Categorie | COPERTINA, Editoriali

Week Game Over: la settimana videoludica raccontata da ITG [ 30 settembre – 5 ottobre]

Week Game Over: la settimana videoludica raccontata da ITG [ 30 settembre – 5 ottobre]

“Gli inizi sono comunque belli, sempre da favola”. Ho pensato di iniziare  così, con una citazione da una scrittrice che odio (Banana Yoshimoto), per scaramanzia. Avere l’onore di portare avanti questa rubrica iniziata da persone che sicuramente ne sapevano più di me è un bel peso, quindi è meglio non prendersi troppo sul serio.  Io sono l’ultimo acquisto di Inside the Game (chiamatemi andre) e se tutto va bene nelle prossime settimane commenteremo insieme quanto accaduto nel fantastico mondo dei videogiochi.

Che cos’è successo durante la settimana appena trascorsa?

Lunedì, i fan di Naughty Dog e di The Last of Us che hanno acquistato il season pass sono stati rassicurati: i contenuti aggiuntivi sono in arrivo. Le prime arene  per il multiplayer saranno scaricabili a partire dal prossimo 15 ottobre. Quanto al DLC single player, esiste … nelle menti degli sviluppatori, che ci stanno lavorando e lo renderanno disponibile tra dicembre e gennaio.

Forse non ve ne siete accorti, perché in effetti se n’è parlato “poco”, ma martedì Rockstar ha ufficialmente lanciato GTA Online. Nelle settimane precedenti era stato detto chiaramente che avrebbero potuto esserci non pochi problemi, ma questo non ha impedito che orde di giocatori si accanissero contro la software house tramite ogni canale disponibile.

Le raccomandazioni di Rockstar non hanno nemmeno impedito al sottoscritto di intestardirsi e provare l’online ad ogni costo, ora però dopo aver perso per tre volte i dati di gioco di GTA Online, posso dire che la situazione sembra essersi stabilizzata.

E voi cosa ne pensate?  In queste due settimane sarebbe stato davvero possibile evitare i vari disastri che hanno accompagnato il debutto online di GTA V?

Se siete nippofili e avete amato alla follia la serie Yakuza, questa settimana vi sarete  strappati i capelli alla notizia che il quinto capitolo della saga non uscirà dal Sol Levante.

Se siete nippofili e amate alla follia i GdR alla giapponese, invece, questa settimana avrete gridato di gioia per la conferma dell’arrivo di Bravely Default: Where the Fairies Flies il prossimo 6 dicembre. Per Natale avremo finalmente un gioco di ruolo di Square Enix senza Lightning, anche se sono certo che Nomura-san &co abbiano ancora tutto il tempo per smentirmi.

In questo periodo per molti giocatori il Nintendo 3DS continua a regalare soddisfazioni: Spike Chunsoft ha infatti rilasciato il primo trailer della versione videoludica di Attack on Titan, mentre, con una settimana di anticipo rispetto alla data di uscita, hanno incominciato a circolare in rete le prime recensioni su Pokémon X Y. Per questioni di brevità, dirò soltanto che per Fennekin, Chespin e Froakin l’Italia si è spaccata: tutti i voti o si assestano sul 7, o superano il 9.

Questi sette giorni, però, sono stati segnati anche da un addio: lo scorso 2 ottobre infatti è venuto a mancare Tom Clancy, lo scrittore di Caccia a Ottobre Rosso, Rainbow Six e Splinter Cell, da cui è tratta la celebre serie di videogames che tutti noi conosciamo.

Concludere così, però, sarebbe troppo triste. quindi guardiamo agli appuntamenti di questa settimana e consoliamoci:  il 9 ottobre potremo finalmente mettere le mani su  Beyond: Due Anime. In Europa giocheremo a una versione “mutilata”, nel senso che è stata “alleggerita” di 5-10 secondi di filmati, censurati per ottenere una valutazione PEGI 16 e consentire anche ai più giovani di giocare il titolo.

Cosa ne pensate? Ma, soprattutto, perché hanno tradotto “Two Souls” e non “Beyond”? Tenere tutto in italiano o tutto in inglese faceva così schifo?

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 37 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

3 Di risposte a “Week Game Over: la settimana videoludica raccontata da ITG [ 30 settembre – 5 ottobre]”

  1. @NtonIo scrive:

    Un caloroso benvenuto ad Andrea, tanto per cominciare.

    In secondo luogo, qualche giorno addietro c’è stata la presentazione stampa italiana di Beyond: Two Souls, alla quale è intervenuto David Cage in prima persona. Saranno anche affermazioni ineludibili, che s’hanno da fare insomma, ma a quanto pare i pochi secondi espunti dalla versione europea riguardano «altro» (lui ha parlato di una sbarra di ferro [?]).

    Ad ogni modo, nei prossimi giorni partiranno senz’altro i confronti molesti, quindi capiremo dove e come questi “tagli” si sostanziano. In linea di massima, avessero anche tagliato una fellatio esplicita, non mi pare una tragedia. Il punto è che, come ha sottolineato Cage, la censura in questo settore opera trasversalmente: al che possiamo dedurre che alcune delle cose che David avrebbe voluto mettere non ci sono perché nemmeno l’ESRB avrebbe accondisceso. So…

  2. lukesca scrive:

    grande, bentrovato,
    devo dire che anche io sono stato preso dalla irrefrenabile voglia di andare online quando era ben chiaro che non funzionasse affatto!
    magari non bello come ce lo si aspettava, ma gta online é sicuramente valido per quanto riguarda la sua fattezza: magari ci si aspettava qualche modalità in più ma magari penseranno ad implementarle in futuro…
    dopo 4 volte sembra che rockstar non abbia più intensione di cancellare i nostri personaggi e i nostri guadagni, sarà difficile però risalire per la terza volta al rango 14.

    tom clancy R.I.P.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi