a tutti. Vedrete che i nostri prossimi sforzi saranno probabilmente più orientati a soddisfare l’utenza di base. […] Si parla tanto di saturazione del genere horror apocalittico a base di zombi, ma in realtà è ancora vivo e vegeto. The Last of Us ci ha mostrato chiaramente cosa vuole il pubblico. Abbiamo parlato anche di Tomb Raider con il team di ricerca e sviluppo, a loro è piaciuto molto e credo che ciò dimostri quanto mercato ancora ci sia per questo tipo di contenuti.”

Per chi come me non ha apprezzato particolarmente la campagna di Leon in RE6, non si tratta necessariamente di buone notizie. Anche in quel caso, credo che Capcom abbia fondamentalmente frainteso cosa occorre per creare un’esperienza survival di qualità: caratterizzazione dei personaggi, motivazioni credibili ed una sceneggiatura solida sono tutte parti di un’equazione che al momento Capcom non sa come risolvere. L’influenza di The Last of Us sembra provvidenziale in questo caso, ed è positivo che il produttore giapponese sia propenso ad accoglierne i suggerimenti. Vedremo un po’ cosa ne verrà fuori, anche perché non esiste chance al mondo di vedere Resident Evil abbandonato a sé stesso, e Capcom non vorrà certo farsi rubare la scena da The Evil Within.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

9 Di risposte a “Parla Capcom: ecco perchè Resident Evil 7 sarà un ritorno alle origini [Michael Pattison]”

  1. Gidantribal scrive:

    Capcom si deve guardare da Amnesia di frictional games :P

  2. C.Vladdone scrive:

    Bisognerebbe ritornare ad usare solo un personaggio(al massimo 2)nel 6 troppi personaggi e troppe sceneggiature

  3. Hizaki scrive:

    Si si…ritorno alle origini -.-
    Io aspetto un nuovo Siren…

  4. Anto' scrive:

    per me ci vuole una mossa coraggiosa come fu Resident Evil 4, discostandosi dall’universo della saga che è ormai stato spolpato fino al midollo, in modo quasi parodistico… e poi un gameplay che abbia un senso, non delle commistioni di generi fatte a cazzo di cane…

  5. Kiory scrive:

    Beh Revelations è già un ottimo ritorno alle atmosfere horror, vedremo!

  6. Hizaki scrive:

    Revelations è ottimo e la strada per me dovrebbe essere quella. Antò, io ho paura delle scelte coraggiose di capcom ultimamente :)
    Potrebbero anche chiudere le saga e passare ad un altro horror

  7. Giovanni scrive:

    Mi auguro però che i personaggi siano gli stessi e non nuovi come questo Jake…

  8. angelo scrive:

    spero che almeno questo sara horror con molti enigma perchè gia dal 5 si sono persi,di tanto…io suggerirei di non farlo con molti personaggi al massimo 3 ma una cosa che non deve assolutamente mancare è il partner pero ci deve essere più collaborazione fra loro deve sembrare reale.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi