Categorie | News, Video e Trailer

TGS 2013, sbarramento di info per Ryu ga Gotoku: Ishin [PS3, PS4 e… PS Vita?]

TGS 2013, sbarramento di info per Ryu ga Gotoku: Ishin [PS3, PS4 e… PS Vita?]

Oltre al prevedibile uno-due di nuovi trailer, SEGA ha diffuso una miriade di informazioni che rendono Ryu ga Gotoku: Ishin (Yakuza: Restoration) esattamente il tipo di gioco che ci saremmo aspettati. Esiste infatti una modalità di gioco alternativa chiamata Another Life, in cui Ryoma Sakamoto vive semplicemente la sua vita di tutti i giorni in compagnia di Haru, una ragazza costretta a vendere casa propria per ripagare i debiti dei genitori defunti. I due possono coltivare e raccogliere ortaggi nei loro terreni seguendo i ritmi della natura, cucinare pietanze speciali che compariranno nell’inventario di Ryoma durante la modalità principale, vendere ad altri i frutti del loro lavoro contadino e della pesca (si, si può pure pescare in mare), ed allevare animali domestici in grado di fiutare nei dintorni la presenza di oggetti utili e preziosi.

Il combattimento è parte fondamentale di Ryu ga Gotoku: Ishin. Non solo il giocatore potrà equipaggiarsi con l’armamento che preferisce (spade, armi da fuoco o tutte e due?), ma rivolgendosi ad un fabbro potrà modificare le armi, crearne di nuove o pervenire a soluzioni originali combinandone due diverse. Ci sono centinaia di possibilità, a quanto pare, il cui sblocco è legato all’aumento di livello del fabbro stesso. Insomma, bisognerà farselo amico si si vuol diventare delle autentiche macchine da guerra ambulanti.

Altra meccanica interessante è quella dei Battle Dungeon, ossia aree situate al di fuori delle città che attendono solo di essere ripulite dai malviventi che le popolano. tocca al corpo Shinsengumi occuparsi del problema, per cui Ryoma può affrontare il problema in due modi: può fare da giustiziere solitario, portando con sé delle carte speciali che gli attribuiscono abilità specifiche dei suoi commilitoni, oppure portarsi fisicamente dietro la squadra e distribuire un po’ di morte collettiva. Quest’ultimo metodo sembra il più consigliabile, dato che consente ai singoli membri di raffinare i propri talenti, ma è carino che venga data la scelta. Oltre a custodire oggetti e materiali preziosi, nei Battle Dungeon potreste trovare guerrieri di talento da reclutare nello Shinsengumi.

E dulcis in fundo, ragazzi, qui arriva un dato interessante: la modalità Another Life, insieme ai Battle Dungeon ed i minigiochi d’azzardo, saranno giocabili separatamente su PS Vita grazie al cross-play. Questo implica giocoforza la presenza di una versione di Ishin dedicata al portatile Sony capace di interagire con le edizioni per PS3 e PS4. Sinora non si era mai parlato di questo, per cui ci auguriamo che SEGA voglia approfondire la questione al più presto.

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi