Categorie | News

Over My Dead Body 2, dopo il trailer, ecco le immagini [PS Vita]

Over My Dead Body 2, dopo il trailer, ecco le immagini [PS Vita]

Dopo il fantastico trailer animato di due giorni fa, quei draghi di SCE Japan Studio hanno diffuso le prime immagini di Over My Dead Body 2 per PS Vita, titolo localizzato a cui in realtà non corrisponde (al momento) alcuna intenzione di portarlo dalle nostre parti. Il nome originale è Ore no Shikabane wo Koete Yuke 2, ed anche lui farà parte della lunghissima lista di titoli targati Sony in mostra al TGS 2013. Il prequel ha sempre avuto un’aria da produzione a basso budget, sia nell’incarnazione originale per PS1 che nel successivo remake su PSP, ma qui siamo sicuramente in presenza di qualcosa di più curato – sorprendentemente curato, oseremmo dire.

Gli autori hanno mantenuto il particolare stile grafico a metà tra illustrazione anime e pittura tradizionale giapponese, ma tutto è adesso renderizzato in 3D con animazioni di livello superiore. La trama si articola ancora una volta su più generazioni di eroi, per cui il giocatore dovrà scegliere una sposa nel corso degli eventi ed avere dei figli; un semplice sistema genetico farà in modo che i figli assomiglino ai genitori ereditandone i tratti somatici, e se proprio lo desiderate, potrete far si che il gioco crei un eroe a partire da una vostra foto scattata tramite la fotocamera della console. In totale, il gioco prevede un massimo di 1024 eredi (!).

Il sistema di gioco è stato semplificato rispetto al primo Over My Dead Body, dove esistevano due famiglie di abilità che si sviluppavano in maniera diversa. Adesso tutte le abilità si articolano su 4 livelli, ma ciò non significa che massimizzarle sia più semplice; a tal proposito, il giocatore avrà un alleato guidato dalla CPU capace di fornire informazioni e suggerimenti utili al momento giusto. Lo stile di gioco scelto influenzerà una moltitudine di elementi quali la forma dell’isola in cui si vive, la struttura dei dungeon procedurali, lo sviluppo delle città, la merce venduta nei negozi e tanto altro; è prevista anche una modalità multigiocatore in cui è possibile visitare l’isola personale di un amico.

Insomma, è o non è il tipo di gioco che sarebbe fantastico vedere dalle nostre parti? Dopotutto, PS Vita ha un disperato bisogno di software, e per Sony non dovrebbe essere difficoltoso gestire e promuovere la propria produzione interna.

01 02

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi