Elogio della semplicità: Shambles è l’apocalisse zombi secondo Notch [gioco indie gratis]

Elogio della semplicità: Shambles è l’apocalisse zombi secondo Notch [gioco indie gratis]

Una tra le caratteristiche che rendono celebri i giochi di Marcus “Notch” Persson è il loro stato di completezza a fronte di cicli di sviluppo ridottissimi. In sole 48 ore, infatti, lo svedese è riuscito a realizzare da cima a fondo piccoli gioiellini quali Minicraft (simile soltanto nel nome al ben più famoso Minecraft), Prelude of the Chambered e Breaking the Tower. Più recentemente, la game jam 7DFPS gli ha concesso un’intera settimana per creare da zero uno sparatutto in prima persona, ed il risultato è stato Shambles. In una buia cittadina generata proceduralmente, il giocatore deve farsi strada tra gli zombi che invadono le strade incrementando il suo punteggio, ovvero raccogliendo gli orb dorati rilasciati dai non morti abbattuti. La vera bastardata sta nel fatto che civili e poliziotti sono mescolati nel caos, e che sparare agli uni o agli altri è l’unico metodo per recuperare salute e munizioni. C’è poco spazio per la moralità nel frenetico mondo di Shambles, e l’unica priorità consiste nel sopravvivere a spese di altri innocenti: preso a piccole dosi, è un ottimo riempitivo per gli spazi vuoti della giornata.

Per giocarlo basta recarsi presso questo indirizzo assicurandosi di avere installato il plugin di Unity adatto al vostro browser (credo sia la prima volta che Notch mette da parte il suo amato Java). Se lo desiderate, potete anche scaricarne una versione offline per PC.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi