Virtual Inseminator, ovvero quando l’Italia faceva videogiochi porno [NSFW]

Virtual Inseminator, ovvero quando l’Italia faceva videogiochi porno [NSFW]

Me n’ero quasi completamente dimenticato, ormai sono passati oltre 10 anni dalla prima volta che ne sentii parlare ed anche allora era quasi mitico. Sto parlando di uno dei più famosi videogiochi porno sviluppati in Italia nel lontano 1997 e distribuito con giganteschi avvisi sferici in cui si leggeva: “Severamente vietato ai minori“. Di cosa sto parlando? Ma del celebre Virtual Inseminator, creato da un team sconosciuto che dopo il “misfatto” è scomparso nel nulla. Il classico gioco che quando andavo alle superiori aleggiava nel mito e che saltuariamente saltava fuori nei discorsi con l’incipit: “Ma hai sentito parlare di quel gioco?“. Virtual Inseminator è alla fin fine un punta e clicca d’altri tempi dove l’obbiettivo principale era girare un cittadina e risolvere dei banali enigmi per portarsi a letto la quasi totalità del panorama femminile. In uno stile che mescolava fondali statici in 3D, con disegni realizzati a mano e registrazioni video. Celebre anche perché all’interno conteneva un vero film porno dell’attrice Selen. Il tutto costruito anche con una certa ironia, ma sopratutto tante zozzità. Come ho detto all’inizio era una vita che non ne sentivo parlare, infatti ai miei tempi oltre ad essere un prodotto “sconveniente” (quanto bramato) era anche veramente difficile da trovare.

Grazie a YouTube e alla simpatia di Mannes Chiarini adesso tutti possiamo “apprezzare” una perla storica del Made in Italy, debitamente censurata per ovvi motivi. Nel video qua sopra infatti potrete vedere l’intero walktrough di Virtual Inseminator…vi consigliamo di controllare bene di essere soli e magari di utilizzare un bel paio di cuffie, perché il linguaggio sarà di un “certo livello CULturale”. Buon divertimento.

N.B E giusto per citare la copertina del CD: SEVERAMENTE VIETATO AI MINORI ;-)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 325 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Una risposta a “Virtual Inseminator, ovvero quando l’Italia faceva videogiochi porno [NSFW]”

  1. s3cco scrive:

    Che ricordo! Hahahaha ci avevo giocato hahahahahahahaha l’avevo scaricato non so quanti anni fa

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi