Diablo III: Reaper of Souls, Warlords of Draenor, Heroes of the Storm: tutto il Blizzcon 2013 è qui!

Diablo III: Reaper of Souls, Warlords of Draenor, Heroes of the Storm: tutto il Blizzcon 2013 è qui!

Qui in ITG abbiamo un debole per la praticità. Perché scrivere tre o quattro articoli differenti quando le meraviglie della tecnologia ci consentono di cavarcela con uno? Ebbene, amici lettori, abbiamo un bel po’ di news targate Blizzard da comunicarvi, riguardanti ben tre titoli diversi. Procediamo per ordine, ok?

  • Diablo III: Ultimate Evil Edition (PS4) – Il male definitivo, eh? Già. A quanto pare, i possessori della nuova console Sony dovranno prepararsi ad un’esperienza ruolistica di straordinaria completezza. La versione PS4 di Diablo III includerà infatti la neo-annunciata espansione Reaper of Souls, ricca di modifiche al gameplay: un nuovo personaggio, il Mistico, vi consentirà di modificare l’aspetto e le statistiche del vostro eroe, oltre a potenziare gli oggetti. Il bestiario di gioco verrà arricchito di nuove creature, e l’Adventure Mode consentirà di esplorare in libertà il mondo di Diablo III con tutti i checkpoint già sbloccati. Testerete inoltre le vostre capacità nelle inedite Valli di Nephalem, costituite da compatti dungeon procedurali (15/20 minuti di gameplay) con mostri, boss ed artefatti randomizzati. Infine, andrete a caccia di taglie nell’apposita modalità Bounties, che include divertenti sfide ad obiettivi. Blizzard ha precisato che la versione PS4 di Diablo III gira a 1080p/60 Hz, è compatibile con i salvataggi dell’edizione PS3 (ma solo in un senso: non è possibile trasferire di nuovo i file da PS4 a PS3) e naturalmente, non ha DRM né microtransazioni. Il produttore non ha specificato se risoluzione e frame rate saranno gli stessi anche su Xbox One. Oh, ed ecco qualche numeretto interessante: ad oggi Diablo III, nelle sue varie versioni, ha venduto 14 milioni di copie. Non male! (sito ufficiale)
  • World of Warcraft: Warlords of Draenor (PC) – Quinta espansione per il MMORPG più autorevole di sempre. Le razze di Azeroth non riescono proprio a vivere in pace, e pare che una guerra di proporzioni catastrofiche si prepari a scuotere i reami di Draenor. Si parte tutti dal livello 90 con la possibilità di costruire strutture avanzate, accumulare risorse e seguaci, ed affrontare senza problemi i nuovi contenuti. Blizzard ne approfitta per dare una bella scrollata all’estetica di gioco, migliorata e resa uniforme in ogni suo comparto, ed aggiungere nuove Zone, Dungeon, Raid, Scenari e Campi di Battaglia. Tutte le modalità sono state arricchite di elementi che aggiungono un tocco di imprevedibilità al loro svolgimento (sito ufficiale).
  • Heroes of the Storm (PC) – Era praticamente impossibile che Blizzard lasciasse campo libero a Valve e al suo popolarissimo DOTA 2, quando in realtà il fenomeno dei MOBA è nato in seno al leggendario Warcraft III. La casa americana ha perciò sguinzagliato gli eroi delle sue saghe più famose e li ha messi tutti in Heroes of the Storm, titolo nel quale scontri improbabili tra Auriel e Sarah Kerrigan, o magari tra Nova e Diablo, diventano possibili. Il pretesto? Sono stati tutti risucchiati in uno stesso vortice dimensionale… Ok, bisogna ammettere che gli autori qui non si sono scervellati un granché, ma per un titolo del genere immaginiamo non serva. Uno tra gli aspetti più interessanti del gioco, oltre al suo scavare nel lore di Blizzard con arene a tema, è quello che vede il giocatore in grado di personalizzare gli eroi stabilendone il percorso nel loro skill tree (sito ufficiale).

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3548 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi